F F Tribuna Libera: agosto 2016

mercoledì 31 agosto 2016

Fresco mattino come la tua spalla



E' da qualche giorno disponibile la nuova opera 
di Vincenzo Gasparro.









E' possibile acquistarlo on line attraverso il sito della Book Sprint Edizioni


per saperne di più





"Vivo in uno splendido paese della Bassa Murgia, Ceglie Messapica, nel cuore della Messapia che declina nella pianura salentina. È una terra edenica, ma è anche la terra dei rimorsi per lo iato che nei secoli si è prodotto tra la sua bellezza , la sua ricchezza e il tragico sfruttamento delle persone e delle cose ..."

per leggere l'intervista integrale a Vincenzo









UNA LETTURA CONSIGLIATISSIMA!




L'AUTORE

Vincenzo Gasparro, maestro educato alla scuola di Don Bosco, Don Milani e Mario Lodi, è nato a Ceglie Messapica. Tutta la sua produzione poetica è raccolta nel volume “Tutte le poesie” (1994-2012), BookSprint Edizioni, 2014, nelle cui collane ha anche pubblicato il racconto “Il sortilegio della casa antica”.
E' presente in diverse Storie della letteratura italiana del II Novecento, in Dizionari letterari, ne “La saggezza della letteratura”, “Puglia letteraria” e qualificate antologie. Ha collaborato a giornali locali e nazionali.

Negli anni ha pubblicato il libro di storie e memorie "La pampanella amara", l'istant-book, con altri,  "Dicembre 93" e i seguenti libri di poesia: Taccuino (L’Autore Libri Firenze, 1994); Parole mai distratte (Gazebo, Firenze, 2000); Grazie per i balconi fioriti (Bastogi, Foggia, 2001); Barchette arancio e limone (Bastogi, Foggia, 2002); Nel mattino disperso (LietoColle, Faloppio, Como, 2004); La cura di Gaia (LietoColle, Faloppio, Como, 2006); Il passero maldestro, (LietoColle, Faloppio,  Como, 2008), Il sortilegio della casa antica (BookSprint Edizioni, 2011).
Nel 2009 ha pubblicato il libro: "Una famiglia borghese – L'Italia dei galantuomini fino all'avvento delle camice nere" , nel 2010 "Melagrane scarlatte e more nere, e nel 2012 "A che servono le rose".







agosto 2016

Primo Giovedì di settembre cegliese


Due iniziative a Ceglie in occasione del primo Giovedì di Settembre.












A partire dalle 17.

CLICCA QUI
per i dettagli








E inoltre, in serata:


Masseria Lo Jazzo – Ceglie Messapica (Br)

giovedì 01 settembre 2016 ore 21:30

 PIZZICA E FICHI
FESTA TRADIZIONALE CON PIZZICA e conversazione sulla biodiversità del FICO.






In collaborazione con l’Associazione Passo di Terra.

Alla Masseria LoJazzo giovedì 01 settembre 2016 dalle ore 21:30 una festa alla natura e ai suoi prodotti e un benvenuto al dolce, struggente, magnifico mese di settembre.




Info:
INGRESSO LIBERO  inizio serate ore 21:30
Masseria Lo Jazzo – Ceglie Messapica (Br)
Strada provinciale 24 Ceglie Messapica – Villa Castelli (Km 2) GPS: 40°37'04'' N – 17°29'20'' E

www.masserialojazzo.it – masserialojazzo@gmail.com – facebook.com/lojazzolojazzo -  tel. 3398432981





agosto 2016

Comunicato dell'Amministrazione



Ricevo e pubblico:


Contributi alle popolazioni colpite dal terremoto


Venerdì 26 agosto, alle ore 16.00, presso la Sala Istituzionale del Comune di Ceglie Messapica, si è tenuto l’incontro di numerose associazioni locali che, insieme all’Amministrazione Comunale, hanno deciso di intraprendere iniziative concrete per l’emergenza terremoto.
L’Amministrazione Comunale già nelle ore immediatamente successive al sisma aveva attivato i canali istituzionali per poter offrire, in maniera più efficace, il proprio contributo alle popolazioni colpite dal terremoto inviando la propria disponibilità alla Sezione di Protezione Civile della Regione Puglia – Soup (Sala Operativa Unificata Permanente).
Pertanto si invitano tutte le associazioni, le diverse realtà aggregative, istituzioni ed enti vari del territorio, attività produttive e operatori gastronomici ad avviare, nel modo che si ritiene più opportuno, dal 1 al 30 settembre 2016 delle iniziative di beneficenza (le modalità organizzative sono libere), finalizzate a raccogliere dei fondi da destinare ai terremotati del centro Italia.
Il ricavato delle diverse iniziative benefiche sarà versato presso il Comune di Ceglie Messapica che, in un’unica soluzione, condivisa con tutti i partecipanti all’iniziativa, farà pervenire, seguendo le indicazioni ufficiali del Dipartimento di Protezione Civile, i fondi raccolti a nome dell’intera comunità cittadina di Ceglie Messapica.
Nei prossimi giorni saranno comunicate le modalità di versamento dei fondi presso il Comune.
La decisione di reperire solo aiuti a carattere economico è scaturita dallo stop comunicato dalla Protezione Civile e dalla Regione Lazio a qualsiasi invio di beni materiali e di prima necessità.
L’Amministrazione Comunale, dal canto suo, stanzierà alcune somme da destinare ai terremotati.
Sicuri di un positivo riscontro da parte della città si fa appello ad una massiccia adesione alle iniziative che verranno proposte, che saranno solo un primo passo per instaurare, con le comunità locali colpite dal sisma, un rapporto duraturo di amicizia e solidarietà così come già avvenuto successivamente al terremoto del 2012 che colpì diversi centri dell’Emilia Romagna.

L’Assessore alla Protezione Civile Antonello Laveneziana

Il Sindaco Luigi Caroli


CON PREGHIERA DI PUBBLICAZIONE E DIFFUSIONE.
GRAZIE.



agosto 2016

Anche "Repubblica" parla di Giuseppe Nacci


Pochi giorni fa avevamo parlato del giovane cegliese Giuseppe Nacci, risultato il migliore del corso tra i 70 suoi colleghi  corso di studi di alta pasticceria presso Scuola internazionale di pasticceria ALMA di Parma.




Di lui e degli altri suoi colleghi di Alma oggi ne parla il sito di Repubblica, nell'edizione di Parma.




Clicca sull'immagine


"Di Parma, con origini pugliesi, è invece Giuseppe Nacci, 32 anni. Anche Nacci, come la Di Matteo, prima di approdare al Corso Superiore di Pasticceria, ha frequentato il propedeutico Corso Tecniche di Pasticceria. Nacci ha svolto il periodo di stage al servizio del decano dei Maestri Pasticceri italiani, Iginio Massari, presso la rinomata Pasticceria Veneto di Brescia, che dal 2011 a oggi è stabilmente classificata al primo posto nella classifica stilata dal Gambero Rosso".


Da cegliesi, ne siamo orgogliosissimi.



agosto 2016

Contributi per il diritto allo studio






La legge regionale n. 31/2009 “Norme regionali per l’esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione” mira a sostenere azioni per rendere effettivo il diritto allo studio, programmando piani di intervento triennali e annuali per rimuovere gli ostacoli economici, sociali e culturali al pieno esercizio per tutti il pieno esercizio del diritto all’istruzione e alla formazione. Vengono quindi assegnati a tutti i Comuni pugliesi contributi per i servizi essenziali, sulla base delle necessità che emergono dai dati presentati dai Comuni.



Qualche giorno fa è stata pubblicata la delibera di Giunta regionale “Piano regionale per il diritto allo studio per l’anno 2016”. Al Comune di Ceglie Messapica sono stati assegnati 58.756 euro: 43.216 per il servizio mensa e 15.540 per i servizi di trasporto. 

Per il Servizio mensa, in particolare, viene previsto un contributo regionale di € 0,40 per ogni pasto preventivato dal Comune nel proprio Programma comunale, per un massimo di 180 giorni di servizio. 



Tutti i dettagli li potete leggere 




agosto 2016

martedì 30 agosto 2016

Promessa per il campo sportivo


Risultati immagini per campo sportivo a ceglie messapica



A proposito della riqualificazione del campo sportivo a Ceglie. Alcune dichiarazioni da parte dell’Amministrazione in tempi più o meno recenti:

(29 novembre 2013) Innanzitutto posso annunciare con soddisfazione che presto saranno avviati i lavori di riqualificazione e ristrutturazione del nostro Campo Sportivo Comunale. Infatti l’Amministrazione Comunale e l’intera maggioranza sono riusciti, finalmente, a sbloccare alcune risorse e quindi, grazie all’avanzo di amministrazione, Ceglie Messapica, entro il 2014, avrà uno Stadio Comunale degno del suo nome, totalmente riqualificato e ristrutturato, così da offrire a tutti un ambiente sicuro ed accogliente” 

(14 maggio 2015) Entro Ottobre 2015, anche Ceglie Messapica, avrà il suo campo sportivo riqualificato, ristrutturato e fruibile a tutte le associazioni sportive e soprattutto fruibile, come spettatori, a tutti i cittadini. Adesso le piccole promesse del calcio potranno allenarsi in una struttura della propria città senza dover andare in altri comuni limitrofi”. 


Comunicato del 29 agosto 2016: “Saranno avviati nei prossimi giorni i lavori di riqualificazione dello Stadio Comunale di Ceglie Messapica. I lavori che interesseranno diverse parti della struttura, tra queste, manto erboso, le tribune e gli spogliatoi, prenderanno il via dopo una serie di ok vincolanti già ottenuti, il parere del Coni e della Figc." A questi, si aggiungerà quello della Lega Nazionale Dilettanti che come ha ribadito lo stesso Sindaco Luigi Caroli, “rappresenta una mera formalità”.


Non ci resta che sperare che questa sia veramente la volta buona.


Risultati immagini per l'allenatore nel pallone banfi preso per coglione





P.s.: un commentatore ci ricorda anche uno spot elettorale del 2010. Eccolo:






agosto 2016

Scrivere a Ceglie






Comunicato

Si terrà domani, mercoledì 31 agosto, a partire dalle 17:30 in piazza San Martino, nel centro storico di Ceglie Messapica, il penultimo incontro del laboratorio itinerante di scrittura “Scrivere a Ceglie”, diretto dal professore Cosimo Laneve. Il laboratorio sarà tenuto da Flavia Gervasi, etnomusicologa cegliese che svolge la sua attività di ricerca e di docenza all’università di Montreal e avrà come titolo “I frutti puri non sono mai stati puri: l’attitudine all’incontro interculturale nella pratica musicale”.

Il tema dell’abbraccio scelto per questa edizione, sarà quindi affrontato dal punto di vista dell’antropologia musicale. Flavia Gervasi è specialista della scena musicale salentina contemporanea, ha approfondito lo studio dell’estetica vocale di tradizione orale, le pratiche vocali nel Salento contadino, le relazioni tra politiche culturali e identità musicali e la circolazione delle musiche di tradizione orale nei circuiti internazionali della world music

Attraverso una selezione di esempi musicali significativi nella tradizione musicale classica, quanto in quella pop e world, racconterà come la musica può dimostrare che le pratiche culturali siano sempre il frutto di incontri, di circolazioni, di contatti tra uomini e quindi di ibridazioni e sincretismi culturali. Le tradizioni e le musiche pure non esistono. Le culture e i gruppi sociali cercano di realizzare la pratica dell’abbraccio attraverso gli incontri musicali che nelle comunità multiculturali contemporanee costituiscono un modo per superare le barriere culturali. 

La musica è una delle metafore più straordinarie dell’abbraccio interculturale. I partecipanti, tanto gli assidui frequentatori quanto i turisti che si aggregano nel corso dei vari appuntamenti, saranno chiamati a riflettere su questa tematica e a cimentarsi sul racconto della metafora dell’abbraccio in musica. 



agosto 2016

lunedì 29 agosto 2016

Riaperture cegliesi



E' da qualche ora riaperta al traffico di auto, motorini e motori vari via San Rocco.





La sua chiusura a inizio estate aveva creato proteste e malcontento tra alcuni commercianti e cittadini residenti in zona, soprattutto per la contestuale carenza di parcheggi. L'amministrazione avevano replicato che "la chiusura non era un grave danno per la città.

per rileggere il botta e risposta.



agosto 2016

Bregovic, Ostuni, Ceglie, la sinistra e la destra



Foto: ostunilive.it


Bagno di folla qualche sera fa a Ostuni per il concertone di Goran Bregovic in piazza della Libertà con la "Ghironda". Due anni fa lo stesso artista si era esibito in piazza anche a Ceglie, ricordate? Pare però che, nonostante l'enorme successo di pubblico, nella Città Bianca ci sia stata qualche polemicuccia per la canzone "Bella Ciao", eseguita dal cantante e musicista serbo. 

Il canto partigiano, simbolo della lotta per la libertà contro la dittatura nazi-fascista, pare non sia stato apprezzato dal partito ostunese di Fratelli d'Italia (che è in una maggioranza di governo trasversalissima insieme a Pd, Conservatori e Riformisti e Ncd- Area Popolare). "Non si possono spendere soldi pubblici per sentire una canzone marcatamente di sinistra" avrebbero dichiarato esponenti del partito nato dall'esplosione di Alleanza Nazionale.

Tutto il contrario di quello che accadde due anni fa a Ceglie, dove la maggioranza di destra guidata da Luigi Caroli (allora PDL) volle e apprezzò moltissimo il concerto di Bregovic. E quando ci fu l'esecuzione di "Bella ciao" la piazza esplose e c'è chi giura di aver visto qualcuno della destra messapica spellarsi le mani dagli applausi e dall'entusiasmo proprio quando arrivò quella canzone. Come si dice: il cuore, anche per la destra cegliese, batte sempre a sinistra. 


I "compagni" amatissimi.








agosto 2016

“Fatta la legge, trovato l’inganno”



Titola così questa mattina un articolo del Quotidiano sulla nostra città


Di cosa si parla? Come sapete, da qualche tempo il Comune ha fatto installare telecamere e foto-trappole nei pressi di diversi siti per la raccolta di spazzatura nelle campagne. Sistemi che vengono elusi con facilità dai alcuni “depositanti”. 

Leggiamo:

Come? Basta parcheggiare l’auto ben distante dalla zona sorvegliata e raggiungere a piedi i bidoni della raccolta differenziata. In questo modo i “furbetti” non possono essere facilmente identificati attraverso il numero della targa del veicolo. Il trucco è stato notato e segnalato, in particolare, in contrada Circiello. C’è poi chi lascia rifiuti di ogni tipo, materassi e materiale di risulta e altro ancora, negli angoli di campagna più difficili da raggiungere o meno popolati, come in contrada Sant’Anna, e chi decide di gettare sacchetti pieni di qualunque cosa nei cestini gettacarte in pieno centro cittadino”.







Si passa poi, nell’articolo, a parlare anche della città:


In queste ore è stata sollevata la questione della quinta presa dell’umido, prevista dal capitolato d’appalto. L’ex consigliere comunale dell’Udc Antonio Piccoli ha lamentato il problema sui Facebook, chiedendo l’intervento della giunta comunale”:











agosto 2016

domenica 28 agosto 2016

Un giovane talento cegliese per la pasticceria


Avevamo già parlato alcuni mesi fa (clicca qui) di Giuseppe Nacci.






E'un nostro giovane concittadino e studia presso la prestigiosa Scuola internazionale di pasticceria ALMA di Parma.



Ora Giuseppe ha terminato il corso di studi di alta pasticceria presso Alma. È risultato il migliore del corso tra i 70 suoi colleghi, ricevendo i complimenti della commissione, giudicato da gente del calibro di Ernst Knam (dalla trasmissione "Back Off Italia", Real Time) Davide Comaschi (campione del mondo di cioccolata 2013) e un giornalista del Resto del Carlino.




I giudici lo hanno definito "Ambasciatore di Ceglie Messapica", per aver portato al primo esame la storia del biscotto cegliese. Inoltre è stato l'unico ad essere scelto per lo stage presso la propria pasticceria da Iginio Massari (allenatore della Nazionale Italian Pasticceri, "Masterchef Italia"). Quest'ultimo gli ha proposto, dopo lo stage e dopo gli esami finali, un contratto di lavoro presso la sua rinomata pasticceria di Brescia. Una bella soddisfazione per la nostra terra di gastronomia.



Ecco le immagini di alcune realizzazioni di Giuseppe:













agosto 2016

Concorso al Comune di Ceglie, Il calendario delle prove/3






Continuiamo a parlare dei concorsi presso il Comune di Ceglie Messapica. 

E' stata pubblicata oggi sull'Albo pretorio la determina con l'elenco degli ammessi, la nomina della commissione esaminatrice e il calendario dei colloqui in riferimento al Bando di concorso per titoli e colloquio per la formazione di una graduatoria per la copertura a tempo determinato part-time di n. 3 posti di “Assistente Amministrativo”– Cat. Professionale C presso L'Area I^ Economico – Finanziaria - Ufficio Ragioneria/Comunicazione/Affari Generali del Comune di Ceglie Messapica.
La data di inizio delle operazioni di selezione è fissata al giorno di lunedì 22 settembre 2016 (in realtà il 22 settembre è di giovedì),


La determina del 26 agosto la trovate sull'Albo Pretorio.








agosto 2016

Hatha Yoga a Ceglie





Nuova iniziativa del "Summer Program" targato "ZONA U". Da domani 29 Agosto fino al 2 Settembre, tutti i pomeriggi dalle 17.30 alle 19, nella meravigliosa cornice della Pineta Ulmo sarà la volta dello "Hatha Yoga", una forma di Yoga basato sul perfetto connubio tra esercizi psicofisici e sul controllo del proprio corpo, tecniche antichissime nate in India e Tibet. Le lezioni dureranno 90 minuti e saranno composte da varie parti, tra queste, asana, pranayama, rilassamento e meditazione. Una tecnica, quella della "Hatha Yoga" utile anche a convogliare le energie nella giusta direzione. 
Per il corso, aperto a tutti, è consigliabile munirsi di un tappetino e indossare un abbigliamento comodo. Per ulteriori informazioni sul corso, disponibile il sito "www.zonau.it" e la pagine Facebook "ZONA U". 





agosto 2016

Non si può andare via a 19 anni


Risultati immagini per rosa cielo


Questa mattina c'è un sole caldo e splendente ad accarezzare la città ma anche un triste e pesante velo di dolore che la attraversa. Una giovane ragazza cegliese di quasi 19 anni (li avrebbe compiuti tra una manciata di settimane) non c'è più, portata via da quella malattia bastarda di cui a volte qualcuno ha finanche paura a pronunciare il nome, la chiamiamo “il male del secolo”, “il brutto male”. Ha portato via Marika nell'età più bella, quando una ragazza inizia ad avventurarsi nel percorso verso l'età adulta, partendo dai sogni dell'adolescenza per provare a realizzarli, a viverli, a scoprire e realizzare sé stessa. 

E all'improvviso ti trovi quel macigno che ti piomba addosso. Ma Marika non aveva ceduto contro quel mostro che aveva dentro, aveva lottato con grande forza e dignità senza mai perdere la sua sensibilità e delicatezza. Non la conoscevo personalmente ma posso sentirlo, come tutti voi, da quelle frasi di dolore e amore lasciate dai suoi amici sui social, dalle parole che lei stessa scriveva:

Ti accorgi come la vita di alcune persone si è fermata lo stesso giorno in cui si è fermata la tua, quel maledetto 2 settembre 2015, e altre vite han continuato ad andare avanti per la loro strada; come altre vite come le tue si sono fermate e poi sono ripartite, mentre tu sei ancora qui a lottare e a lottare. 
Ti accorgi come non puoi fare altro che vivere al meglio i giorni possibili, facendo il pieno, perché poi chissà.
Come ormai ti conoscono tutti "e tu che ci fai qui? Non ci vuoi proprio lasciare!".
Mi han detto che chi ha la testa più dura la vince, beh la mia non è di certo morbida!".



La vita, alla fine, ha deciso quello che purtroppo è accaduto. La bellezza d'animo e la forza di Marika resteranno per sempre nel cuore e nell'anima di chi l'ha conosciuta ed amata, innanzitutto la sua famiglia e i suoi amici, a cui tutti ci stringiamo in questo momento di dolore, con rispetto e vicinanza. 

Una preghiera per lei. Possa riposare in pace.





agosto 2016

sabato 27 agosto 2016

Il cegliese Attilio Turrisi al Medieval Fest



Risultati immagini per medieval fest brindisi

Il 2 e 3 settembre si svolgerà a Brindisi la quarta edizione del "Medieval Fest", imponente rievocazione medievale che da anni catalizza con successo l’attenzione di migliaia di brindisini e visitatori. Un tuffo nella storia, un viaggio nel passato con sbandieratori, dame cavalieri, giullari e antichi mercanti ed un lungo corteo storico.

All'interno del programma delle celebrazioni ci sarà anche tanta musica popolare, con il concerto del nostro concittadino Attilio Turrisi e la sua “Orchestrina Popolare Meridionale”.






Attilio Turrisi, chitarrista di formazione classica, originario di Ceglie Messapica, è la chitarra battente dell’orchestra della Notte della Taranta ed ha una ormai lunga esperienza nei canti e balli della tradizione popolare salentina. S’interessa al genere dopo l’incontro con Alfio Antico, con il quale collabora dal 1987. Dal 1982 fa parte del gruppo di ricerca teatrale Teatro della Calce fondato e diretto da Uccio Biondi e lavora in diverse azioni performative e spettacoli. A partire dal 2000 collabora come musicista e arrangiatore con produzioni teatrali nazionali. Nel 2014 fa parte della produzione italo-spagnola dello spettacolo di danza del ballerino e coreografo Miguel Angel Berna con La Notte della Taranta.


per leggere tutto





agosto 2016

Il sindaco assicura: Non andremo con la Valle d'Itria





I GAL (Gruppi di Azione Locale) sono organismi consortili espressione dei territori (ne fanno parte enti locali, associazioni di imprenditori, sindacati) che, nell'ambito della programmazione europea, elaborano la strategia di sviluppo dell’area rurale che rappresentano e sono beneficiari di finanziamenti comunitari per lo sviluppo integrato di quell'area. Il Comune di Ceglie Messapica da anni fa parte del Gal Alto Salento insieme ai Comuni di Ostuni, Carovigno, San Michele Salentino, San Vito dei Normanni, Villa Castelli e Fasano.







Nelle ultime settimane il Comune di Fasano ha deciso di lasciare il Gal Alto Salento per passare al Gal Valle d'Itria di cui fanno parte i Comuni di Cisternino, Locorotondo e Martina Franca, oltre che imprenditori e associazioni di quel territorio. 





In un'intervista rilasciata al Quotidiano oggi in edicola il sindaco di Ceglie Luigi Caroli, divenuto da poco più di una settimana vicepresidente del Gal Alto Salento (come nuovo presidente è stato il sindaco di Ostuni), si schiera contro questa scelta ("adesso il Gal Alto Salento è quello che funziona meglio e non vedo perchè dovremmo andare via?") e ribadisce che Ceglie resta dunque con l'attuale Gal:





La vicepresidenza non c'entra con la nostra scelta di rimanere. E' vero, il Gal è figlio di scelte fatte in precedenza e ci troviamo in una situazione ibrida. Ma con tutto il rispetto per i Comuni di Cisternino, Martina Franca e Locorotondo, perchè dovrei svegliarmi una mattina e abbandonare la nave del Gal Alto Salento? Non mi sembra corretto fare come chi fino a tre mesi fa stava bene e poi di colpo ha cambiato idea”.




Il Quotidiano poi ricostruisce l'evoluzione dell'appartenenza di Ceglie al Gal Alto Salento:


“All'epoca del suo primo mandato, Caroli criticò l'amministrazione comunale di centrosinistra, che lo aveva preceduto, per le scelte fatte in merito all'Area Vasta e al Gal Alto Salento, proprio perchè il territorio cegliese presenta tratti caratteristici che lo legano più a città della Valle d'Itria, come Cisternino e Martina Franca. Ragion per cui la giunta comunale della cittadina messapica ha sempre curato molto i rapporti con tali centri, sino ad essere pronta ad entrare nell'Unione dei Comuni della Valle d'Itria (CLICCA QUI), progetto che a quanto pare è rimasto in embrione. 
Tutti elementi, questi, che lasciavano pensare ad un possibile addio al Gal Alto Salento . E, invece, giorni addietro c'è è stato il colpo di scena: Ceglie ha scelto di non mollare tutto e tutti e ha guadagnato per altro la vicepresidenza, affidata dai colleghi al sindaco Luigi Caroli, che è andato ad affiancare il neopresidente Gianfranco Coppola"



Parallelamente, sempre sul Quotidiano, il sindaco di Fasano Francesco Zaccaria spiega la sua scelta di aderire al Gal della Valle d'Itria:

"Le ragioni che ci spingono ad entrare nel Gal 'Valle d'Itria' sono di compatibilità territoriale e coerenza con lo sviluppo di un'area che si sente affine, queste ragioni sono difficili da ritrovare con porzioni di territorio molto distanti da Fasano. Non capisco le polemiche di questi giorni, se avessi dovuto scegliere per convenienza avrei scelto di restare nel Gal Alto Salento, considerato che negli ultimi giorni ci sono state offerte postazioni di governo da scegliere in un ventaglio di varie possibilità. Abbiamo deciso, invece, di sposare un progetto di sviluppo coerente con le caratteristiche del nostro programma e non un organigramma ...".



agosto 2016

Una serata con protagonista la birra







Questa sera, a partire dalle ore 21.30, a Masseria Lo Jazzo.


Appuntamento con

"GLI ARTIGIANI DELLA BIRRA"



INGRESSO GRATUITO


Un viaggio ricco di sapore nell'incredibile mondo della birra artigianale.
Degustazioni / Incontri coi produttori locali / Storie / Ispirazioni.



Masseria Lo Jazzo – Ceglie Messapica (Br)

Strada provinciale 24 Ceglie Messapica – Villa Castelli (Km 2) GPS: 40°37'04'' N – 17°29'20'' E

facebook.com/lojazzolojazzo -  tel. 3398432981






agosto 2016

venerdì 26 agosto 2016

RISPETTIAMO QUEL MONUMENTO!



L'amico Michele Ciracì, storico locale, lancia dalle pagine di "Ceglie Storia" un appello relativo al Monumento dei Caduti, situato in via San Rocco a Ceglie.












(foto Mimmo Barletta)


E' ritornata la pessima abitudine degli sposi che dopo la funzione religiosa, all'uscita dalla Chiesa di San Rocco brindano sul sagrato del monumento ai caduti cegliesi. Manifestazione di pessimo gusto di un popolo incivile che non ha rispetto di quel luogo sacro.

Invito il Comune ad emanare apposita ordinanza di divieto di qualsiasi manifestazione in quel luogo dedicato a quanti hanno sacrificato la propria vita per la Patria. Onoriamoli a 100 anni dalla Prima Guerra Mondiale!

Rammento alle Autorita’ competenti le leggi nazionali, i richiami della Prefettura e le particolari raccomandazioni della Presidenza della Repubblica riguardante i Monumenti ai Caduti italiani che così recitano: "Sul sagrato e nell'area che delimita il Monumento ai Caduti è severamente vietato svolgere manifestazioni non consoni al luogo sacro che ricorda i Caduti in guerra".

Un popolo che si dice civile non può e non deve bivaccare,giocare a carte, brindare, peggio portare i cani a sporcare, fare i propri bisogni fisiologici in questo luogo sacro.

(Centro di documentazione "M. Ciraci'" - Banca delle immagini - Fototeca - Ceglie Messapica)






agosto 2016

Ceglie Messapica solidale con le popolazioni vittime del terremoto

File:Ceglie Messapica-Stemma.png



In politica si può non ritenere rappresentativa del proprio pensiero una compagine politica di governo, la si può anche ritenere spesso inadatta al compito di amministrare. Ma ci sono anche momenti in cui le differenze ideali devono essere messe provvisoriamente da parte, per vivere quei momenti con un senso della comunità di cui tutti, indistintamente, siamo parte. Per questo pubblico con piacere e sottoscrivo il comunicato che ho ricevuto dall'Amministrazione comunale di Ceglie Messapica che ribadisce la solidarietà e l'offerta di aiuto alle popolazioni colpite qualche giorno fa dal terremoto in Italia centrale. 

Aggiungo soltanto (e, credetemi, senza alcun intento polemico ma di dispiacere) che avrei apprezzato che questo comunicato fosse stato firmato, oltre che dagli organi di governo locale, anche dai nostri rappresentanti che siedono nell'assemblea rappresentativa di tutti i cittadini, cioè da tutto il Consiglio comunale, così come in tanti Comuni d'Italia è avvenuto. Perchè è certamente vero che un sindaco rappresenta tutto l'ente comunale ma questa dichiarazione di vicinanza, coinvolgendo l'intera assise dei rappresentanti eletti dai cittadini, avrebbe, a mio modo di vedere, avuto un senso ancor più grande e forte di unità di tutta la comunità cegliese.




Comunicato

"L’Amministrazione Comunale di Ceglie Messapica esprime la propria vicinanza alle comunità colpite dal terremoto, ai familiari delle vittime e a tutti coloro che, in queste ore, sono impegnati  nelle attività di soccorso.
Si coglie l’occasione per comunicare alla cittadinanza che l’Amministrazione Comunale ha attivato i canali istituzionali per poter offrire, in maniera più efficace, il proprio contributo alle popolazioni colpite dal terremoto, inviando la propria disponibilità alla Sezione di Protezione Civile della Regione Puglia – Soup (Sala Operativa Unificata Permanente).
Intanto, questa Amministrazione si è già messa in contatto con il Centro Raccolta viveri/beni di prima necessità/medicinali di Rieti per instaurare un contatto diretto con le autorità locali e sta verificando la possibilità di attivare una propria raccolta fondi o aderire ad una raccolta già avviata.
Purtroppo, a causa della gravità del terremoto, saranno necessari mesi e forse anni di aiuti e solidarietà alle popolazioni colpite.
Pertanto l’Amministrazione Comunale, sicura di interpretare la volontà di tutti i Cegliesi, intende cogliere l’occasione di questi tragici eventi per instaurare con le comunità locali colpite dal sisma  un rapporto di amicizia e solidarietà così come già avvenuto successivamente al terremoto del 2012 che colpì diversi centri dell’Emilia Romagna".


Ceglie Messapica, 25 agosto 2016   
 L’Assessore alla Protezione Civile Antonello Laveneziana
Il Sindaco Luigi Caroli



agosto 2016

Commenti

Commenti