F F Tribuna Libera

venerdì 24 marzo 2017

Una richiesta presentata dai Cinque Stelle cegliesi






Scopriamo con piacere la nascita su Facebook di una nuova pagina politica dal titolo "Amici del M5s Ceglie Messapica". Leggiamo che lo scorso 21 marzo, come Meet up locale, hanno presentato agli uffici comunali una richiesta di pubblicazione sul sito istituzionale, nella sezione ambiente, dei documenti inerenti il capitolato d'appalto del servizio di gestione dei rifiuti urbani.









Tribuna Libera

Il PD sul Consiglio comunale



Pubblico una nota della segreteria del Circolo PD di Ceglie Messapica con oggetto il Consiglio comunale monotematico sull'ex ospedale:





"La segreteria del Circolo PD di Ceglie valuta molto favorevolmente l’iniziativa dei consiglieri di opposizione per la convocazione di un Consiglio comunale monotematico sulle questioni della Sanita. Ciò si pone in netta continuità con l’impegno profuso dal PD di Ceglie a favore del Centro risvegli e di adeguata assistenza sanitaria in Città.

Vi erano precisi impegni della Regione Puglia sulla realizzazione in tempi rapidi del Centro risvegli all’interno della struttura ospedaliera e speriamo che tali impegni vengano mantenuti.

Già nei precedenti documenti (di qualche settimana fa) avevamo chiesto un dibattito nella Città su questi temi e, in special modo, in Assise comunale, anche per conoscere formalmente quali sono le informazioni in possesso del Sindaco e se la maggioranza ha già assunto delle decisioni che non sono state portate all’attenzione dell’opinione pubblica.

Il Circolo del PD di Ceglie sarà sempre in prima linea con coraggio a difesa della nostra comunità cittadina, senza che interessi di altro tipo possano condizionarne l’azione".



___________________________________








Prendiamo atto della puntualizzazione del circolo del Partito Democratico, così come resta gli atti la mancata firma, da parte del consigliere comunale del Pd Rocco Marrazza, della richiesta di convocazione del Consiglio comunale presentata da tutti gli altri consiglieri comunali di opposizione. 




Per qualunque precisazione, il blog resta qui a disposizione.






Tribuna Libera

giovedì 23 marzo 2017

Alla riscoperta delle tradizioni e dell'artigianato cegliesi






(Foto: Centro di documentazione "M. Ciracì")


Due giorni fa abbiamo parlato della quarta richiesta presentata dall'associazione Amici del Borgo antico all'Amministrazione comunale al fine di ottenere una concessione in uso gratuito dell’ex Carcere o Macello Comunale per istituire il Museo di Arti-Mestieri, cultura contadina e delle tradizioni.


L'associazione, che è impegnata nel recupero e restauro di opere di interesse storico e artistico oltre che nel preservare e valorizzare le tradizioni storiche del popolo cegliese, ha infatti raccolto in questi anni diversi strumenti con cui gli artigiani cegliesi del passato lavoravano: laboratori di fabbri e seggiari, sartoria, lavorazioni della pietra e del legno. Cercano dunque un luogo dove raccogliere e permettere a tutti la conoscenza di questo patrimonio di tradizione. 



Uno dei membri dell'associazione, lo storico Michele Ciracì, spiega oggi alla Gazzetta del Mezzogiorno:


"Siamo in possesso di centinaia di attrezzi che vorremmo diventassero di pubblica fruizione, tutti oggetti provenienti da donazioni, attraverso i quali vorremmo ricostruire gli ambienti storici, trasmettere le nostre tradizioni e i modi di vita della comunità cegliese. 

Da diversi anni l'associazione ha chiesto all'Amministrazione un luogo dove poter allestire il Museo, perchè il fine del nostro sodalizio è quello di spenderci per il nostro territorio, valorizzando la memoria storica altrimenti queste tradizioni andranno perse. Un po' di materiale è stato già catalogato ma c'è da fare un lavoro, approfondito, con persone qualificate. 

Noi siamo disposti a spenderci, sia come capitale umano che economico e tutte le nostre attività hanno come obiettivo la raccolta di donazioni che reinvestiamo in progetti come questo. Speriamo che questo ulteriore appello venga accolto positivamente dalle istituzioni".



Tribuna Libera si associa nel sostenere la richiesta degli Amici del Borgo Antico.









Le foto del post, insieme a tante altre sulla storia della nostra città, le trovate sulla pagina Facebook "Ceglie Storia", curata proprio da Michele Ciracì e che giorno per giorno ci fa riscoprire grandi e piccole storie di una Ceglie che non c'è più.






Tribuna Libera

Un Consiglio comunale urgente







Qualche giorno fa (link) il presidente del Comitato per l'Ospedale Cataldo Rodio aveva caldeggiato la convocazione di un Consiglio comunale urgente sulla questione dell'ex ospedale. Oggi Riccardo Manfredi, consigliere comunale di opposizione, ci comunica che l'opposizione al completo, ad eccezione del Partito Democratico, ha presentato richiesta per la convocazione di tale Consiglio.













Tribuna Libera

La differenziata non cresce










Pubblicati i dati sulle percentuali di raccolta differenziata a Ceglie Messapica nel mese di febbraio. Ci attestiamo ad un 50.53%, sostanzialmente la stessa cifra del mese precedente.







Quando si insediò la prima Amministrazione Caroli nel 2010, la percentuale lasciatale dall'Amministrazione uscente di centrosinistra era del 50.70%.






Dopo 7 anni siamo ancora allo stesso punto. Il 65% pare purtroppo lontano. L'ecotassa è ancora dietro l'angolo.


Risultati immagini per addormentato scalinata



A proposito ...

Le tariffe TA.Ri. 2017 saranno approvate nel corso del Consiglio comunale che si terrà giovedì 30 marzo.


per l'ordine del giorno.







Non rispondono.

Nel frattempo restano da cinque mesi senza risposta da parte dell'Amministrazione (sindaco e assessore all'Ambiente) le domande di Daniele Gioia, fatte ai microfoni di Video M Italia, sui costi della raccolta differenziata nelle campagne cegliesi.







Fateci sapere.






Tribuna Libera

Al mercato




Circa due mesi fa avevo riportato sul blog il bando pubblico di selezione per l’assegnazione di concessioni di commercio (posteggi) su aree pubbliche nel mercato settimanale del sabato, nelle fiere e feste religiose.

Ora è stata pubblicata la graduatoria provvisoria.



L’assegnazione riguarda i posteggi relativi al mercato del sabato e al mercato presso il cimitero (venerdì, sabato e domenica) che quelli in occasione di: Fiera del Crocifisso (2 maggio), Fiera dell’Assunta (13 agosto), Festa di Sant’Antonio (122-15 giugno), Festa di sant’Anna 825-27 luglio); Festa di san Lorenzo (20-23 luglio), Festa di San Rocco (16-19 agosto). 

La concessione avrà durata di 12 anni e scadrà il 06 maggio 2029.




Tribuna Libera

#Conosciamoci, un progetto per gli studenti cegliesi





Il Comune di Ceglie Messapica ha attivato dal 6 marzo scorso un nuovo servizio all’interno dei due Istituti Comprensivi cegliesi. Ha preso, quindi, il via il progetto #CONOSCIAMOCI!, nato dall’idea delle quattro volontarie del Servizio Civile Nazionale in servizio presso il comune cegliese  e coordinato dalla Responsabile della II area Servizi Sociali e Pubblica Istruzione, la dott.ssa Chiara Faita.

Il nuovo servizio, nato in merito al progetto NO NEET del Servizio Civile Nazionale è frutto della combinazione delle diverse caratteristiche e professionalità delle volontarie (Valeria Cavallo assistente sociale, Laura Santoro pedagogista, Sarah Ruggiero abilitata all’esercizio forense e Mariaclara Petrosillo laureata in scienze politiche) e ha l’obiettivo di affrontare con i ragazzi delle due scuole secondarie di I grado “Leonardo da Vinci” e  “Giovanni Pascoli” i temi della dispersione scolastica e del bullismo – in tutte le sue diverse forme – lavorando, soprattutto, sui livelli e sulle modalità della comunicazione tra pari e tra giovani e adulti. 




Il programma sarà diviso in incontri mensili all’interno del gruppo classe, svolgendo con i ragazzi attività ludico-educative finalizzate al coinvolgimento dei ragazzi e all’abbattersi dei muri della diffidenza; inoltre, è stato attivato in ogni scuola uno sportello d’ascolto dedicato agli studenti e ai genitori, il quale garantirà il rispetto della privacy di chiunque voglia usufruire del servizio.


Una delle volontarie del Servizio Civile Nazionale ha affermato: "I primi incontri con i ragazzi sono andati molto bene, non ci aspettavamo, fin da subito, la voglia dei ragazzi di raccontarci le loro esperienze e i loro dubbi su come affrontare alcune problematiche; confidiamo nell'utilizzo dello sportello di ascolto dal maggior numero possibile di ragazzi: noi siamo a loro completa disposizione”.



Tribuna Libera

mercoledì 22 marzo 2017

Un grande appuntamento internazionale e Davide Chiarelli


Aggiornamento 24 marzo

Tutto pronto.






___________________________________________



Si sono aperte oggi alla Camera dei Deputati le celebrazioni per i 60 anni (era il 25 marzo 1957) dei Trattati di Roma che diedero vita alla Comunità Economica Europea.







Venerdì 24 marzo sera alle 19.30, nell’Aula Magna dell’Università La Sapienza, si esibiranno L’Orchestra Europea per la Pace diretta dal maestro Antonio Cericola e l’Alexian Group del musicologo e docente universitario Rom Santino Spinelli, in concerto per festeggiare il 60^ anniversario dei Trattati. CLICCA QUI


Un evento internazionale importantissimo di pace e fratellanza: il concerto avverrà alla presenza delle più alte cariche istituzionali italiane ed europee e della stampa internazionale. 


E possiamo dirlo con grande orgoglio: a suonare nell'orchestra ci sarà anche un percussionista cegliese, il nostro grande Davide Chiarelli.

E' lui stesso a raccontarcelo su Facebook.





NOI CEGLIESI NE SIAMO ORGOGLIOSISSIMI.

Bravissimo, Davide!


per rivedere la sua esibizione al 
Concerto di Natale in Senato.




Tribuna Libera

Corso di lingua latina alla "Giovanni Pascoli"


Ricevo e pubblico con piacere:





"Conoscere il latino per capire la nostra storia
e per interpretare la realtà"


La scuola secondaria di 1° grado "Giovanni Pascoli" del 1° Istituto Comprensivo, diretta dal Dirigente Scolastico, prof.ssa Concetta Patianna, ha attivato un corso di avvio allo studio della lingua latina, dimostrando ancora una volta di essere sempre pronta a sperimentare e innovare con diverse strategie percorsi efficaci per sviluppare e migliorare la formazione culturale dei suoi alunni. 

Il latino, l'idioma celeste, la lingua degli angeli, come ebbe modo di definirla Thomas Mann, spesso spaventa gli alunni che alla fine della terza media optano per altri percorsi, escludendo quelli nei quali questa lingua è insegnata. 

Proprio per aiutare, supportare e accompagnare i ragazzi nel difficile passaggio verso la scuola superiore, la "G. Pascoli", offre questo corso nelle ore curricolari, utilizzando la metodologia delle classi aperte. La flessibilità didattica e organizzativa costituisce, infatti, l’aspetto maggiormente qualificante di una Scuola che vuole essere veramente autonoma e rispondente ai bisogni formativi dell’utenza e, in generale, del territorio. 

Il corso è organizzato dalla professoressa M. Patrizia Urso, docente di italiano, storia e geografia, abilitata all'insegnamento della lingua latina e greca, è rivolto agli studenti delle classi terze e non ha come scopo principale quello di far imparare il latino, ma soprattutto quello di stimolare la curiosità, che è alla base dell'apprendimento; gli altri alunni che nel prossimo anno non studieranno il latino, seguiranno le lezioni di potenziamento della lingua italiana tenute dalla professoressa Liliana Mola, docente di italiano, storia e geografia. 


Il valore formativo dello studio della lingua latina è innegabile e particolarmente funzionale nell’ottica sia di una progettazione didattica per competenze sia del curricolo verticale. Diventa, perciò, un’occasione ulteriore di riflessione sulla lingua in una prospettiva interdisciplinare e pluridisciplinare e che consente l’esercizio della traduzione come problem solving. 

Ciò risponde alle esigenze formative dei giovani, a quanto richiesto dalla Raccomandazione europea del 2006 sulle competenze chiave, si inquadra perfettamente nelle Indicazioni Nazionali del 2012 ed infine nel riferimento normativo della Legge 13.07.2015 n. 107 (Buona Scuola) per quanto riguarda la promozione e la diffusione della cultura umanistica. L'apprendimento della lingua latina e della civiltà romana contribuiscono alla formazione della personalità complessiva degli alunni, allenando il loro senso critico e offrendo anche uno spunto di riflessione sul suo contributo per la formazione della cultura e dell’identità europea. 

"Il latino è il codice genetico dell'Occidente; se vogliamo, pure il sistema immunitario, ovvero, per rimanere nella metafora biologica, la fonte prima del principio di identità", in questo senso, la scuola secondaria di 1° grado "G. Pascoli" offre un'opportunità in più a tutti i suoi alunni e si fa conoscere sempre di più per l'offerta formativa arricchita non solo dallo studio delle lingue moderne (inglese, francese e spagnolo), ma anche di quelle classiche.


Il Dirigente Scolastico 
Prof.ssa Concetta Patianna 

La Funzione Strumentale
Prof.ssa M. Patrizia Urso






E infatti i nostri politici italiani il latino
lo conoscono poco.








Tribuna Libera

Ceglie è l'esempio




Foto di repertorio



Oggi il Quotidiano parla dell'Ospedale di comunità di Ceglie Messapica, attivo da quasi cinque anni. Un modello che a breve dovrebbe essere ripetuto anche in altri centri della provincia. I posti letto oggi sono 12, in attesa dell'aumento futuro.

"I posti letto sono gestiti dai medici di base della città, che possono scegliere di ricoverare i propri pazienti per effettuare gli accertamenti necessari per giungere a diagnosi e cure ma soprattutto per seguirli personalmente. Oltre ai medici, ad occuparsi dei degenti sono sei infermieri, tre operatori socio-sanitari e il personale ausiliario".




Il Quotidiano riporta poi una testimonianza di una persona ricoverata tempo fa, Vito Antonio Caliandro, che ne elogia il lavoro e l'assistenza ai degenti:

"Sentiamo sempre parlare di malasanità ma io voglio parlare della buona sanità che ho trovato a Ceglie, nel presidio territoriale di assistenza e in particolare dell'ospedale di comunità. Sono stato ricoverato lì per due settimane, nel corso delle quali sono stati tutti bravi e professionali, dagli operatori che si occupano delle pulizie sino agli infermieri e ai medici. Ad assistermi è stato il mio medico di base, Francesco Pio Dicembre, e tutto lo staff dell'ospedale di comunità. che una sera ha anche aiutato la mia amica giunta in condizioni critiche al Camberlingo di Francavilla Fontana e salvata grazie al primo intervento prestato dal mio medico e dal personale".





Un videoservizio di Video M Italia di qualche mese fa.













Intanto, dopo il duro comunicato di ieri rivolto al Sindaco, Cataldo Rodio, presidente del comitato cittadino per l'ospedale, torna oggi a scrivere chiedendo che venga convocato un Consiglio comunale monotematico:



"Nonostante siano trascorsi ben sette giorni dalla realizzazione della manifestazione dal tema “Centro Risvegli ora o mai più - Poliambulatori subito” alla presenza dei Consiglieri Regionali Manca e Borraccino e dell’ On. Ciracì, il Sindaco Caroli continua ad ignorare le continue richieste avanzate dai cittadini e dal comitato.

A tutt’oggi nulla è dato sapere sulla pseudo commissione consiliare dallo stesso Sindaco invocata o su azioni che lo stesso intende intraprendere per la tutela della salute dei suoi concittadini.

Pertanto, si chiede che il Signor Sindaco convochi un Consiglio Comunale monotematico urgente sulla situazione del P.T.A. di Ceglie Messapica e sulla mancata attivazione del Centro Risvegli, alla presenza del Presidente della Regione Puglia Dottor Michele Emiliano, dal Comitato cittadino di Salvaguardia del Presidio Ospedaliero di Ceglie Messapica, dai Consiglieri Regionali Manca e Borraccino e dei Parlamentari della Provincia di Brindisi.
Cordiali saluti"Cataldo Rodio



***************


Ora si tratta di attendere che il Consiglio venga convocato, come prevede lo statuto, su richiesta formale del sindaco o di 1/5 dei consiglieri.





Tribuna Libera

Al via i Play-Off







Ricevo e pubblico un comunicato di Vito Giordano - Ufficio Stampa "PetrolMenga Ceglie":

PETROLMENGA CEGLIE: DIAMOND FOGGIA SUPERATA E 4° POSTO IN CASSAFORTE! DOMENICA AL VIA I PLAY-OFF AL PALASPORT 2006 CONTRO IL MOLA NEW BASKET 2012.

Secondo brillante successo consecutivo per la PetrolMenga Ceglie di coach Federico Santoro.
Nel recupero della 10° giornata di ritorno, la formazione della città di Ceglie Messapica ha concluso la stagione regolare con un’ottima vittoria che le è valsa la definitiva ipoteca su un 4° posto meritatissimo.

Un grosso plauso è destinato a squadra e staff tecnico, capaci di concretizzare l’impresa di rivelarsi da neopromossi come l’autentica sorpresa del campionato che è stata in grado di centrare vittorie al cardiopalma e di mettere in serie difficoltà squadre che hanno investito un budget di gran lunga superiore per ambire alla vittoria del campionato.

Quella contro la Diamond Foggia è stata una gara giocata in modo superlativo dagli uomini di capitan Faggiano, bravi a mettere sul giusto binario sin dal primo quarto una partita di valore sia per gli ospiti (costretti a vincere per scongiurare il limbo dei play-out), sia per i padroni di casa stessi per difendere la posizione agevole in graduatoria.

Un buon giro-palla coadiuvato da buona concretezza hanno permesso ai messapici di poter gestire la contesa senza particolare patemi, strappando più volte gli scroscianti applausi del numeroso pubblico cegliese ormai in trepidante attesa per l’inizio della fase più bella ed emozionante della stagione: i play-off.

Avversari dei gialloblu nei quarti di finale che si disputeranno al meglio delle tre partite saranno i baresi del Mola New Basket 2012, reduci da una buona prestazione in quel di Monopoli che ha concesso loro di centrare con rinnovato entusiasmo l’obiettivo play-off.

La PetrolMenga Ceglie, durante la serie, potrà godere del fattore campo nell’eventuale “bella” (gara tre).
La prima sfida fra le due formazioni si disputerà questa domenica (26 marzo 2017, ore 18.30) presso il Palasport 2006 di Ceglie Messapica (BR).

Invitiamo a gran voce tifosi, famiglie, sportivi e l’intera cittadinanza messapica a gremire questa domenica gli spalti della nostra casa per dimostrare ancora una volta quanto la passione della città di Ceglie verso la palla a spicchi sia immensa. Tutti al Palasport 2006!





Tribuna Libera

martedì 21 marzo 2017

Museo delle arti, mestieri e cultura contadina a Ceglie Messapica




Foto: Vincenzo Suma


Il Consiglio Direttivo dell’Associazione "Amici del Borgo Antico" ci comunica che lo scorso 8 marzo ha inoltrato formale richiesta all’Amministrazione Comunale per la concessione in uso gratuito dell’ex Carcere o Macello Comunale al fine di istituire il Museo di Arti-Mestieri, cultura contadina e delle tradizioni.

Ecco la richiesta inoltrata al Comune dal presidente Maurizio Semeraro,
con  protocollo dell'8 marzo:






Ci auguriamo che, dopo le precedenti lettere "andate a vuoto", il Comune si degni finalmente almeno di rispondere ...




Tribuna Libera

Siamo tutti "sbirri" contro le mafie





Oggi a Locri la grande manifestazione in occasione della XXII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, all'indomani delle vergognose e ignobili scritte mafiose contro Don Luigi Ciotti, fondatore dell'associazione "Libera". CLICCA QUI






Come ha detto don Luigi, "Oggi a Locri siamo tutti sbirri". Lo ripetiamo anche noi, siamo contro tutte le mafie, non solo contro quella che spara ma anche contro la mentalità mafiosa, quella che apparentemente non si presenta tale, che magari è anche ben vestita e sorridente, ma che ne condivide mentalità e metodi nel mondo del lavoro, dell'impresa, della politica, della società. 






Grande manifestazione partecipata anche a Bari, a cui hanno preso parte anche scolaresche e cittadini provenienti dalla nostra città. Link

E voglio ricordare un discorso appassionato e coinvolgente che proprio don Luigi Ciotti tenne a Ceglie qualche anno fa, in piazza Plebiscito, invitato dal locale presidio dell'associazione "Libera".








Tribuna Libera

Cataldo Rodio: "Il sindaco non ne ha parlato"






Ricevo questo comunicato di Cataldo Rodio, presidente del Comitato cittadino di salvaguardia del presidio ospedaliero di Ceglie Messapica: 


"Questo Comitato cittadino, dopo la manifestazione svolta a Ceglie Messapica il 14 Marzo sull'argomento “Centro Risvegli ora o mai più- Poliambulatori subito”, il 18 Marzo alle ore 16,00 ha partecipato all’incontro organizzato dal Comitato di Ostuni presso la Biblioteca Comunale dove si è tenuta un’assemblea pubblica con i vari Comitati, Sindaco e altre autorità,riguardante il piano di riordino ospedaliero, alla presenza del Direttore del Dipartimento della Salute il Dr. Giancarlo Ruscitti.


Il Comitato cittadino di Ceglie Messapica durante il suo intervento, ha manifestato le difficoltà che esistono nel nostro Presidio Territoriale di Assistenza, riguardante la mancanza di servizi,tra quelli chiusi oppure trasferiti in altre strutture, senza assicurare al territorio l’appropriatezza dei livelli essenziali di assistenza da erogare a questo territorio.



Oltre a chiedere ufficialmente il sito del Centro Risvegli, tenendo conto della Delibera ASL n.2115 del 14.12.2016 che indica di realizzare tale servizio presso il Neuro-Motulesi gestito dal privato e alle tante lettere fatte al Presidente della Regione Puglia Dottor Michele Emiliano, senza ricevere nessuna risposta.

A tal proposito ho fatto notare che la nostra struttura è stata riconvertita nel 2010, ed è stata installata una TAC nell’attesa del potenziamento dei servizi da realizzare.

Sono state eseguite due Delibere ASL BR/1 per verificare la staticità della struttura dal punto di vista d’interesse strategico, perciò lo spostamento di tale servizio al San Raffaele è soltanto una scelta politica a discapito della struttura sanitaria e della cittadinanza cegliese. Nel mese di Novembre 2014 il Dottor Michele Emiliano dichiarò a un giornale che la Sanità in Puglia era un disastro e, avrebbe rimediato negli anni successivi.

Facendo un paragone con quello attuale, ho voluto sostenere che non è possibile oggi frenare la costruzione del reparto di cardiologia a Ostuni, quando invece si vogliono costruire cinque nuovi ospedali, affermando che la sanità oggi dimostra di essere doppiamente un disastro, poiché non soltanto non ha creato i servizi riconvertiti dal 2010, ma addirittura intende spostare il sito del “Centro Risvegli” al San Raffaele, essendo questa struttura amministrata da una società privata.

Questa presenza del Responsabile del Dipartimento della Salute Dr. Ruscitti, la ritengo del tutto intempestiva, in quanto gli incontri per ascoltare i Comitati e le Amministrazioni Comunali vanno fatte prima che il piano di riordino venga approvato e quindi eseguire le eventuali correzioni e non adesso che è stato già deliberato tre volte.

Il Dr. Ruscitti nella sua replica ha detto che Ceglie dev’essere un luogo per il Centro Risvegli e questo sta nel piano di riordino.

Questa struttura pubblica è gestita da privati con un contratto in scadenza dove l’ASL potrà fare un bando pubblico per essere assegnata, che comunque domani chi subentrerà sarà sempre un privato.

Nella manifestazione pubblica svolta davanti all’ospedale il 26.11.2011 disse il nostro Sindaco Caroli che l’errore più grande è quello di arrenderci, si deve continuare con tutta l’iniziativa possibile dalla più grande alla più piccola, solo così otterremo il mal tolto, non rassegniamoci, non arrendiamoci, continuiamo a lottare. Un grazie al Sindaco per aver rifiutato la proposta del ricorso al Tar-Puglia nonostante le circa 500 firme e per non essersi seduto al tavolo del Comitato il 14 alla manifestazione di protesta al Piano di riordino ospedaliero.

La Delibera ASL n. 3140 del 6.12.2011 indica l’attivazione di una struttura Extra-ospedaliera-Centro Risvegli da realizzare nell’ex Stabilimento Ospedaliero in attuazione al Regolamento Regionale approvato con DGR n.2393 del 27.10.2011.

A fronte di un Comitato prosegue il Dr. Ruscitti “c’è una struttura municipalizzata e interagisce con il Dr. Pasqualone che sta parlando con il Sindaco e Consiglio Comunale “.

Sembra veramente un paradosso in quanto la sera del 14 Marzo durante la manifestazione svolta da questo Comitato, il Sindaco nel suo intervento non ha raccontato all’opinione pubblica il rapporto che aveva generato con il Dr. Pasqualone e Consiglio Comunale, riguardante lo spostamento del Centro Risvegli.

Tutto questo rappresenta un fatto veramente inaudito in quanto il Sindaco in qualità di rappresentante di questa comunità, non ha voluto raccontare l’argomento della discussione e degli incontri avuti con il Dr. Pasqualone Direttore Generale dell’ASL BR/1, attinente la situazione del nostro PTA.

A conclusione, invito ancora una volta tutta la politica locale e nessuno escluso, a voler attuare delle iniziative che portino a conoscenza i cittadini circa l’attendibilità dei fatti avvenuti tra il Sindaco e il Direttore Generale dell’ASL, riguardante la nostra struttura del PTA.

Con ossequi alla cittadinanza".

Ceglie Messapica lì 21.03.2017

Il Presidente Comitato Cittadino

Cataldo Rodio





Tribuna Libera

Commenti

Commenti