F F Tribuna Libera

sabato 24 febbraio 2018

Il cegliese Martino Gioia a Radio Deejay





Tra due settimane si terrà a Bari la Deejay Ten, la mega corsa di Radio Deejay ideata da Linus e divenuta un 'cult' per gli amanti dello sport. 



Da qualche giorno sta spopolando un video realizzato da uno dei concorrenti, il cegliese Martino Gioia che si allena proprio per partecipare alla gara, nel paesaggio delle bellissime campagne cegliesi. 




Nel corso della trasmissione "Deejay chiama Italia", condotta da Linus e Nicola Savino, si è parlato proprio di questo video e anche della nostra città.

per lo spezzone della trasmissione



Questo invece il video con Martino.









< Tribuna Libera

A Ceglie ci si gioca il titolo intercontinentale






Domenica 25 febbraio, a Ceglie Messapica, il maestro Pietro Leo della Pro Fighting Ceglie Messapica, in collaborazione con la palestra Infinity di Giovanni Suma di Santeramo, organizza al “Palasport 2006”, la quarta edizione del Galà sportivo “Pro Profighting Night”.

Il match clou sarà la competizione per il titolo intercontinentale professionisti Afso categoria 50.800kg di Kickboxing K1, che vedrà opposte la campionessa tedesca Evelyn Gallegos a Federica Arpino, atleta di origine cegliese e che da tempo vive a Santeramo. 


Federica, cresciuta sportivamente nel Team Leo, è già stata campionessa italiana Pro nei -50kg e campionessa internazionale professionisti nella categoria 50.800kg, oltre che prima pugliese della storia a combattere per quel titolo così prestigioso.








Il titolo sarà disputato in cinque riprese da tre minuti ciascuna. Poco prima si svolgeranno alcune sfide tra ragazzi della categoria dilettanti tra cui Annalisa Fedele (23 anni, in foto) e Flavio Ligorio (15 anni), entrambi del Team Leo Pro Fighting Ceglie Messapica.















Tribuna Libera

venerdì 23 febbraio 2018

Tutto pronto per il giornalino comunale





Pubblicato nei giorni scorsi il regolamento comunale per la disciplina delle attività di comunicazione istituzionale e informazione. LINK


Si nota subito come il regolamento sia stato scritto sulla falsariga di quello del Comune della vicina San Michele Salentino da cui prende e rielabora diversi "spunti". Clicca qui


Vediamo in dettaglio alcuni punti. 

Il regolamento ha ad oggetto "il sistema generale di informazione e comunicazione del Comune di Ceglie Messapica, istituito al fine di informare i cittadini sull’operato dell’Amministrazione e sui servizi comunali". 

La legge quadro in cui si inserisce il regolamento è la legge 150 del 2000 che disciplina le attività di informazione e comunicazione delle Pubbliche amministrazioni. Una delle strutture essenziali per la comunicazione verso i cittadini individuate da questa legge è l'Ufficio relazioni con il pubblico

In tutti questi anni, nonostante fosse previsto già nel programma elettorale 2010 del candidato sindaco Caroli e nonostante ci sia stato nel 2010 un concorso pubblico per assunzione di un dipendente di categoria C per compiti di comunicazione istituzionale, l'URP non è mai stato istituito. 

Ad oggi esiste un servizio denominato "Affari generali - marketing territoriale - attività culturali e ricreative - Urp" ma, ci chiediamo, esiste una struttura autonoma (come dovrebbe essere, in base alla normativa, l'Urp) con un responsabile specifico e addetti con specifica professionalità in materia di comunicazione che curino in maniera specialistica l'attività di comunicazione interna e di quella esterna verso cittadini , imprese, enti, ecc.? Non risulta.

Poteva essere questa l'occasione per creare finalmente un vero ufficio per le relazioni con il pubblico anche a Ceglie Messapica, uno strumento essenziale per i cittadini e imprese - per avere informazioni su provvedimenti, bandi e quant'altro - ma neanche questa volta leggiamo un rigo al riguardo. Peccato. 

Al centro del regolamento vi è il sito istituzionale del Comune più i vari portali web (sul turismo, il canale youtube, i social come Facebook e Instagram) e soprattutto il giornalino comunale (bimestrale) da inviare alle famiglie cegliesi e definito "Bollettino Ufficiale". 



Credo che questa ultima denominazione scelta non sia proprio corretta. Infatti ad esempio il regolamento comunale di San Michele lo definisce "notiziario comunale". Altri comuni lo denominano "bollettino informativo", "bollettino di informazione", "giornale comunale". 

Ma nessuno usa la denominazione "bollettino ufficiale", dal momento che con tale espressione si intende lo strumento di informazione delle Regioni (appunto "ufficiale") per la pubblicazione di leggi, regolamenti, atti dirigenziali regionali e di altri enti con la funzione di renderli conoscibili in maniera ufficiale ai cittadini e, nel caso di leggi e regolamenti, sancirne l'efficacia proprio con quella pubblicazione (funzione svolta in ambito locale per delibere, determine e regolamenti dall'Albo pretorio comunale). 

Dubito che un giornalino comunale possa "prendere" dunque questa denominazione, sarebbe come se si fosse chiamato "Gazzetta Ufficiale". 


Un altro punto. 

Le figure previste qui sono soltanto il direttore editoriale (che sarebbe il sindaco), il direttore responsabile (un giornalista scelto dal sindaco) e il responsabile della gestione dei siti web e dei social network (sempre scelto dal sindaco, per quest'ultimo non si specifica se scelto all'esterno o tra gli attuali dipendenti). 

Al contrario di quanto stabilito da altri Comuni, non leggiamo per Ceglie la presenza di un comitato di redazione che ha il compito di stabilire gli argomenti oggetto degli articoli e organizzare il lavoro. 




Nella gran parte dei Comuni il comitato di redazione è costituito dal sindaco e dal direttore responsabile ma anche da altre figure: un rappresentante della Giunta e due rappresentanti dei consiglieri (uno di maggioranza e uno di opposizione) proprio perchè parliamo di comunicazione istituzionale, dell'ente, e non della maggioranza momentanea soltanto. 

Personalmente credo che prevederlo sarebbe stata una scelta più istituzionale e aperta (fatta salva comunque la maggioranza numerica che comunque resta nelle mani di chi amministra). Giusto per evitare che qualcuno possa definire questo organo di informazione una specie di "pravda". 

Nel regolamento, infine, non si fa esplicito riferimento alla previsione di procedure di selezione pubblica per la scelta del soggetto a cui affidare l'incarico di direttore responsabile. 




Ci auguriamo quindi che tale scelta (dove comunque il sindaco sceglierà autonomamente per intuitu personae) avvenga, come avviene in vari Comuni, sulla base di un bando pubblico che consenta  di candidarsi a tanti giornalisti del territorio (tra cui poi il Comune può scegliere liberamente e in maniera autonoma).

In questo modo sarebbe certamente arricchita la possibilità di scelta della figura più idonea, super partes, e di esperienza e attraverso un ventaglio molto ampio di capacità professionali, a vantaggio ancor di più della qualità del prodotto (che ricordiamo è un prodotto finanziato con fondi pubblici dei cegliesi e finalizzato a informare i cittadini in maniera quanto più neutrale, completa e imparziale). Un vantaggio soprattutto per il Comune, quindi. Molti Comuni hanno scelto questa strada. Ci auguriamo che la segua anche Ceglie.


Al di là di questi brevi rilievi, ci auguriamo infine che questa esperienza editoriale che a breve dovrebbe nascere contribuisca ad essere realmente uno strumento di informazione di tutti, ma proprio tutti, i cittadini cegliesi, senza strumentalizzazioni politiche (la comunicazione politica lasciamola ad altre sedi diverse dal Palazzo di Città). 

Le maggioranze vanno e vengono (tra due anni ci sarà un altro sindaco), le istituzioni restano. 


Tribuna Libera

giovedì 22 febbraio 2018

Un musicista cegliese suonerà per i Giochi Olimpici in Corea







Domani, venerdì 23 febbraio, l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta, specializzata in musica popolare salentina, si esibirà a PyeongChang (Corea del Sud), durante i Giochi Olimpici, con una formazione di sette artisti. 


Tra loro il talentuoso chitarrista cegliese Attilio Turrisi


Il gruppo suonerà nell’ambito del PyeongChang Festival Park, previsto dagli organizzatori dei Giochi Olimpici, che vedrà la partecipazione di gruppi musicali e ballerini provenienti da tutto il mondo.


I sette musicisti scelti dalla Fondazione La Notte della Taranta sono: Giuseppe Grassi (mandola), Attilio Turrisi (chitarra), Carlo De Pascali (tamburello), Giuseppe Astore (violino), la cantante Alessia Tondo e 2 ballerini(Lucia Scarabino, Stefano Campagna), che daranno l’opportunità agli spettatori olimpici di conoscere lo spirito e l’ipnotico ritmo della Pizzica, con due esibizioni sul grande palcoscenico “Art on Stage” e un’esibizione al Global Market Place Performance Stage, dove sarà possibile gustare e acquistare i prodotti di tutti i Paesi che prendono parte ai Giochi Olimpici.

La partecipazione straordinaria dell’Orchestra Popolare della Taranta ai Giochi Olimpici è stata possibile grazie alla collaborazione tra l’Istituto Italiano di cultura di Seoul e le Istituzioni coreane. Sabato 24 febbraio il gruppo si esibirà a Seoul presso la Library Starfield.


Tribuna Libera

Un bel successo sportivo per questi ragazzi cegliesi





Un bel risultato raggiunto ieri dalla Scuola Secondaria di Primo Grado "Leonardo da Vinci" diretta dal Dirigente Scolastico Pietro Federico. Dopo tanti anni, grazie anche al docente Angelo Palma, nuovi risultati importanti nel campo delle discipline sportive. Un gruppo di alunni della 3A ieri mattina ha gareggiato per i GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI, a Carovigno, dove si è disputata la gara provinciale. 

Nella categoria Cadetti - Corsa campestre 2000 m. si è classificato Primo l'alunno Giovanni Pepe, che parteciperà alla fase regionale.

Altri alunni sono: Morris Urso, Daniele Bruno, Alessandro De Matteis.

Per la categoria Cadette-1500 metri hanno gareggiato: Giulia Balsamo, Fabiana Menga Lucynda Elia, tutti tredicenni.

Bravi tutti.





Tribuna Libera

Proiezione de "La giraffa senza gamba"




Sabato 24 febbraio, presso l'Auditorium Comunale in Via Istria, sarà proiettato il cortometraggio "La Giraffa senza gamba" di Fausto Romano, che sarà presente per questa occasione in compagnia dell'attore protagonista Pietro Ciciriello





L'evento è organizzato dall'associazione MittAffett in collaborazione con Unitre Ceglie Messapica, Se Puede Cooperativa Sociale Casa per la Vita "Don Andrea Gallo", Consulta Associazioni Ceglie Messapica e il Comune.





Oltre ai due ospiti, interverranno il consigliere di MittAffett Giacomo "Ciambend" Argentiero (in foto sopra), il Presidente dell'UniTre Pietro Maggiore, i "Portatori di Gioia" della Casa per la Vita "Don Andrea Gallo", esponenti dell'Amministrazione comunale. Modera l'incontro la giornalista Agata Scarafilo.





Il film
Il cortometraggio "La Giraffa senza gamba", è stato vincitore del bando MigrArti 2017 del Ministero dei beni culturali, co-distribuito dalla RAI ed è stato presentato lo scorso settembre  alla 74ª Mostra del Cinema di Venezia.



Un mese dopo è stato presentato anche a New York nell'ambito della seconda edizione di “Italy on screen Today”, la rassegna di cinema italiano dedicata alle proiezioni di film di maggior successo al botteghino.


La trama
Salvatore (Pietro Ciciriello) è un uomo anziano, solo e dal pessimo carattere che vive a Galatina. La sua routine viene improvvisamente sconvolta dal trasloco di una famiglia di senegalesi all’interno del suo palazzo storico. L’inaspettata scintilla che si crea tra Salvatore e Fatima (Hana Mengistu Kebede), la bambina di colore che tenta in tutti i modi di attirare la sua attenzione, regala al film un coloratissimo finale a sorpresa.



Tribuna Libera

Come si vota allora?





Tra dieci giorni (finalmente) si vota e finisce questa campagna elettorale. Non vi annoierò parlando dei vari partiti e schieramenti, già ci tocca fare indigestione quotidiana sui social tra appelli al voto, bufale, insulti alla parte avversaria e propaganda quasi calcistica. 

Oggi invece parliamo di qualcosa di più "pratico", cioè della legge e della scheda elettorale. Quanti di voi hanno capito al 100% come funziona? Un po' di confusione ci può essere e allora ce lo facciamo spiegare semplice semplice dal nostro Pinuccio, cioè quel simpaticone di Alessio Giannone.








Tribuna Libera

martedì 20 febbraio 2018

Il nuovo segretario





Il nostro concittadino Angelo Leo è da oggi il nuovo segretario generale della Fiom - Cgil della provincia di Brindisi. Lo ha eletto L'Assemblea generale, con 33 voti a favore sui 42 presenti (dei 48 aventi diritto). Sette sono stati i voti contrari e 2 gli astenuti.

Gli auguriamo buon lavoro.



Tribuna Libera

lunedì 19 febbraio 2018

Marisa ai campionati italiani






Dal 25 al 28 febbraio 2018 si terranno presso la Fiera del Tirreno CT di Massa Carrara i Campionati Italiani di Pasticceria, Gelateria e Cioccolateria e i Campionati Italiani di Cake Design organizzati e diretti dalla Federazione Internazionale Pasticceria, Gelateria e Cioccolateria.

I vincitori avranno la possibilità di entrare a far parte della Nazionale Italiana di Pasticceria che parteciperà ai Mondiali nel 2019.







Il 27 febbraio nella categoria pastigliaggio e torta moderna concorrerà la nostra pastry-chef Marisa Andrisani che nel febbraio scorso ha vinto i campionati regionali del settore. Marisa sfiderà gli avversari di altre regioni.


Ogni giorno sarà eletto un vincitore per ognuna delle categorie, e i tre vincitori assoluti formeranno la nazionale italiana. A quel punto inizierà la preparazione per i campionati mondiali dell'anno prossimo.


per il programma



Faremo naturalmente tutti il tifo per la nostra talentuosa Marisa.




Tribuna Libera

Finanziamenti e rimborsi a partiti e movimenti




Uno dei temi al centro di questa campagna elettorale sono i soldi ai partiti (finanziamento, rimborsi, chi restituisce di meno, chi restituisce di più). E ci sono parti politiche che indicano questo come il male dell'Italia (e forse hanno ragione) salvo poi "gonfiare", alcuni loro esponenti, l'entità delle spese sostenute (e rimborsate) per alberghi, ristoranti, telefono.

Ci sono quelli che si dicono contrari all'attribuzione di soldi pubblici ai partiti e accomunano tutti i partiti (solo gli altri, ovviamente) al "malaffare" e allo spreco dei soldi dei cittadini.

Belle parole ovviamente ma nessuno dice (o fa finta di dimenticare) che i rimborsi non esistono più. Infatti è stato il governo guidato da Enrico Letta ad abolire nel 2014 il finanziamento pubblico ai partiti oltre che i rimborsi (questi ultimi progressivamente dal 2014 al 2017). 



Oggi dunque i partiti non godono più nè di finanziamento pubblico nè di rimborsi elettorali con soldi pubblici. Ed è stata una scelta precisa fatta dal governo Letta, tanto vituperato dai grillini (che in Parlamento votarono contro insieme alla Lega Nord). A favore votarono PD, Lista Monti, Forza Italia, Ncd.


Cosa prevede la legge?



per leggere il testo integrale




Al posto del finanziamento pubblico i partiti possono ricorrere alla contribuzione volontaria, in due forme: le erogazioni liberali dei privati e il due per mille. Bisognerà però che i partiti si dotino di uno statuto che indichi con chiarezza organi dirigenti, modalità della loro elezione, durata degli incarichi, garanzia delle minoranze interne. I partiti con questi requisiti saranno iscritti in un apposito registro, gli altri resteranno fuori. 

I privati (singoli o società) possono versare ai partiti fino a 100mila euro l’anno. Vietati i contanti, ammessi solo i bonifici o gli assegni. Le erogazioni liberali in favore dei partiti potranno essere portate in detrazione nella dichiarazione dei redditi, dando luogo a un rimborso fiscale del 26% per gli importi fino a 30mila euro. 



In aggiunta a ciò va ricordato che (scelta del Governo Monti) dal 2012 i parlamentari di nuovo insediamento godono di un trattamento pensionistico basato sul sistema contributivo: la pensione (dai 65 anni) è commisurata ai contributi versati, come già avviene per i cittadini comuni.



Si poteva fare di più? Probabilmente. Si è fatto molto? Credo di si. Ovviamente questo non è un post che sponsorizza un partito rispetto a un altro, votate chi vi pare, però mi interessava, di fronte alla propaganda disinformata di queste settimane, portare nel mio piccolo la discussione su argomenti seri e sulla base di dati concreti, non delle urla nelle piazze e nei salotti tv. Nessun intento di sponsorizzazione di partiti o movimenti. Solo chiarezza.




Tribuna Libera

domenica 18 febbraio 2018

VITTORIA




Finale al Palasport 200.

La Nuova PetrolMenga Ceglie 2001 torna al successo superando la Valle D'Itria Basket Martina 78-59.

Domenica prossima trasferta a Lecce contro la Pallacanestro Lupa Lecce.



Tribuna Libera

sabato 17 febbraio 2018

SCASCIAPIGNATA A CEGLIE




Torna Domenica 18 febbraio la 16sima edizione della Scasciapignata, dedicata alla memoria del suo organizzatore per tanti anni: Raffaele Carriero.


Anche per quest'anno l'evento è stato organizzato dai ragazzi dell'associazione Casarmonica.












Tribuna Libera

A proposito delle agevolazioni per nuovi locali nel centro storico






Alcune considerazioni di 
Tommaso Argentiero.



Il Sindaco Caroli , in seguito alla forte presa di posizione dell’on. Nicola Ciraci, per evitare ulteriori rogne, ha annullato la conferenza stampa prevista per ieri sul tema incentivi e agevolazioni per nuove aperture commerciali nel centro storico. 

Il sindaco per avere qualcosa di concreto avrebbe dovuto, preliminarmente, predisporre nel Bilancio di previsione gli strumenti finanziari necessari, ma sappiamo bene che non c’è nulla

Inoltre, considerato che eventuali agevolazioni sono di competenza del Consiglio Comunale - e non mi sembra che ci sia stato un atto amministrativo in tal senso - penso che Caroli, Perrino e Gianfreda non avevano nulla di concreto da presentare alla stampa e alla città ma si sarebbero limitati a sparare delle promesse a fini elettorali (ovviamente accetto eventuali smentite). 

Io voglio invece ricordare che, in maniera concreta, questo tipo di iniziativa (con ottimi risultati) fu realizzata dalla precedente amministrazione del Sindaco prof. Pietro Federico

Nel 2007, allo scopo di incentivare il recupero e la rivitalizzazione del centro storico, l’Amministrazione comunale predispose in maniera corretta gli atti che consentirono la liberalizzazione del rilascio delle autorizzazioni dei pubblici esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande e le seguenti e ulteriori agevolazioni per la durata di tre anni: applicazione dell’aliquota agevolata del 2,75 per mille dell’ICI, esenzione della tassa per occupazione del suolo pubblico ed esenzione della Tarsu. 

Un altro modo di governare la città!



Tribuna Libera

In Consiglio comunale si discuterà di un concorso





Ci dice tutto Adele Galetta sulla Gazzetta del Mezzogiorno di questa mattina:







Tribuna Libera

Occasioni perdute per il turismo cegliese






E' stata pubblicata la graduatoria delle iniziative progettuali riguardanti le Attività culturali finanziate dalla Regione Puglia




Diversi i progetti finanziati anche con cifre consistenti (presentati da Comuni e associazioni) riguardanti premi, eventi e rassegne, manifestazioni culturali che creino un collegamento tra innovazione e tradizione. 

Un'occasione per promuovere ancora di più eccellenze del territorio. Peccato che Ceglie Messapica non compaia nè tra le proposte finanziabili nè in quelle non finanziabili, dunque non è stata presentata neanche una richiesta di finanziamento. 

Eppure nella nostra città abbiamo realtà importanti che avremmo potuto tentare di valorizzare ancora di più con questa iniziativa (e con i fondi messi a disposizione).



Penso ad esempio al Food Festival, al Festival dei Giochi tradizionali, alla valorizzazione dell'opera di Emilio Notte e tanto altro ancora. 

Peccato

Così come dispiace anche che non risulti la partecipazione di Ceglie a un altro bando in sostegno del turismo (ed è la seconda volta per un bando simile).




Parliamo dell' avviso per manifestazioni di interesse dei Comuni per l'organizzazione di iniziative di ospitalità di giornalisti, blogger, troupe televisive e opinion leader (sia italiani che stranieri) in occasione di eventi e riti della Settimana Santa o in occasione di eventi culturali, di spettacolo, riti e tradizioni popolari, eventi sportivi da realizzarsi nel periodo primaverile. 




L'obiettivo dell'avviso è rafforzare l'offerta turistica dei comuni (e quindi anche del turismo della Puglia) anche in periodi di “bassa stagione” che sono meno competitivi rispetto ad altri periodi dell'anno. L'avviso è diviso in scaglioni temporali. 

Nei giorni scorsi è stata pubblicata la graduatoria delle iniziative finanziate (CLICCA QUI) riferite a eventi di ospitalità da svolgersi tra il 1 marzo 2018 e il 30 aprile 2018, quindi con particolare riferimento ai riti della Settimana Santa. Anche in questo caso non risultano presentate proposte progettuali da parte del Comune di Ceglie. 




Peccato perchè sappiamo quanto sia antica e suggestiva, ad esempio, la nostra tradizionale Processione dei Misteri del Venerdì Santo

Perchè non aver almeno presentato una proposta di valorizzazione attraverso ospitalità di troupe televisive, giornalisti e blogger da tutta Italia per rilanciarla ancora maggiormente? Personalmente penso che sarebbe stata una bella idea, con un grande ritorno d'immagine ben oltre il nostro territorio. 

Non possiamo continuare a pensare di non destagionalizzare realmente il turismo o di privilegiare solo i mega eventi (concertoni) estivi, che turismo vero non sono.

Visto che vogliamo essere costruttivi, ricordiamo che è stato appena avviato il nuovo avviso regionale relativo a iniziative di ospitalità da svolgersi tra il 01 maggio 2018 e il 30 giugno 2018.



Credo sia un'occasione interessante, per questo auspico che anche il Comune di Ceglie Messapica manifesti interesse per questa opportunità.

Pensateci. 





Tribuna Libera

Commenti

Commenti