F F Tribuna Libera: Modi di dire nella nostra Ceglie

mercoledì 5 novembre 2014

Modi di dire nella nostra Ceglie


Questo post l'avete scritto tutti voi.

Ieri sera sul tardi, per gioco, ho postato su Facebook una semplice domanda: quali fossero i modi di dire cegliesi più singolari e/o preferiti. In poche ore centinaia di commenti, tutti particolari e tutti divertenti, le frasi della quotidianità di ieri ma anche di oggi. Detti "pepati" oppure specchio di una saggezza popolare perduta. Questa è la nostra Ceglie, una realtà in cui la tradizione è rimasta viva anche tra le generazioni più giovani, anche in tempi di globalizzazione estrema e di mondo 2.0.




Per questo ho pensato di fare a tutti noi un piccolo regalo raccogliendoli per lasciarne una traccia più duratura rispetto i ritmi veloci di Facebook, il social network per antonomasia, dove un post dopo pochi minuti è già "vecchio". Ed ecco questo piccolo allegato, da scaricare e rileggere ma anche su cui riflettere e sorridere ogni volta. I ringraziamenti ad ognuno di voi li trovate alla fine del file.


CLICCA QUI


Buona lettura.


Naturalmente, se volete, anche nei commenti al blog potete scialarvi con ulteriori segnalazioni.



Anni fa, Pasquale Elia pubblico su IdeaNews un vero e proprio dizionario del dialetto cegliese






Modi di dire nella nostra Ceglie

11 commenti:

  1. Anonimo11/05/2014

    mannagghia alla marangia rizz

    piero

    RispondiElimina
  2. Anonimo11/05/2014

    Na cì na....

    H725

    RispondiElimina
  3. Anonimo11/05/2014

    Ie furtun o Cunn e Gir tutt u mun,
    Sobb na bona mangiat ci vol na bona bivut,
    Arripa zampugn pi quan a bisugn,
    criscia fil criscia puerc,
    A Cap et nu spueghj di cipod,
    A puttan ti Malang a musct to cagniesc,
    Da patrun cuminanzier

    Loredana

    RispondiElimina
  4. Anonimo11/05/2014

    Fatt na supp di chinin

    RispondiElimina
  5. Anonimo11/06/2014

    iavit t ca ti iavit

    RispondiElimina
  6. Anonimo11/06/2014

    Ogn cas na rattacas

    RispondiElimina
  7. Anonimo11/06/2014

    Acchughj l 'acqua quann chiov
    Arrivann arrivann fichann fichann
    Ci na send na mamm o na'tan o uerc o fighj di puttan
    Japr li uechj e string u cul

    RispondiElimina
  8. Anonimo11/06/2014

    Cand ca ti pass
    fatij a carrizz e sold ind a la pizz
    Pighj nomn e vinn acit
    Attact a lu tram

    RispondiElimina
  9. Anonimo11/07/2014

    iacqu cu a furcin

    RispondiElimina
  10. Anonimo11/07/2014

    abbasc a menil

    RispondiElimina
  11. A caca' cu cul tuuv....
    U cavadd mazz...si sogn a biav a nott..
    Tiemb e frask volh a craph....ma u latt lava fa'...
    Tu a fa a fin du canh du princ'p..

    RispondiElimina

Quando scrivi qualcosa su qualcuno, pensa prima a come reagiresti se la stessa cosa la scrivessero su di te.

Commenti

Commenti