F F Tribuna Libera: febbraio 2017

martedì 28 febbraio 2017

CEGLIE MESSAP(EROT)ICA





I cosiddetti "vizietti" di provincia sono sempre stati un classico intramontabile del cinema ma anche delle cronache italiane di costume. Ciò che spesso non si vede all'esterno ma che si mormora (e molti anche praticano), anche nei piccoli centri. Una volta ci si limitava alle "corna", oggi invece siamo in fase di modernizzazione e globalizzazione anche in questi "settori".


La Gazzetta del Mezzogiorno dedica oggi un'intera pagina alla trasgressione e al sesso in provincia di Brindisi con un occhio particolare a Ceglie Messapica

Tra gli altri si parla di un noto locale di scambisti, tra i più grandi d'Italia, situato nelle campagne tra Ceglie e Francavilla.






Inoltre Adele Galetta, sempre sulla Gazzetta, ha intervistato una signora, originaria di Bari, che svolge l'attività di escort dividendosi tra Fasano e Ceglie.





Clicca sull'immagine per leggere l'articolo



Veronica (è stato usato un nome falso per evitarle problemi) oggi ha 38 anni. Originaria del barese, ha una laurea e come primo lavoro fa la rappresentante. Si divide tra Ceglie Messapica e Fasano ma "opera" in tutta la regione, soprattutto attraverso i social network. Parla di una clientela fissa: "Ho i clienti fissi: sono tutti uomini adulti".

La donna racconta questa sua seconda attività che farebbe per arrotondare: "Così ho potuto comprare la macchina, la casa. Il, problema è che questo settore crea dipendenza. Ti dà molta libertà, flessibilità, sei il capo di te stessa e poi mi piace l'idea di andare a letto con sconosciuti".

Ovviamente non ci permettiamo di esprimere giudizi morali, ognuno fa quello che vuole della sua vita. Il mondo, anche a Ceglie, è anche questo.










febbraio 2017

E mò metteteci la faccia ...







Mi ha colpito sul blog il commento di una brava persona come Damiano che ha deciso di non intervenire più su Tribuna a causa di alcuni attacchi ripetuti e ad personam, ricevuti dai soliti anonimi. Non si può più accettare che persone perbene e che intervengono in maniera sempre corretta e arricchendo la discussione vadano via per colpa di quattro scasacani (a volte anche "illustri", di quelli che vanno in giro in giacca e cravatta o tailleur) che pensano di poter usare il mio blog o quello di altri per offendere e denigrare in anonimo le persone. 

Ho dato la possibilità di commentare in anonimo per dare spazio alla libertà di opinione, ma se questo è l'uso che ne viene fatto, allora vi dico "basta". Non vi permetterò di trasformare il blog e le discussioni pacifiche e libere di tante persone in una cloaca per il vostro schifo umano da cacasotto vigliacchi.



Magari meno persone leggeranno il blog ma non mi importa. Meglio pochi ma buoni.  

Anche se qui c'è un'altra stranezza che non riesco a capire: quando, per un medesimo post, ne discutiamo su Facebook, quasi nessuno ha paura ad esternare il proprio pensiero, anche duro. Sul blog invece scatta una sorta di timore, nonostante la platea trasversale di Facebook sia molto più ampia. Magari un giorno lo capiremo. Non mi frega niente per chi votate o se abbiamo diversità di vedute su qualcosa: mi interessa solo confrontarmi in maniera civile e normale.

Da oggi è possibile commentare usando un profilo gmail (che in tantissimi avete e che usate tranquillamente per i siti più disparati) e con Facebook (al termine di ogni post trovate il box facebook con cui è possibile commentare direttamente sul blog). Useranno i commenti anonimi su altri blog per denigrare questa scelta facendola passare per "censura" o per "paura del confronto". Voi sapete che non è così ma che è al contrario solo una scelta di rispetto per tutti voi. Sono convinto che non sarete pochi quelli che continuerete a leggere e continueremo a confrontarci liberamente e con rispetto come già facciamo oggi sulla community.

La mia e-mail resta disponibile per segnalazioni di fatti e situazioni che volete segnalare al blog senza essere citati.



febbraio 2017

Scascia Pignata 2017 a Ceglie






Le manifestazioni previste per il Carnevale, annullate a causa maltempo, saranno recuperate Domenica 5 marzo, in occasione della tradizionale Scasciapignata.


L’Associazione Casarmonica, in compartecipazione con l’Amministrazione Comunale ed in collaborazione con la Residenza Teatrale Armamaxa, ha organizzato un ricco pomeriggio di eventi :

- ore 16.00: SCASCIA PIGNATA in Corso Garibaldi

- ore 20.00: IL PIGNATONE in Piazza Plebiscito


Inoltre alcune simpatiche "mascotte" animeranno le vie del centro, a cura dell’Associazione Smile.


Il video dell'edizione dell'anno scorso:







febbraio 2017

La pazienza è tutto





Hai un televisore o un frigorifero da buttare?

Daniele Gioia ti spiega come fare. Però ...



Guardate il video.



febbraio 2017

lunedì 27 febbraio 2017

Un altro successo internazionale per il nostro Giuseppe Balestra


In occasione della distribuzione in Home Video della pellicola inglese "I Am Not a Serial Killer"- con Christopher Lloyd (lo scienziato di "Ritorno al Futuro") e Max Records ("Nel paese delle creature selvagge") - , la Bulldog Film Distribution, con la collaborazione dell'inglese PosterSpy, ha indetto un concorso in cui ha invitato artisti da ogni parte del mondo a creare un poster alternativo per il film.





Il regista Billy O'Brien ha scelto come secondo classificato il lavoro realizzato dal nostro giovane concittadino Giuseppe Balestra.





Questo il commento del regista sull'opera: 

"Questo lavoro mi era piaciuto ancor prima che qualcuno mi facesse notare che Crowley è fuori dalla finestra e non un poster in una cornice, e che il suo artiglio sta strisciando dalla fessura sottostante. Ha un'aria di xilografia e dà l'idea di un racconto folkloristico. È dark e affascinante, racconta una storia - ancor più quando ti rendi conto della finestra e del pericolo - "Guarda dietro di te, ragazzino!" È molto ricco. Parlo sempre del film e della storia originale nel libro di Dan Well come di un'antica favola. Questo lavoro lo rappresenta perfettamente".



Si tratta del secondo concorso che vinco con PosterSpy. Lo scorso marzo ho guadagnato il primo posto in un concorso internazionale illustrando una locandina per il film "Hail, Caesar! - Ave, Cesare!" dei fratelli mitici Coen.


Inoltre questo giovane illustratore è tra i migliori artisti creatori di poster cinematografici alternativi  nel mondo: è stato infatti tra i 58 illustratori di tutto il mondo che qualche mese fa hanno realizzato l'artbook "Poster Spy's Alternative Movie Poster Collection" che raccoglie una selezione mondiale dei migliori poster cinematografici alternativi edito dalla Poster Spy e ARTitude di Londra. L'artbook è disponibile in edizione limitata di mille copie. 





potete leggere e iscrivervi alla pagina Facebook con le creazioni di Giuseppe.



Che dire?
Bravissimo.





febbraio 2017

IE JESCHE PACCE PE TE!!!







Ieri sera nella trasmissione "Le Iene" è andato in onda un servizio molto toccante dal titolo "Diamo una mano ai bambini di Taranto". E' stata lanciata la vendita di magliette con la scritta "IE JESCHE PACCE PE TE”. 





L'iniziativa, promossa dagli “Amici del Mini Bar”, nel cuore del Quartiere Tamburi, serve a “sostenere, migliorare e rendere più funzionale il reparto di Pediatria dell'Ospedale Santissima Annunziata di Taranto”. 

Dal ricavato della raccolta fondi, verranno realizzati dei bandi di concorso per selezionare pediatri specializzati in oncologia che possano dedicarsi ai bambini di Taranto.




per vederlo






febbraio 2017

Ecco perchè hanno chiesto l'intervento del Prefetto e dell'Autorità anticorruzione





Il 17 gennaio i consiglieri comunali di opposizione Riccardo Manfredi e Gianluca Argentiero presentarono istanza di accesso agli atti al Comune (clicca qui) in riferimento agli atti relativi alla Med Cooking School. Ad oggi non hanno ottenuto riscontro e dunque hanno chiesto l'intervento del prefetto e dell'Autorità nazionale anticorruzione.






Ecco quanto dichiarato da Manfredi al Quotidiano:

"Il 17 gennaio io e il consigliere Argentiero abbiamo presentato una richiesta di accesso agli atti della convenzione tra il Comune e il gestore della scuola di gastronomia. L’8 febbraio ho ricevuto una lettera del segretario generale  che rende noto di aver sollecitato il responsabile dell’area a fornirmi la documentazione richiesta. Ma il segretario comunale, così come il presidente del Consiglio, devono essere i nostri garanti e permetterci di svolgere il ruolo istituzionale che ricopriamo.


Prima di noi anche il consigliere Pietro Mita ha chiesto l’accesso agli atti per la scuola in merito a riscaldamenti  ma senza ottenere una risposta. Se l'Amministrazione non risponde, allora vuol dire che c'è la volontà di chiudersi a riccio sulla Med. Perchè? Sono passati quasi due anni da quando è terminato il mio mandato di assessore e voglio capire cosa sta succedendo.

L'Amministrazione comunale non risponde mai alle nostre interrogazioni in aula o scritte. Ecco perchè siamo costretti a rivolgerci alla stampa o a ricorrere ai social network per chiedere e avere spiegazioni sulle questioni che solleviamo".



febbraio 2017

Parla l'on. Ciracì








Intervista a tutto campo di Rocco Monaco al deputato cegliese Nicola Ciracì (Direzione Italia) stasera su Video M Italia (canale 631 e in diretta streaming su Facebook) alle ore 19.30. Tra gli argomenti, si parlerà sicuramente dell'attività da parlamentare, della vicenda del Conservatorio e delle vicende amministrative cegliesi, tra cui la relazione degli ispettori del Ministero inviata al Comune di Ceglie Messapica.


Sarà un'intervista che certamente farà discutere anche nei prossimi giorni.




L'immagine può contenere: sMS





febbraio 2017

domenica 26 febbraio 2017

Corradino De Pascalis riconfermato presidente





Il nostro concittadino Corradino De Pascalis è stato riconfermato presidente dell’Azione cattolica diocesana di Oria. Il vescovo, monsignor Vincenzo Pisanello, ha scelto il suo nome tra quelli presenti nella terna sottoposta alla sua attenzione per il rinnovo della presidenza. Resterà in carica quindi anche nei prossimi tre anni dopo il precedente triennio durante il quale si è fatto promotore di un processo di rinnovamento e di rilancio dell’associazione di raccordo tra i fedeli e la Curia. 

Sposato e papà di due figli, il presidente riconfermato è funzionario bibliotecario presso l’Archivio di Stato di Brindisi, Ministero BAC, ha alle spalle una lunga militanza sindacale - è stato a lungo segretario provinciale della Cisl - ed è da sempre impegnato nel sociale.

La Diocesi di Oria ha competenza territoriale su undici comuni ( Avetrana, Ceglie Messapica, Erchie, Francavilla Fontana, Latiano, Manduria, Maruggio, Oria, Sava, Torre S.Susanna, Villa Castelli) e conta 43 Parrocchie. Azione Cattolica ha una capillare presenza in tutte le parrocchie, dove svolge un servizio prezioso a sostegno dei parroci e dei sacerdoti e di tutta la comunità.


All'amico Corradino auguri di buon lavoro.



febbraio 2017

Appuntamento in teatro per i più piccini





Domenica 26 febbraio - inizio spettacolo ore 19.00
Teatro Comunale, via San Rocco 1 - Ceglie Messapica 
Ingresso 5 € - per ogni bambino pagante un nonno entra Gratis (ingresso gratuito fino ai 3 anni)
per info e prenotazioni 3892656069


HEINA E IL GHUL AL POSTO DELLE FAVOLE

Domenica 26 febbraio alle ore 19.00, al Teatro Comunale di Ceglie Messapica andrà in scena, per il penultimo appuntamento con la rassegna per famiglie "Il Posto delle Favole", una fiaba tradizionale del mondo arabo "Heina e il Ghul - il cous cous spiegato a mio figlio" di e con Abderrahim El Hadiri dall'Associazione Cicogne Teatro di Brescia.

É la fiaba araba di Heina, la figlia dello sceicco che, rapita dal terribile Ghul, il mostro di farina, (mostro Bianco in un paese di neri!) è riuscita a fuggire e a tornare a palazzo. Sulla scena il cuoco di corte prepara un sontuoso cous cous per festeggiare l’evento e, danzando e cantando tra tegami e coperchi, racconta la mirabolante vicenda. 

Così gli ingredienti utilizzati (peperoni, zucchine, patate, cipolle) diventano via via i protagonisti di una grande avventura, finendo poi in pentola. Lo spettacolo è in lingua araba, ma comprensibilissimo grazie al gioco scenico che vede verdure e stoviglie nel ruolo di burattini. 

La tecnica narrativa utilizzata, detta “furgia”, è diffusa nella zona di Marrakech e consiste nello stravolgimento ironico delle fiabe tradizionali. In questa tecnica è molto importante l’utilizzo degli oggetti che sono il pilastro narrativo dell’azione. Con Heina e il Ghul infatti il cous cous, piatto molto diffuso nell’area del Mediterraneo e ormai conosciuto in tutto il mondo, diventa protagonista di uno spettacolo teatrale senza porlo direttamente sulla scena, ma facendone entrare gli ingredienti travestiti da personaggi della fiaba. 

E, tra assonanze e dissonanze linguistiche, i presenti si avvicinano all’origine e alla storia del cous cous, dei suoi ingredienti, e alle ricette di vari paesi. "Il posto delle favole" la rassegna per famiglie organizzata da Armamaxa Residenza Teatrale in collaborazione con l'Amministrazione comunale torna domenica 12 marzo con lo spettacolo "Vassilissa e la Babaracca" della compagnia Kuziba Teatro. Tutte le informazioni le potete trovare sulla pagina Facebook ufficiale Armamaxa Residenza Teatrale oppure contattando il numero 3892656069.



febbraio 2017

Castagnole in piazza Plebiscito



Rinviata causa maltempo.







febbraio 2017

sabato 25 febbraio 2017

Giornalisti incantati dalla nostra Ceglie



Ieri si è svolta a Ceglie una tappa di "Salentosottosopra", un tour di giornalisti alla scoperta delle bellezze della nostra terra organizzato da Annamaria Petrosillo e dalla nostra Lucrezia Argentiero. Una 4 giorni in giro tra San Vito dei Normanni e Carovigno (dove sono andati alla scoperta della Grotta di San Biagio, della Riserva di Torre Guaceto, del Pomodoro Fiaschetto e degli ulivi monumentali CLICCA QUI) e ieri è stata la volta di Ceglie Messapica.




Erano nostri ospiti, guidati da Lucrezia (anche lei giornalista professionista), i giornalisti turistici delle seguenti testate, giornalistiche e non: Touring Club, Radio capodistria, Viaggi di Repubblica, Blog amiche si parte, Vero, In Famiglia, The Italy Style, Tele Santerno-Odeon Tv, Week-End in Auto, Moto on The Road, Libero.it, Virgilio.it, Italia on line, Viaggi del Corriere della Sera, Weareinpuglia #mangiareinpuglia.






C'è stata la visita alle Grotte di Montevicoli, Alla Scuola di gastronomia mediterranea, al Maac, al Castello, gli orti urbani e infine un laboratorio di orecchiette, taralli e biscotto cegliese.





febbraio 2017

Parliamo di scuola e diritto al sostegno





Comunicato

Nello spazio dedicato all’approfondimento di TV WEB della rivista “Scuola e Amministrazione” (link) la giornalista Maria Gioia, del Nuovo Quotidiano di Puglia, ha intervistato Agata Scarafilo, a sua volta giornalista ed autrice di numerosi contributi professionali dedicati alla Pubblica Amministrazione e sopratutto al mondo della Scuola. 


La riforma in atto del “Sostegno” nelle scuole è stato il tema affrontato nell’intervista che ha toccato diversi aspetti che introdurranno numerosi cambiamenti che modificheranno l’attuale supporto ed inserimento nelle scuole degli alunni con disabilità. 

Così, nel botta e risposta tra le due giornaliste, si è parlato in particolare dello Schema di Decreto Legislativo (Atto 378), attualmente sottoposto a parere parlamentare. 

La giornalista Maria Gioia ha posto in essere puntuali domande alla Scarafilo, che da alcuni mesi sta seguendo le dinamiche in atto, per cercare di capire ciò che realmente cambierà nel mondo della Scuola. Sono emerse numerose novità che non coinvolgeranno solo gli alunni e il personale della scuola, ma anche i Comuni, l’INPS, le ASL e gli Uffici Scolatici Regionali. 

Così, si è fatto riferimento a ciò che, stando al Decreto, dovrebbe favorire l’inclusione degli alunni con disabilità (accorciamento delle tempistiche burocratiche, possibilità di proroghe per le supplenze sul sostegno ecc), ma anche criticità che, ancor più in questo momento, in cui lo schema del Decreto Legislativo è in fase di valutazione da parte delle Commissioni parlamentari, andrebbero prese debitamente in considerazione per evitare che quella che viene presentata come una favola bella non si traduca nei fatti in un totale fallimento.






febbraio 2017

venerdì 24 febbraio 2017

RINUNCIATE AI GETTONI





(Mita in una foto di repertorio: manifestazione Sel 2011 contro la decisione
dell'Amministrazione Caroli di non rinnovare i contratti agli Lsu comunali)




Una buona proposta lanciata dal consigliere comunale di maggioranza Pierangelo Mita: destinare i gettoni di presenza dei consiglieri (dovrebbero ammontare intorno ai 20 euro lordi a seduta) alle famiglie più bisognose e a chi ne ha veramente bisogno. Sottoscriviamo con molto piacere


Anzi aggiungiamo anche un'ulteriore proposta: destinare anche una parte dell'indennità mensile dei componenti della Giunta comunale e del presidente del Consiglio comunale alla medesima lodevole finalità. In questi tempi difficili per tanti cittadini, sarebbe un bel segnale.







Anche se è imprescindibile un'altra misura che già altre volte abbiamo richiesto: un abbassamento, per quanto possibile, della pressione della tassazione comunale che oggi grava sulle famiglie e sulle attività economiche cegliesi, diverse delle quali fanno purtroppo molta fatica.



Da ricordare che in campagna elettorale il candidato sindaco del centrosinistra Pietro Mita aveva promesso, in caso di elezione, la rinuncia totale all'indennità da sindaco (sui 3mila euro mensili lordi) e un taglio del 10% alle indennità degli assessori per destinarle alla Caritas e al sociale per tutti i cinque anni della consiliatura. Purtroppo i cegliesi scelsero diversamente e non se ne fece nulla.

Comunque anche un piccolo taglio da parte degli attuali amministratori sarebbe un bel segnale. Naturalmente sono scelte personali su cui ogni amministratore deve decidere in autonomia.





La vignetta di Tonino Saracino









febbraio 2017

Raccolta differenziata: alcuni dubbi risolti


Ricevo e pubblico con piacere:







Lo buttiamo nella carta o nella plastica?”

Lo mettiamo nel non riciclabile o nell’umido?”

Dubbi, dubbi, dubbi…


La raccolta differenziata: piccoli errori, ma se non si commettessero ne deriverebbe sicuramente un decisivo miglioramento della qualità della raccolta, ovviamente a tutto vantaggio dell’ambiente.

Trovate le regole su come separare i materiali, non sempre è facile comprendere se un determinato rifiuto deve essere riciclabile oppure buttato via perché non più recuperabile.



A dissolvere tutti questi nostri dubbi, nei giorni 15-16-22-23-24 febbraio 2017, presso la Scuola Primaria ”De Amicis” (classi 1^ 2^ 4^) , presso la Scuola Secondaria 1°grado “G. Pascoli” e nei vari plessi della Scuola dell’infanzia, tutti facente capo al 1° Istituto Comprensivo di Ceglie Messapica, diretto dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Concetta Patianna, e in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, si sono tenuti vari incontri tra gli alunni, la dott.ssa Martina Morciano e altri addetti della Ditta Ati MontecoCogeir, che hanno tenuto delle lezioni frontali e degli spettacoli di Educazione Ambientale, per far conoscere l’uso del compostaggio domestico, le caratteristiche delle varie tipologie di rifiuto dei materiali riciclabili e i percorsi di riciclo/recupero che essi compiono.

Gli alunni, interessati all’argomento e propedeuticamente preparati da tutti i docenti, hanno interagito con le referenti, ponendo domande e quesiti a cui è stato dato risposta per dissolvere ogni dubbio. In particolare si è parlato della raccolta differenziata di alcuni elementi come i medicinali, gli pneumatici usati, il polistirolo…



La dott.ssa Morciano si è soffermata sul fatto che i rifiuti sono in continuo aumento e rappresentano un enorme costo sociale oltre che ambientale, sia per la gestione sia per l’insorgenza di conflitti nelle comunità che ospitano gli impianti di trattamento e smaltimento.

Punto focale della discussione è stato quando si è parlato degli imballaggi e pertanto la conclusione più saggia scaturita, sarebbe un minor acquisto di prodotti con imballaggio, che ne ridurrebbe di conseguenza i materiali da riciclare. 

Quindi se siamo in tanti i consumatori a condividere la necessità di fare la spesa secondo criteri ecologici, solo allora saremo in grado di incidere in maniera sensibile anche sulla produzione dei rifiuti.

Al termine degli incontri è stato ricordato, che a conclusione delle varie giornate di sensibilizzazione ambientale si avvierà il monitoraggio dei conferimenti di carta e plastica nelle classi aderenti al Progetto “Giornate di raccolta”.

Nelle giornate 22-23-24 febbraio 2017, gli addetti AtiMonteco-Cogeir hanno portato uno spettacolo teatrale di burattini e vari giochi sulla tematica in questione a tutti gli alunni dei vari plessi della Scuola dell’infanzia, ai quali è stato spiegato la composizione dei vari rifiuti e come si differenziano.



La Prof.ssa Antonella Macchitelli 
 Il Dirigente Scolastico Prof.ssa Concetta Patianna






febbraio 2017

giovedì 23 febbraio 2017

PLASTICA. Per non dimenticare







"Mi chiamo Rosangela Chirico, sono nata 41 anni fa a Ceglie Messapica, dove abito e cerco di guadagnarmi da vivere facendo l’artista. 13 anni fa mio padre Donato è deceduto per un cancro al fegato. Aveva lavorato per oltre 20 anni al petrolchimico di Brindisi, dove aveva inalato il Cloruro di Vinile Monomero (CVM). Alla fine degli anni ‘90 la Procura della Repubblica di Brindisi aveva aperto un’inchiesta per le morti e le malattie di decine e decine di lavoratori come mio padre, ma nel 2004 ha deciso l’archiviazione del procedimento per le ipotesi di reato contro le persone".


Così iniziava una lettera che Rosangela Chirico, docente di storia dell'arte, artista e scrittrice cegliese, scrisse qualche anno fa all'allora presidente della Regione Puglia Nichi Vendola a nome del comitato “Vittime del Petrolchimico”.




Qualche tempo dopo, Rosangela ha scritto il libro "Plastica", in cui ripercorre la storia della sua famiglia e, in particolare, il rapporto col suo papà, Donato, di cui si è presa cura fino all'ultimo giorno della malattia. “In quei momenti di malattia esorcizzavamo la morte con la nostra voglia di vivere” scrive nel libro Rosangela. 





Donato è stato ucciso dal cancro epatico causato dall’esposizione prolungata, insieme a tanti compagni di lavoro, al CVM, il Cloruro di Vinile Monomero, contratto al petrolchimico di Brindisi.

Rosangela vuole la verità e vuole farla sapere per restituire tutta la dignità a chi non c'è più, immergendosi nei ricordi per recuperare la memoria che sola può aiutarla a ricomporre la storia di suo padre e di tanti operai come lui, morti di lavoro, per il lavoro. E lo fa con racconto "forte" e pieno di dignità.


Domani, venerdì 24 febbraio alle ore 20.30,  il Rotary Club "Ceglie Messápica Terra dei Messapi" presenterà "Plastica" presso l'Hotel Madonna Delle Grazie, a Ceglie. 

L'appuntamento sarà presentato da Lina Bruno che dialogherà con l'autrice.






febbraio 2017

Scatenatevi al ritmo di Mr. Mariano DJ






Oggi parliamo di musica, con un pezzo di Mr. Mariano DJ (al secolo il nostro concittadino Mariano Gioia) dal titolo "Hey Pachuco".  







Un brano e un video dal ritmo accattivante e travolgente che in poche ora sta già spopolando sui social. Il video, girato presso il Royal Oak di Ceglie Messapica, vede la partecipazione di DJ Fantasy e del corpo di ballo della scuola di danza "Tonia Bellanova".

Una vera rivelazione.







Alcuni anni fa, nel 2008, M 2 O - emittente radiofonica che fa capo al Gruppo Editoriale L'Espresso - ha mandato in onda un pezzo composto da Mariano insieme a Lello Lacenere ed Enrico Barletta, dal titolo "Sarò ci sarò" che è uscito anche all'interno di una compilation della radio. 



Quel pezzo è stato inserito nella colonna sonora della fiction Mediaset "Amore pensaci tu" (foto sopra) attualmente in onda, il venerdì, su Canale 5 (Link


Congratulazioni da parte di tutti noi.





febbraio 2017

Commenti

Commenti