F F Tribuna Libera: 2017

lunedì 16 ottobre 2017

Aggiornamenti su Tecnomessapia






Un comunicato della UilM Brindisi:

LA TECNOMESSAPIA FUORI DA LEONARDO, I SUOI DIPENDENTI NO


Nella giornata odierna, lunedì 16 ottobre presso la sede di Confindustria Brindisi si è tenuto un incontro tra Uilm fim fiom e Tecnomessapia srl per discutere di quello che è lo stato di crisi in cui la società cegliese versa insieme ad i suoi 177 dipendenti che risultano in Cassa integrazione Guadagni Straordinaria, pur non avendo ricevuto ancora alcuna comunicazione ufficiale da parte del ministero ...

per leggere tutto



2017

Se ne discuta in Consiglio comunale






Mentre il sindaco domani dovrebbe tenere una conferenza stampa sull'argomento, le opposizioni al completo, destra e sinistra, si muovono attraverso le vie istituzionali. 

Venerdì scorso infatti tutti i consiglieri di minoranza hanno richiesto la convocazione di un Consiglio comunale monotematico sulla relazione conclusiva dell’Autorità nazionale anticorruzione a seguito delle indagini ispettive che hanno interessato il Comune di Ceglie Messapica in riferimento ad una serie di contratti di appalto di lavori, servizi e forniture posti in essere a partire dai primi mesi del 2013.



Dichiara il consigliere comunale Riccardo Manfredi (Liberi e Forti) alla Gazzetta del Mezzogiorno:

Il sindaco deve spiegare l’operato dei suoi funzionari, persone di sua fiducia e da lui nominate e, sulla base di quanto disposto nella relazione da Raffaele Cantone (presidente dell’Anac), deve ammettere il suo fallimento amministrativo e dimettersi”. 




Tra i consiglieri di maggioranza invece si registra ad oggi  il più totale silenzio.



per rileggere la relazione con cui l'Anticorruzione
ha inoltrato gli atti alla Procura


2017

domenica 15 ottobre 2017

VITTORIA CEGLIESE




90-77


Questa sera la Petrolmenga Ceglie ha vinto la sfida in casa contro la Sunshine Vieste.













2017

CRONACA






"A Ceglie Messapica i carabinieri hanno arrestato un uomo del luogo, colpito da Ordine di Esecuzione Pena, emesso dalla Procura della Repubblica di Brindisi, dovendo espiare la pena residua di 1 anno, 2 mesi e 23 giorni di reclusione per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali, violenza privata e minaccia, reati commessi nei confronti della coniuge nell’aprile 2015. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale del Capoluogo".

Fonte: BrindisiReport


Non abbiate paura, denunciate sempre la violenza.









In questo video, questa bellissima ragazza ha scattato una foto al suo viso ogni giorno per un anno intero. Il suo volto diventa in ogni foto sempre più cupo e triste, questo è causato dal fatto che subisce ogni giorni violenze da parte del compagno. Ciò che è scritto alla fine nella sua lingua significa : ''Aiutatemi non so se arriverò a domani''.




2017

Sfida oggi a Ceglie











2017

sabato 14 ottobre 2017

Dopo tanta nebbia





Nuovo appuntamento con la rassegna culturale "LibriamoOff 365", organizzata dall'associazione "Gioia".






La scrittrice Gabriella Genisi torna a Ceglie Messapica con il nuovo noir “Dopo tanta nebbia” (Sonzogno editore), un nuovo capitolo della vita lavorativa e sentimentale di Lolita Lobosco, la commissaria “più bella del Mediterraneo”. 






Giovedì 26 Ottobre presso la libreria “Pensiero Bambino” sita in via A. Petrarca, 1 (nei pressi della Chiesa di San Rocco) alle 18.30, Gabriella Genisi racconterà delle nuove indagini della commissaria Lobosco che si snodano tra Padova e Bari. La passionale poliziotta barese questa volta indagherà alle due estremità della penisola, tra panzerotti, pettole e biscotto cegliese. 

Il suo inizio a Padova, in qualità di Questore, non è stato affatto facile: l’ambiente si è rivelato più intollerante del previsto, la nebbia confonde i pensieri e mortifica i capelli, l’orizzonte d’acqua di Bari è troppo lontano per curare la solitudine. Anche il lavoro stenta a decollare, e poi, con i nuovi colleghi, proprio non riesce a legare. 

Solo grazie all’aiuto e ai consigli di Giancarlo Caruso, affascinante vicequestore di origini siciliane, le cose migliorano, mentre un caso di bullismo mette a dura prova il talento investigativo di Lolì. Dopo tanto freddo, però, la commissaria riesce finalmente a farsi richiamare nella sua amata Puglia, dove pure l’attende un mistero da risolvere: una sensuale arpista è stata massacrata in un appartamento.

Converserà con l’autrice Giuseppe Belcastro, luogotenente dei Carabinieri, in servizio presso la sezione di Polizia Giudiziaria della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce, dove si occupa, prevalentemente, di reati di violenza sessuale, maltrattamenti e stalking.

Gabriella Genisi è risultata essere, da un sondaggio del Corriere della Sera, la giallista vivente più amata insieme a Camilleri ed i diritti televisivi per la serie di Lolita sono stati opzionati da Luca Zingaretti per la ZOCOTOCO Produzione.
Dopo la presentazione seguirà la degustazione del Biscotto Cegliese.


L’ingresso all’evento è libero e gratuito.

LibriamoOff365 è organizzato con il Patrocinio del Comune, in collaborazione con Idea Radio (Media Partner) e la libreria Pensiero Bambino di Ceglie Messapica.




2017

Giornata di trekking urbano a Ceglie Messapica







Martedì 31 ottobre sarà la Giornata Nazionale del Trekking Urbano: da Nord al Sud dello Stivale, 60 città e borghi organizzano percorsi a piedi (gratuiti) nelle più belle città d’arte italiane. Tra queste, anche quest'anno c'è Ceglie Messapica. I dettagli






Questa la scheda del percorso presente sul sito della manifestazione:



"Tanto tempo fa, nelle terre di Ceglie Messapica regnava un giovane discendente di una nobile famiglia che qui visse con la sua giovane sposa Isabella. L’itinerario intende ricercare le loro tracce percorrendo i luoghi vissuti dai due sposi, lungo le antiche strade, “li Ciend Scalun” e sul colle Montevicoli per visitare le omonime grotte. Una visita al chiostro dei Domenicani dove la duchessa amava passeggiare (attuale sede della scuola M.E.D. Cooking School). Ci fermiamo, infine, nella Chiesa di San Domenico che contiene l’epigrafe dedicata alla nobile signora per poi salire nelle stanze della loro antica dimora il Castello Ducale".









Come l'anno scorso, non mancheranno certamente anche i nostri politici.





A tal proposito, ci raccomandiamo con loro: anche in vista del passaggio ai Cento Scaloni, siamo certi che saranno stati "ordinati" rispetto all'indecente "spettacolo" che abbiamo documentato la scorsa settimana sul blog.






2017

Vinti 100mila euro a Ceglie Messapica






Ce lo racconta Adele Galetta sulla Gazzetta del Mezzogiorno questa mattina:

"Favolosa vincita al "10 e lotto". Un fortunato è riuscito, giocando appena 3 euro e totalizzando 9 punti su 10, a portare a casa la bellezza di 100mila euro. La schedina è stata giocata giovedì sera nella rivendita di tabacchi di Franco Lubens, in via Martina a Ceglie Messapica. Il vincitore sarebbe del posto e appartenente a una famiglia modesta, sono le uniche dichiarazioni rese dal tabaccaio, evidentemente contento".

L'articolo completo lo trovate sulla Gazzetta.




Siamo contenti per il vincitore e per il fatto che questo dimostra che, anche giocando con moderazione e senza accanimento, è possibile divertirsi  e vincere cifre importanti. La fortuna, se deve arrivare, arriva subito, altrimenti pazienza. 

L'appello è a giocare sempre in modo responsabile e controllato, soprattutto in questo momento di crisi per tanti, senza mai dimenticare il valore dei soldi.




2017

venerdì 13 ottobre 2017

"Hip Hop" ... un cacchio!


Un nuovo atto vandalico.

La segnalazione la fa sui social  Marco Nannavecchia.






Solo una considerazione verso i responsabili:

IMBECILLI!




2017

Le aziende più produttive del territorio





Il sito Brindisi Oggi riporta la classifica delle aziende più produttive nel territorio brindisino, elaborata dalla Camera di Commercio di Brindisi.




Tra queste c'è anche un'azienda cegliese, la IMIEL A&G asrl che rappresenta una realtà consolidata di società, di trentennale esperienza, che opera nei settori elettrico e termoidraulico. Complimenti a questa realtà imprenditoriale di successo.

per l'articolo



2017

Maschere di donna





La scorsa settimana abbiamo parlato del grande successo de "La Culla delle Albe", la mostra allestita dall'artista nostro concittadino Uccio Biondi nelle sale della Collezione Archeologica Faldetta a Brindisi e che è stata proprogata al 16 ottobre, in concomitanza con la Giornata del Contemporaneo organizzata dall’Amaci. 



per rileggere i dettagli







All'ingresso della mostra i visitatori trovano un video, che potete vedere allegato qui sotto. Il video simboleggia la reincarnazione filmica del feticcio erotico femminile. Dall’idea della terra madre o matrigna il percorso si snoda verso le maschere monocrome, poste su steli metallici, che vanno oltre la scultura per essere solo delle apparenze, delle “fantasmine. 







Il video vede la regia di Uccio Biondi, il montaggio audio di Marco Biondi, e riprese ed editing video di Maria Domenica Maggiore.





Intanto ieri ne ha parlato anche la testata brindisina "Il7Magazine":





Complimenti al Maestro.




2017

Svuotatelo


Aggiornamento

Pare che finalmente abbiano provveduto.


_______________________________________________________






Mi segnalano un cestino della spazzatura, in via Bari, che da più di un mese non viene svuotato.





Provvedete, grazie.




2017

giovedì 12 ottobre 2017

In arrivo altri due Photored ai semafori





Considerata la scadenza del precedente contratto per la fornitura di due apparecchiature “per la rilevazione automatica delle violazioni semaforiche e della velocità e di servizi di ausilio per la gestione dei procedimenti sanzionatori”, il Comune ha autorizzato l’acquisizione - attraverso il mercato elettronico della Pubblica Amministrazione (Me. Pa.) – di fornitura a noleggio e la posa in opera di n. 4 sistemi di controllo delle infrazioni semaforiche denominati PHOTORED F17Dr. La durata del contratto sarà di 12 mesi.

L’importo stanziato è di € 46.242,04 (iva compresa). 

Oltre a quelli già presenti (via Francavilla e all’incrocio tra le Vie Don Rocco Gallone/Tratturo Sant’Anna/Foggia Vetere), dovrebbero esserne installati altri due:
- uno sull’impianto semaforico di via Sant’Aurelia incrocio via San Paolo della Croce, direzione da Largo Don Minzoni a via Francavilla, 
-l’altro sull’impianto di via Francavilla incrocio via Sant’Aurelia, da via Francavilla in direzione largo Amendola.


Secondo i calcoli riportati nella determina, “una proiezione prudenziale degli incassi che potrebbero derivare dall’attività sanzionatoria attraverso i sistemi di rilevazione automatica delle infrazioni risulta presumibile possa portare un incremento delle somme incamerate a titolo di sanzione di circa €. 165.000”.

per leggere l'atto




2017

Il Comitato per la Trasparenza si scioglie




Ricevo da Tommaso Argentiero e pubblico il seguente comunicato con cui si annuncia e motiva lo scioglimento del Comitato civico per la Trasparenza:


"Il Comitato cittadino si costituiva durante un’assemblea pubblica, il 20.12.2015, presso l’atrio “scoperto” del Comune di Ceglie Messapica. In quella occasione l’assemblea , vista la gravità delle problematiche amministrative, decise di impegnarsi nell’evidenziare e contrastare la mancanza di trasparenza e rispetto delle norme in  riferimento agli atti e procedure amministrative prodotte dall’amministrazione comunale del sindaco Caroli e dalla sua maggioranza.

La necessità di costituire il Comitato trovava ulteriore giustificazione nella evidente mancanza di una attenta e  consistente opposizione consiliare disposta ad espletare, fino in fondo, il proprio ruolo di controllo. In sede di costituzione del Comitato cittadino ci  fu subito la consapevolezza della straordinarietà e inusualità dell’iniziativa, di conseguenza  si decideva  che il Comitato doveva durare  solo per il tempo necessario a sollecitare la politica locale ad appropriarsi del  proprio ruolo e per richiamare l’attenzione e l’intervento degli organi di controllo per porre rimedio ad una attività amministrativa irresponsabile che rischiava di creare problemi  seri per la città.

In questi mesi di attività il Comitato ha prodotto, in maniera puntuale e motivata, diverse istanze, informative e richieste di interventi di verifica  a diversi organi di controllo. Alla luce dei riscontri che in questi giorni abbiamo avuto modo di leggere (dopo il solito e colpevole ritardo nella pubblicazioni degli atti  da parte del Comune sull’Albo Pretorio), sembra che nessuna segnalazione del Comitato è stata ritenuta infondata.

Corte dei Conti, Autorità Anticorruzione e Ispettorato Generale di Finanza hanno evidenziato negli atti amministrativi dell’ente: l’assenza dei presupposti necessari nei tanti  affidamenti diretti e senza gara di servizi e forniture; mancanza dei  preventivi impegni di spesa; artificiosi frazionamenti degli appalti per evitare l’evidenza pubblica e   superare la somma determinata dalla soglia comunitaria; irregolari assunzioni di Funzionari, irregolarità negli affidamenti a cooperative sociali; irregolari proroghe nei contratti; mancanza di motivazioni nella realizzazione di perizie di varianti; eccessive anticipazione di cassa presso la Tesoreria, irregolarità negli incarichi esterni e tanto altro ancora.

Vogliamo evidenziare la nostra grande delusione nei confronti dell’operato del Collegio dei Revisori, nominato ad ottobre del 2015, e del Segretario Generale. Quello che doveva essere il primo livello interno di  garanzia e controllo si è dimostrato, per essere buoni, inefficace. Basta ricordare che i Revisori, per poter dare risposte a problematiche sollevate dal Comitato, aspettano da mesi chiarimenti da parte di alcuni funzionari. Chiarimenti che,ovviamente, non arriveranno mai.

In questi giorni siamo venuti a conoscenza che l’Autorità Nazionale Anticorruzione, oltre a continuare le proprie verifiche, ha trasmesso, per le rispettive competenze, le proprie determinazioni alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti. Questo, ancora una volta,  dimostra la fondatezza delle osservazioni di questo Comitato e dei gruppi di opposizione  del precedente Consiglio Comunale.

Arrivati a questo punto, in sede di riunione del 09.10.2017, abbiamo preso atto che quello che era l’impegno assunto in sede di assemblea costituente è stato portato a termine. Pertanto abbiamo  deciso  lo scioglimento del Comitato Cittadino Volontario.

Questo   per dare spazio e responsabilità  e non continuare ad offrire un alibi a chi, per mandato istituzionale e politico, è preposto a gestire questa nuova  situazione.

Ricordiamo ai consiglieri comunali che ci sono appalti e servizi che sembrano non dover trovare mai  fine: come quello della pubblica illuminazione, l’impianto di videosorveglianza, la gestione del Mac 9 cento, dell’ex piazza coperta, ecc ...

Il Comitato, nonostante sia stato oggetto di insulti e minacce (“Per controllare il Comitato ci vuole l’acido muriatico” diceva il Sindaco Caroli), non ha mai perso la calma e non ha mai espresso o assunto posizioni che non erano riferite esclusivamente alla  gestione  e realizzazione degli atti amministrativi. Mai un intervento contro le persone o le scelte di indirizzo  amministrativo. E’ evidente a chiunque che, alla luce di quanto sta emergendo dal lavoro ispettivo degli enti di controllo e alle deboli controdeduzioni dell’amministrazione comunale , si riscontra quello che noi abbiamo sempre sostenuto:  a Ceglie Messapica, con questa amministrazione comunale,  non ci sono  le condizioni di una corretta vivibilità amministrativa.

Risulta evidente, così come riportato dalle singole e varie relazioni ispettive, al di là dei singoli provvedimenti amministrativi, viene a galla un quadro generale e diffuso di “carenza in ordine all’applicazione della normativa” in definitiva siamo in  presenza di un “metodo Ceglie” di diffusa mancanza di  rispetto delle norme che regolano l’azione amministrativa. Questa situazione, a nostro avviso, va fatta presente con forza, urgenza e responsabilità a S.E. il Prefetto. E’ auspicabile che le forze politiche i consiglieri comunali e la rappresentanza parlamentare del territorio si facciano promotori di questa iniziativa.

Nel chiudere questa esperienza civica e di responsabilità desidero ringraziare tutti coloro che hanno aderito e lavorato al Comitato cittadino. Desidero ringraziare per la sua vicinanza e per l’impegno istituzionale l’on. Nicola Ciraci. Sono rammaricato e deluso da  coloro che dovevano e potevano partecipare a questa esperienza. E’ evidente che hanno perso una grande occasione.

Un grazie particolare agli organi di stampa e ai blog che hanno dato visibilità al Comitato e informato i cittadini.

Il Comitato cittadino volontario per la trasparenza e legalità termina qui il proprio lavoro. Siamo pienamente convinti  di aver agito nel solo interesse e bene della città. Siamo inoltre certi che gli amici che hanno vissuto questa intensa e impegnativa esperienza avranno accumulato  esperienza e un bagaglio di educazione civica e amministrativa che sarà certamente  utile per continuare  ad impegnarsi all’interno di partiti politici,  associazioni  o  da semplici cittadini. 

Ad maiora!"

Ceglie Messapica 12.10.2017


Tommaso Argentiero



Da Tribuna Libera va al Comitato e a Tommaso un grande



2017

Chirurghi di spicco del Salento



(foto: Lo Strillone News)


Nei giorni scorsi si è svolta la settima edizione della “Giornata Chirurgica Salentina”, corso di aggiornamento per tutto il personale medico e paramedico, divenuto oramai un appuntamento annuale e che vede a confronto chirurghi di spicco del Salento. Erano coinvolti gli ospedali di Ostuni, Francavilla Fontana, Manduria, Tricase, Copertino, Galatina e Castellaneta. Il corso è stato moderato dai prof. Palasciano, Testini e Pezzola, docenti universitari delle cliniche chirurgiche del Policlinico di Bari.


Direttore scientifico del corso è il Dott. Francesco Serinelli, direttore delle U.O.C. di Chirurgia Generale degli Ospedali di Francavilla Fontana e Ostuni.

Rispetto alle precedenti edizioni, il corso ha visto anche una parte "pratica" dal titolo “Live Surgery”, cioè interventi in diretta dalle sale operatorie di Francavilla, eseguiti dal dott. Serinelli e dai suoi collaboratori. Tra questi ultimi c'è una nostra concittadina: la dott.ssa Lucia Palazzo (prima in foto da destra).



Congratulazioni.


2017

Trecento donne seminude


Ho scoperto che c'è un post recente di Luciana Litizzetto che parla dell'opera artistica di un nostro giovane concittadino che vive a Bologna. 






Di lui avevamo già avuto modo di parlare: è Giuseppe Palmisano (conosciuto anche come iosonopipo), fotografo ma direi soprattutto un grande artista dell'immagine.





Lo scorso 25 giugno, al Centro Arti Visive Pescheria di Pesaro, Giuseppe si è cimentato nel suo progetto a oggi più ambizioso, dal titolo: "Vuoto". 

Una foto che riunisce trecento ragazze, seminude, coperte solo da collant bianchi, per raccontare il vuoto, "esprimere assenza e solitudine in un unico scatto analogico". Trecento donne che diventano un'unica opera d'arte.





per saperne di più




Questa è una sua video-intervista






puoi rivedere un precedente post con una sua intervista su RadioDeejay.



2017

Commenti

Commenti