F F Tribuna Libera: novembre 2014

domenica 30 novembre 2014

Primarie a Ceglie, I risultati




Concluso lo spoglio delle schede per la candidatura del centrosinistra per le regionali.

Dato provvisorio

Voti totali: 2.003

Michele Emiliano: 1.110 voti

Guglielmo Minervini: 216 voti

Dario Stefano: 344 voti

Bianche e nulle: 333


Dati definitivi:

Votanti totali: 2083

Michele Emiliano: 1.111

Guglielmo Minervini: 216

Dario Stefano: 345

Bianche: 367

Nulle: 44



Intanto ...


Pietro Mita

è il candidato sindaco del centrosinistra






I votanti per le comunali sono stati 2068

Pietro Mita: 1027 voti
Dario Chirulli: 1002 voti
Schede bianche: 20
Schede nulle: 19





Adesso comincia la vera competizione per voltare pagina a Ceglie Messapica.


Clicca qui 
per le considerazioni di Sel e di "In Movimento"




Intanto in tutta la Puglia sono andati in 140mila ai seggi per decidere il candidato alla Presidenza della Regione. Gli elettori hanno incoronato con un risultato clamoroso Michele Emiliano.





Clicca qui
per il video con le dichiarazioni.

Dopo le primarie, finalmente l'unità della Puglia migliore, per il buongoverno della nostra regione.





novembre 2014

sabato 29 novembre 2014

Primarie a Ceglie Messapica: La diretta


Grandissima partecipazione alle primarie




Alle 17.30 avevano votato oltre 1.200 persone


E' possibile votare fino alle 22 di questa sera.





alt


Ricapitoliamo.
Il candidato presidente per le elezioni regionali verrà scelto tra Michele Emiliano, Guglielmo, Minervini e Dario Stefàno.

Il candidato sindaco per le comunali invece lo si sceglierà tra Dario Chirulli e Pietro Mita.




Tutti i cittadini residenti in Puglia che abbiano compiuto 18 anni al 30 novembre 2014 possono votare presentandosi direttamente al seggio con documento d’identità e tessera sanitaria (o codice fiscale) e lasciando un contributo volontario di almeno 1 euro. Possono votare anche i cittadini residenti in Puglia che abbiano compiuto 16 anni al 30 novembre 2014 (devono essersi pre-registrati online entro le ore 24:00 del 26 novembre).

Contestualmente si firma una dichiarazione di adesione all'appello politico del centrosinistra e venendo inseriti nell'albo degli elettori del centrosinistra. 

Si vota dalle 8 alle 22 presso il seggio allestito in viale Aldo Moro n.32.


Buone Primarie a tutti.





novembre 2014

Un piccolo grande gesto




Oggi, sabato 29 Novembre, in tutta Italia è la diciottesima "Giornata nazionale della colletta alimentare", che si tiene come da tradizione l’ultimo sabato del mese di novembre. Basta un piccolo gesto - il dono di una confezione di pasta, una bottiglia di olio, di latte o un prodotto a lunga conservazione - per aiutare le persone che hanno bisogno di cibo.

A Ceglie Messapica troverete i punti di raccolta con i volontari nei pressi dei Supermercati Dok e Pam. Un piccolo gesto che per tante persone può rappresentare moltissimo.





novembre 2014

Assestamento di bilancio a Ceglie


Questa mattina il Consiglio comunale.



L'ordine del giorno:

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 38 e 42 del T.U.E.L. 18 agosto 2000 n.267, dell’art. 25 del vigente Statuto Comunale e dell’art. 10 del Regolamento del C.C., nonché delle determinazioni assunte nella Conferenza dei Capigruppo nella seduta del 20.11.2013, si comunica alle SS.LL. che il Consiglio Comunale si riunirà, presso la Sala Consiliare della Sede Municipale (Via E. De Nicola) in seduta pubblica  il giorno 29 Novembre 2014, alle ore 11.00  per la trattazione del seguente O.d.G.:

1) Bilancio e programmazione 2014- Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi di assestamento del bilancio di previsione in ragione dell'andamento dell'esercizio finanziario;

2) Approvazione piano comunale per il diritto allo studio 2015.

D'ordine del Presidente del C.C.
On. Nicola Ciracì


Sarà possibile seguire la diretta video sul blog.




novembre 2014

venerdì 28 novembre 2014

Voltare pagina sulle tasse locali a Ceglie Messapica


Un appello al voto per le primarie di domenica prossima
da Pietro Mita, che corre per la candidatura a sindaco per il centrosinistra.







La prossima scadenza elettorale comunale rappresenta un appuntamento cruciale per la nostra città e per il suo futuro. Sarà l'occasione in cui tutti insieme potremo iniziare

Il fallimento delle due destre che, tra alterne vicende a loro interne, hanno amministrato in questi ultimi cinque anni è sotto gli occhi di tutti. Sono bastati questi pochi anni per indebolire il tessuto economico-produttivo della città e buttare al vento quanto di positivo era stato fatto dalla precedente amministrazione di centrosinistra, creando addirittura le condizioni per far scivolare il bilancio comunale alle soglie del pre-dissesto finanziario. Tutto questo proprio mentre la nostra città attraversa una crisi economica dura lacerante, di gran lunga superiore al resto d’Italia. Di fronte a tutto questo, la risposta di questa Amministrazione Comunale, in questi anni, è stata quella di spendere senza nessun freno in mancanza di una seria programmazione. Alla responsabilità di amministrare “come un buon padre di famiglia”, hanno sostituito la logica del “se la vedrà chi verrà dopo”.

Parallelamente, i tributi comunali sono stati aumentati in un modo sconsiderato ed esponenziale: la pressione tributaria pro-capite è passata dai 280 euro del 2010 ai 540 euro a testa - compresi vecchi e bambini - del 2014. Questa politica fiscale scellerata non è qualcosa piovuto dal cielo, è piuttosto il risultato finale di precise e consapevoli scelte politiche di cui l'amministrazione uscente porta su di sé tutte le responsabilità. Il risultato di tutto ciò lo hanno purtroppo verificato sulla loro pelle, in queste settimane e in questi mesi, le tante famiglie, le attività commerciali, le aziende, i tanti lavoratori che vivono quotidianamente, situazioni economiche spesso difficili o addirittura drammatiche. In tanti faticano ad arrivare in maniera dignitosa alla fine del mese, una situazione insostenibile.

La mia azione politica, insieme ai partiti del centrosinistra, i movimenti e a tutte le aggregazioni della società civile, sarà quella di voltare pagina in maniera netta e decisa. Vogliamo dare alla nostra Ceglie un’amministrazione unita, plurale, efficiente, aperta all'ascolto e la partecipazione dei cittadini delle realtà produttive e culturali, lasciandoci definitivamente alle spalle questa esperienza politica ed amministrativa disastrosa che i due centri-destra stanno lasciando in eredità alla nostra comunità.

In caso di vittoria, il mio impegno sarà quello di creare tutte le condizioni possibili per rimettere in corsa la nostra Ceglie: rinuncerò al mio stipendio da sindaco che sarà devoluto alle associazioni di volontariato presenti sul nostro territorio e, soprattutto, mi impegno a tagliare drasticamente la pressione fiscale su famiglie e realtà produttive. Si inizierà con la rimodulazione dell’addizionale IRPEF e si taglierà del 50% l’attuale Tasi. E, soprattutto, lavorare per ricostituire un tessuto sociale


Per questo bisogna fare in fretta, occorre quanto prima rimettere in corsa la nostra città e ripristinare quel clima di normalità di convivenza pacifica necessario per la crescita di una comunità. E' il momento di farlo insieme, con il contributo di idee, partecipazione, entusiasmo di tutti coloro che condividono questo nostro entusiasmo e questa voglia profonda di cambiamento.    

Pietro Mita






Il seggio per votare alle primarie è in viale Aldo Moro n. 32
Sarà possibile votare dalle 8 alle 22.

E' necessario un documento di identità e tessera sanitaria (ai fini della registrazione nell'albo degli elettori online),
l'età minima per votare è 16 anni (dai 16 ai 18 anni è richiesta la pre-registrazione online)
Previsto un intervento di 1 euro a copertura delle spese organizzative.



novembre 2014

Primarie a Ceglie, Intervento di Patrizio Suma


Ricevo e pubblico una lettera del dott. Patrizio Suma
nella scorsa consiliatura assessore comunale alla Cultura.






Carissimo Francesco,

la mia non vuole essere una intrusione a distanza. Nonostante viva e risieda a Ferrara, il destino di Ceglie non mi è indifferente.

Domenica, l’elettorato di centrosinistra sarà chiamato a scegliere il suo candidato sindaco, non sappiamo se altri, fuori dalle primarie presenteranno ulteriori proposte.

Ho letto e ascoltato il dibattito e le dichiarazioni, dalle quali emerge in maniera netta la consapevolezza (e questo è un bene), che la prossima sindacatura/consiliatura sarà difficile, complicata. Come difficili e complicati sono i processi di ricostruzione.

I cinque anni passati sono stati sfavorevoli per la città: cattiva amministrazione, assenza di programmazione e di slancio costruttivo. Anni di bulimia, del tutto e subito, di spettacoli mirabolanti ma vuoti (non tutti per la verità), di calcolo elettorale-propagandistico. Cosa rimane oggi?

Mi fa piacere che si recuperi, per adesso negli intenti, la memoria, ripartendo dall’esperienza che ci vide protagonisti con il Sindaco e amico Pietro Federico. Ma è anche giusto che il futuro Sindaco, facendo tesoro di quella stagione, in cui dovemmo ricostruire dopo i danni perpetrati alla città dal centro-destra,  si senta libero con i suoi cooperatori di ripensare la città, di immaginare un futuro guardando al tempo presente. La storia si ripete, sino a quando?

Bisognerà far capire una volta per tutte che il centro destra a Ceglie, pur nelle sue diverse declinazioni non è affidabile sia teoricamente sul piano delle ricette, sia praticamente, ma per far questo è necessario che il centrosinistra prioritariamente viva al suo interno una nuova fase di unità, lealtà, responsabilità, progettualità.
Comunichiamo al di fuori ciò che siamo davvero al di dentro; la gente che oramai riconosce i camuffamenti ha bisogno di persone autentiche. Commetteremo gli errori del passato? Ci imbarcheremo candidati extra solo perché portatori d’acqua, o più spesso di melma? Fate voi.

Sul piano della cultura bisognerà fare un ragionamento serio, realistico, lungimirante. Non si dovrà più confondere il ruolo dell’Ente Locale con quello di un’agenzia di spettacolo. Ma su questo mi auguro che col contributo delle realtà nate in questi 10 anni e consolidate nel tempo si faccia una riflessione franca e rispettosa dei ruoli.

Un cenno: Imprescindibile ottimizzare le risorse, organizzare e gestire gli spazi al meglio.

Mi ha colpito favorevolmente l’entusiasmo di Dario Chirulli e la sua voglia di misurarsi, così come lo spirito propositivo dei suoi sostenitori. Scorgo però che vi sia (ancora) un deficit di analisi, ma questo è normale.
Sinceramente il fatto che una persona limpida, generosa ed esperta come Tommaso Argentiero avesse scelto Dario, mi ha fatto pensare e francamente mi ha anche fatto dubitare sulla mia preferenza. Penso con convinzione però che oggi la strada da intraprendere per il bene della comunità sia un’altra. Dario non abbia fretta… si formi, faccia esperienza, attraversi il varco, diventi un investimento per il prossimo futuro.

Ritengo che Pietro Mita, per la sua esperienza nelle istituzioni e per le sue qualità professionali sul piano dell’organizzazione possa rappresentare al momento la migliore scelta possibile, proprio alla luce della complessità dell’amministrare oggi e del caos amministrativo-finanziario che inevitabilmente si erediterà.

Auguro a tutti/e buon voto e dico grazie a tutti/e coloro che conservano entusiasmo e voglia di spendersi per la propria comunità, non è facile visto il grigio orizzonte.

Un caro saluto


Patrizio Suma




novembre 2014

Un cegliese ai vertici di Equitalia







Il cegliese Oronzo Gallone, 53 anni è il nuovo presidente di Equitalia Giustizia. La nomina è stata deliberata ieri dall'assemblea dei soci dell'agenzia. Clicca qui per il comunicato










novembre 2014

giovedì 27 novembre 2014

La pagnotta cegliese va in radio



Circa tre mesi fa la giornalista e blogger barese Roberta Longo scrisse sul suo sito un bell'articolo sulla nostra pagnotta cegliese (comprata in piazza Plebiscito, da Zanchett'), delizia che l'aveva letteralmente stregata. Clicca qui








L'altro giorno la nostra amica Roberta ha iniziato una nuova avventura in radio, l'appuntamento è ogni martedì alle 20.30. La trasmissione, in onda su RadioJP EuroWebRadio, si chiama "Citofonare Malgioglio" ed ogni puntata è un viaggio con in sottofondo una playlist di viaggio, una colonna sonora che accompagna il racconto dei luoghi. La prima puntata, condotta da Roberta insieme a Valentina Novembre, è stata dedicata alla Puglia e Roberta non ha voluto far mancare il racconto della nostra Ceglie e, in particolar modo, del panino cegliese.


Ho messo lo spezzone della puntata su YouTube.
Buon ascolto.




CLICCA QUI
per la puntata integrale online


A Roberta va tutto il nostro ringraziamento.
Ti aspettiamo al più presto a Ceglie.







La pagina Facebook






novembre 2014

"La Giunta Caroli si dimetta"


Ricevo e pubblico il comunicato dei partiti del centrosinistra: PD e Sel:



"Dopo 4 anni la vicenda che riguardava il Centro Raccolta Materiali è arrivata al termine.
Prima la Corte di Cassazione e poi il Tribunale di Brindisi hanno detto chiaramente che l'Isola Ecologica realizzata per conto del Comune di Ceglie M.ca  su un'area destinata a verde pubblico è ABUSIVA.
Il Giudice penale ha rilevato la violazione delle norme urbanistiche da parte di due funzionari del comune che a vario titolo avevano autorizzato “illegittimamente” la costruzione del centro raccolta.
Due  dipendenti del Comune sono stati condannati, siamo convinti, per una loro “leggerezza e/o inesperienza amministrativa”. Ma per noi il punto non è questo. La giustizia penale farà il suo corso e noi non vogliamo in alcun modo interferire con essa.
Il punto è tutto politico. E dimostra l’assoluta inadeguatezza della Giunta Caroli nel gestire anche l’ordinaria amministrazione.
Come consiglieri comunali del centro sinistra sin dal novembre 2010 avevamo segnalato al Sindaco e al funzionario che quella costruzione a nostro avviso violava la legge, anche  la Regione Puglia e  la Provincia di Brindisi avevano espresso il loro parere, non era possibile utilizzare un terreno destinato a verde per fini diversi, senza alcuna modifica alla destinazione urbanistica.
Di fronte alle nostre preoccupazioni, mai il Sindaco Caroli ha voluto confrontarsi  per verificare i rilievi sollevati dai consiglieri comunali  del centrosinistra, dalla Regione Puglia  e dalla Provincia di Brindisi,  anzi, come suo solito, ha voluto sfidare tutti, compreso le leggi dello Stato e in specie quelle  in  materia urbanistica.
Eppure  con nota del 20 luglio 2012 avevamo chiesto al  nuovo responsabile di area di verificare la possibilità di revocare il permesso a costruire rilasciato in violazione di legge,  a quella nostra richiesta nessuna risposta è mai pervenuta.
Con la sentenza del Tribunale di Brindisi ora tutto sembra più chiaro, vi è stata una grave violazione della legge, e rimane tutta la responsabilità politico-amministrativa di un Sindaco che sin dal suo insediamento ha scambiato il Comune per un luogo “privato”, dove leggi e regole possono essere ignorate e anche violate.
Caroli e la sua maggioranza hanno procurato alla Città di Ceglie M.ca un danno d'immagine rilevante, oltre al danno economico che con ogni probabilità il Comune dovrà pagare alla Ditta.
Ribadiamo con forza che la Giunta Caroli è l’unica responsabile del grave disagio che i cittadini cegliesi stanno subendo oramai da tempo.
La Giunta, infatti, avrebbe potuto rispettare la legge seguendo l'iter che sia la Regione Puglia che la Provincia di Brindisi avevano suggerito: oggi la Città avrebbe avuto la sua isola ecologica funzionante e fruibile.
Delle due l’una: o la Giunta Caroli sapeva di violare la legge, e allora è responsabile per aver agito sapendo di commettere un’illegittimità e sapendo che il Centro raccolta sarebbe stato chiuso per ordine del giudice; oppure la Giunta Caroli non si è resa conto di violare la legge, ma in tal caso vuol dire che non riesce a leggere neppure le disposizioni più semplici, e allora dimostra la sua totale incapacità amministrativa.
In ogni caso, Caroli e la sua Giunta NCD  dovrebbero prendere atto della grave responsabilità politica e dimettersi, per evitare che la Città paghi un prezzo sempre più alto per la loro incapacità".

Ceglie M.ca lì 27/11/2014

Il Segretario del PD  Avv. Piermassimo Chirulli 
Il Segretario di SEL  Giovanni Dovizioso
                                    I Consiglieri Comunali del Centrosinistra
Rocco Argentiero  Tommaso Argentiero Donato Gianfreda  Nicola Trinchera



novembre 2014

Comunicato del consigliere Rodio (Ncd)


Ricevo con richiesta di pubblicazione:





In data 10 c.m. alle ore 16,00 si è riunito il Consiglio Comunale di Ceglie Messapica, tra i punti all’Ordine del Giorno c’era la MOZIONE presentata dal Consigliere Comunale Cataldo Rodio, per quanto riguarda il “Ripristino delle 14 Stazioni della Via Crucis” di Via S. Paolo della Croce, Delibera n. 70 del 10.11.2014 votata all’unanimità in Consiglio Comunale.
Le attuali Cappelle furono costruite su iniziative dei Padri Passionisti con l’offerta di alcune persone devote cegliesi nell’anno 1938 cioè 76 anni fa e rappresentano una parte della storia religiosa e civile di questa Città che bisogna custodire con più impegno e senso civico non appena saranno restaurate e restituite ai cittadini.
Si fa presente alla cittadinanza cegliese che le dette 14 stazioni in bassorilievo già esistenti ed in via di riparazione furono fatte arrivare da Roma, e prima di innalzare tali stazioni fu collocata a fianco della muraglia allora esistente all’inizio della via Crucis una statuetta di S. Paolo della Croce.
Certamente questa mia idea è stata sostenuta dal Superiore Padre Piero e da tutta la comunità dei Padri Passionisti di Ceglie, che ringrazio personalmente.
L’Impegno dell’Amministrazione Comunale sarà quello di effettuare il ripristino necessario per poterle consegnare alla cittadinanza cegliese l’anno prossimo mi auguro nel messe di Maggio 2015 in occasione della festa a Sant’Aurelia oppure nel mese di Ottobre 2015 in occasione della festa di S. Paolo della Croce, cosi i fedeli e tutta la cittadinanza potranno ammirare e ricordare queste opere con maggior sentimento di fede e godimento estetico.

Il Consigliere Comunale
Cataldo Rodio





Il consigliere Rodio ha scritto una risposta ad alcuni commenti anonimi:


Carissimo Dr. Francesco Monaco
sono il Consigliere Comunale Cataldo Rodio, per quanto riguarda le cappelle della Via Crucis è un sentimento religioso che nutro e non l’ho fatto minimamente per prendere voti, perché ho sempre giocato pulito nella politica.
Mentre a quel personaggio anonimo gli chiedo di firmare il Suo commento.
Per quanto riguarda il tradimento agli elettori posso dire con estrema sincerità che io non ho tradito nessuno, ma sono gli altri che hanno tradito i cegliesi e questo lo posso assicurare tramite documentazione in mio possesso.
Tali opere di restauro dovrebbero essere semplicemente lodate e non criticate, in quanto ritengo che le Sue supposizioni sono certamente personale.
In fine ritengo che i commenti anonimi non dovrebbero essere pubblicati cosi come deciso dal responsabile del blog, pertanto chiedo di essere rimossi.

Ti ringrazio e porgo cordiali saluti.




novembre 2014

Cronaca

Sterza per evitare un cane: l'auto ribaltata, due giovani in ospedale






Si sono vissuti momenti di grande apprensione per due ragazze che la scorsa notte sono rimaste coinvolte in un incidente sulla strada provinciale che collega Ceglie Messapica a Ostuni. La Volkswagen Tiguan a bordo della quale viaggiavano due ragazze cegliesi si è ribaltata all'altezza di una curva". Clicca qui per l'articolo di Brindisi Oggi.

Ce ne parla anche Stefano Menga Clicca qui

novembre 2014

mercoledì 26 novembre 2014

Quei bidoni dimenticati


Continuiamo a dare voce ai cittadini.




"Ciao Francesco, 
volevo segnalarti una situazione direi sgradevole....da tre anni sono proprietaria di un negozio,in questi tre anni mi sono sempre comportata onestamente,ho pagato sempre le tasse che il nostro comune ci propone ormai quasi all'ordine del giorno.....ho ricevuto come tutti in questo periodo la Tari...ecco quello che voglio denunciare è il fatto che nonostante le quasi 800,00 euro che pago di spazzatura mai nessuno addetto in tre anni si è permesso di venire a pulire, lavare e disinfettare i miei bidoni..mi scuso per lo sfogo e spero che tu possa pubblicare questa lettera".

Vita Pastorelli



Per chiunque volesse inviare opinioni, considerazioni o segnalazioni da pubblicare sul blog, 
c'è l'indirizzo e-mail:






Questo blog rispetta tutte le opinioni (di chiunque) espresse con rispetto e chiede a tutti (soprattutto agli anonimi) il rispetto verso il prossimo, chiunque esso sia e comunque la pensi. Gentilmente vi pregherei di non accomunarmi con chi non fa altrettanto. Grazie.




Senza parole

Su un altro blog leggo una critica a blog (indovinate un po' quale) che avrebbero "omesso notizie di arresti eccellenti per pubblicare con gusto sadico la notizia di una disavventura giudiziaria ancora tutta da definire". Una serie di imprecisioni, (in buona fede?), anzi veri e propri strafalcioni, giusto per il gusto di fare una polemichetta paesana. Ma qui non si può, sono cose serie.

Il blog che ora state leggendo oggi ha riportato la notizia della conclusione (con sentenza) di una vicenda legata a scelte amministrative di cui abbiamo ampiamente parlato nei mesi e anni passati. E' una sentenza di primo grado che, come auspichiamo, potrà anche essere ribaltata in appello. Il principio garantista afferma, giustamente che nessuno può essere considerato colpevole fino a sentenza di terzo grado, definitiva (Costituzione, art. 28, comma 2).

E' una sentenza, dunque. Ciò che è avvenuto ieri è invece una misura di custodia cautelare verso alcuni cittadini, non certo una sentenza. Non c'è ancora nessun processo, nessuna condanna (e potrebbe anche non esserci). E' "tutto da definire", per usare la terminologia del nostro. E' una cosa molto diversa. Ma ciò nonostante - non sappiamo perchè - c'è chi ritiene un obbligo morale soffermarsi e spettacolarizzare. Non l'ho fatto e rivendico di non averlo fatto.

Dunque prima di auto-assurgersi al ruolo di novelli giuristi alle vongole, almeno bisognerebbe documentarsi un momentino sulle basi delle cose di cui si sta scrivendo. Soprattutto in tema di garantismo. Fatemelo dire .... che tristezza il livello della discussione e delle provocazioni.



novembre 2014

Centro raccolta: condanne

L'isola ecologica? Frutto di illeciti. Condannati funzionari, assolto imprenditore






"Un’isola ecologica per adeguarsi alle più moderne direttive sullo smaltimento dei rifiuti, in realtà una struttura in parte abusiva e non solo. Un'opera che è stata giudicata il frutto di una “lottizzazione abusiva” per via della destinazione d’uso non appropriata della zona in cui è stata realizzata. Confiscata ora su decisione del giudice monocratico che ha condannato due funzionari del Comune di Ceglie Messapica e assolto l’imprenditore cui era stato dato incarico di realizzarla" Clicca qui per l'articolo

novembre 2014

KATER, SECONDO MOVIMENTO




Giovedì 27 novembre – ore 21
ingresso in sala 20.30 /// Babysitting gratuito su prenotazione
Teatro Comunale di Ceglie Messapica – via San Rocco 1
ingresso 5€
info 3892656069


Visualizzazione di kater-I-rades.jpeg


Kater in scena al Teatro Comunale di Ceglie Messapica

Giovedì 27 novembre al Teatro Comunale di Ceglie Messapica per la rassegna “Teatro a tutti i costi – d'autunno la stagione”, che vede protagoniste le “nuove drammaturgie pugliesi”, sarà in scena “Kater I Rades Secondo movimento” (di Francesco Niccolini con Fabrizio Saccomanno e Fabrizio Pugliese).

Lo spettacolo, di Thalassia, nasce dalla tragica vicenda della motovedetta albanese Kater I Rades che, il 28 marzo 1997, affondò nel canale d’Otranto dopo lo scontro con la corvetta della Marina Militare Italiana Sibilla. A bordo, più di cento uomini, donne e bambini che tentavano di raggiungere l’Italia, in fuga dalla guerra civile. Se ne salvarono una trentina. Tra cadaveri e dispersi mai più ritrovati, furono 81 le vittime albanesi.

Ciò che è in scena viene dal relitto della Kater I Rades: da due anni Thalassia ha acquisito il motore e la parte lignea della motovedetta, centinaia di assi lunghe un metro e mezzo, pesanti, rugose, segnate da un anno in fondo al mare, dieci anni di abbandono nel porto di Brindisi e dallo strazio di 81 vite perdute.
Si ride, si canta, si fanno anche acrobazie. E si recitano riti. Si testimonia il falso, si ricompongono corpi, si grida. Sottovoce due albanesi aspettano. Uno gioca con un pallone, l'altro fuma. Parlano di cose da niente, apparentemente inutili, forse anche stupide, superficiali, semplici. Hanno parenti a bordo, figli, mogli. Poi accade l'inimmaginabile.

Teatro a Tutti i Costi, d’Autunno la Stagione” prosegue il 4 dicembre con il classico di Arthur Schnitzler “Else, Andante Cantabile con Brio” della Bottega degli Apocrifi, l’11 dicembre con “Croce e Fisarmonica” il racconto di Armamaxa teatro dedicato a Don Tonino Bello con Enrico Messina, Mirko Lodedo e la regia di Carlo Bruni, per terminare il 18 dicembre con "Capatosta", spettacolo del Crest in collaborazione con Armamaxa teatro con Gaetano Colella e Andrea Simonetti. La regia è di Enrico Messina e le musiche di Mirko Lodedo.


Teatro a Tutti i Costi, d’Autunno la Stagione” è realizzato grazie all’azione di sistema per l’accompagnamento alla visione della drammaturgia contemporanea nella rete Teatri Abitati di Regione Puglia e Teatro Pubblico Pugliese.


novembre 2014

martedì 25 novembre 2014

Una opportunità per giovani fino a 28 anni







Il Servizio Civile è una importante esperienza formativa di crescita civica e di partecipazione sociale, rivolta a persone tra i 18 e 28 anni. Nell'ambito dell'iniziativa "Garanzia Giovani" che vede come partner il Ministero del Lavoro e le Regioni, tra cui la Puglia, sono stati pubblicato i bandi per la selezione di 5.504 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale programma Garanzia Giovani.

In tutta la Puglia il numero dei volontari richiesti è di 569 unità. Il candidato non deve essere impegnato in un’attività lavorativa né inserito in un corso scolastico o formativo. Il guadagno mensile netto è di 433,80 euro. Clicca qui per i dettagli


E' possibile candidarsi per qualunque progetto sul territorio regionaleI candidati dovranno essere in possesso dei requisiti previsti dal bando; in particolare, è necessaria l'iscrizione a Garanzia Giovani (voce di menu "Iscriviti al progetto") clicca qui


Alla selezione possono partecipare anche gli stranieri regolarmente residenti in Italia.

Tra gli enti accreditati, 4 volontari saranno assegnati al Comune di Ceglie Messapica per il progetto “Antica Kailia". 

Gli aspiranti volontari dovranno far pervenire la domanda, nelle modalità previste dal bando, entro le ore 14:00 del 15 dicembre 2014 all'Ente presso cui intendono svolgere il servizio. E' possibile inoltrare istanza per un solo progetto, pena l'esclusione dalla selezione. 






per il bando, l'elenco dei progetti e il modello di domanda 
(trovate tutto)


LA MODULISTICA E TUTTI I DETTAGLI 
li trovate anche sul sito del Comune di Ceglie

CLICCA QUI




banner_3_570px.jpg







novembre 2014

La Cassazione conferma il sequestro


Il 14 Novembre  la IV Sezione della Suprema Corte di Cassazione ha confermato il sequestro del Centro Raccolta Materiali.



Clicca qui per leggere tutto


Il commento del consigliere comunale di "Noi con Federico" Tommaso Argentiero:


Il vero dramma è che hanno perso cinque anni senza individuare un nuovo sito regolare e alternativo.
Che in quell'area non si poteva fare era scontato da tempo, ricordiamo che quell'area, per la realizzazione del centro di raccolta, era stata presa in considerazione dalla precedente amministrazione, e poiché non c'erano le condizioni urbanistiche, in alternativa, si decise di recuperare, anche con un contributo regionale, il vecchio depuratore di via Francavilla. Ma arrivarono loro e...........patatrac !



per leggere tutte le fasi della vicenda.





Il centro raccolta quindi resta chiuso e le operazioni di trasbordo dei rifiuti sul piazzale antistante, così come stabilito dall'ordinanza sindacale.




novembre 2014

Diciamo tutti insieme: Basta











Il silenzio è il più grande alleato della violenza.










novembre 2014

Importante premio alla ciclovia







La ciclovia dell'Acquedotto è una parte della variante pugliese della "Ciclovia degli Appennini", itinerario nazionale n.11 della rete ciclabile Bicitalia. L'opera ha ottenuto il più importante e unico riconoscimento italiano per le Pubbliche Amministrazioni (Vie di comunicazione storiche, Comune, Regioni, Provincie, Parchi) che si distinguono quanto a progetti di mobilità dolce e sostenibile nei loro territori. Si tratta del Premio Go Slow - Co.Mo.Do, organizzato dal 2007, dall'Associazione Go Slow Social Club in collaborazione con la Confederazione Mobilità Dolce -Co.Mo.Do (...) La ciclovia, che costituisce il 2° percorso ciclabile europeo su acquedotto, attraversa la provincia di Brindisi per un totale di circa 10 chilometri, nel tratto compreso tra Figazzano, contrada del comune di Cisternino, in corrispondenza dell'incrocio sulla Via dei Trulli fino all'incrocio della SP 3 bis Martina Franca - Ceglie Messapica, nel comune di Ceglie Messapica.

per leggere tutto


puoi leggere i post precedenti sulla ciclovia






novembre 2014

lunedì 24 novembre 2014

Video-ringraziamenti da Giorgio Albanese


per rivedere la sua esibizione ad "Amici"

















novembre 2014

Verso le primarie di domenica prossima



Pubblicata l'intervista di TeleBrindisi web Tv a Pietro Mita, candidato sindaco alle primarie del centrosinistra che si terranno a  Ceglie domenica prossima, 30 novembre, dalle 8 alle 22. 

Il servizio comprende anche l'intervista al consigliere comunale Sel Nicola Trinchera e al segretario cittadino Giovanni Dovizioso in occasione dell'annuncio del sostegno a Mita avvenuto lunedì scorso nel corso di una manifestazione pubblica.



(Clicca sull'immagine per il video)





per il video dell'intervento completo










novembre 2014

Commenti

Commenti