F F Tribuna Libera: febbraio 2014

venerdì 28 febbraio 2014

Presentato il libro di Vittoria Coppola




foto: Antonella Parisi


Bell'evento questa sera a Ceglie organizzato dall'associazione Gioia. E' stato presentato il libro "Immagina la gioia", opera seconda della scrittrice salentina Vittoria Coppola. Hanno conversato con lei l'avv. Isabella Vitale e Rossella Dovizioso.


La storia:
L'inquietudine fa di Eva una giovane donna schiva ma curiosa del mondo, abituata ad esprimere la propria creatività nella scrittura. Cresciuta a Mira e nel calore di una famiglia siciliana, a dispetto di tali certezze Eva nutre un'intima lesione affettiva che la rende gelosa di Pietro, il fratello minore che - dieci anni dopo di lei - ha allietato i genitori con la sua attesissima nascita. Contrariamente alla sorella, il ragazzo ha un carattere solare, sostenuto da una sfrenata passione per il calcio e arricchito dal primo amore adolescenziale. Forse è anche la percezione di questa sua forza interiore a suscitare in Eva un bisogno quasi competitivo di riscatto, il desiderio di riuscire a completare il suo romanzo, a trovare il colpo di scena, il finale perfetto che convinca un editore a pubblicarlo. È nella casa avita di Sciacca, su suggerimento di nonna Annina, che la ragazza cerca la giusta ispirazione per portare a termine la sua fatica. Ma la vita spariglia le carte e nel giro di pochi mesi la realtà si impone sulle fantasie e sul tranquillo scorrere del tempo, mentre nuove presenze e vecchi segreti spuntati da cassetti polverosi aprono gli occhi e il cuore di Eva.




febbraio 2014

Inaugurazione con Albano Carrisi, a Ceglie Messapica

.






Domani mattina a partire dalle ore 11, taglio del nastro della 
Scuola mediterranea di Gastronomia.





Sarà presente anche Albano Carrisi.


CLICCA QUI per leggere tutti gli appuntamenti




Ecco intanto la relativa delibera comunale relativa al'evento con tutti i costi (20mila euuro)




Molti ristoratori però oggi non ci saranno





febbraio 2014

Un sottosegretario cegliese nel Governo Renzi





E' di origine cegliese il nuovo sottosegretario al Lavoro del Governo Renzi. La nomina dell'on. Teresa Bellanova a sottosegretario al Lavoro, è avvenuta insieme a quella degli altri sottosegretari questa mattina. Nata a Ceglie 55 anni fa, ma residente nel Leccese da tanti anni, è parlamentare Pd alla terza legislatura. Clicca qui per la sua biografia.


BrindisiReport ne fa un ritratto:

Manca da molti anni dalla sua città natale, Teresa Bellanova, che a 55 anni diventa sottosegretario al Lavoro del governo di Matteo Renzi. Viene presentata dai giornali della provincia di Lecce come salentina, ed in effetti da tempo vive a Lecce quando non è impegnata in Parlamento, dove è entrata nel 2006. Ma lei è di Ceglie Messapica, ed ha cominciato giovanissima ad occuparsi di sindacato e diritti delle donne che lavorano. Leggi tutto






Un intervento di un anno fa.




Buon lavoro, sottosegretario.






febbraio 2014

Da 299mila a 190mila euro per Ceglie Messapica





E' stata approvata la graduatoria regionale provvisoria degli interventi ammessi a finanziamento in riferimento al Bando 2012 ‐ Piano interventi regionali straordinari in materia di edilizia scolastica.

Dalla spesa complessiva di 299mila euro prevista dalla proposta presentata dal nostro Comune, la Regione ha stralciato l'importo relativo ad interventi ritenuti non ammissibili, ammettendo il Comune di Ceglie a finanziamento parziale per un importo complessivo pari a 190mila euro

Leggiamo tra l'altro nella determina che la commissione in fase istruttoria, ha ritenuto necessario acquisire ulteriori elementi per la valutazione della proposta progettuale presentata dal Comune di Ceglie Messapica, sebbene ciò abbia comportato un prolungamento dei tempi di esame”.



febbraio 2014

IMMAGINA LA GIOIA





Sarà presentato venerdì 28 febbraio alle 18.30, presso il Blooming Garden Center di Ceglie (all'inizio della s.p. per Cisternino) il libro 'Immagina la gioia' di Vittoria Coppola. Sarà l'autrice stessa a parlare del suo lavoro letterario pubblicato da Lupo Editore. Una storia emozionante che ha come protagonista Eva, una ragazza timida e amante della letteratura che si ritrova ad affrontare un difficile rapporto con la propria famiglia, in particolare con il fratello minore. 

Un racconto che parte dal nord dell'Italia arrivando fino al sole della Sicilia e che parla di valori familiari e della ricerca di un equilibrio interiore, affrontando determinati disagi e arrivando a una faticosa crescita personale. Un libro che segna il ritorno di Vittoria Coppola, scrittrice salentina che si è fatta apprezzare in passato con il suo primo libro 'Gli occhi di mia figlia', eletto 'Miglior romanzo del 2012- RaiTg1' nel sondaggio indetto dalla rubrica del TG1 'Billy, il vizio di leggere'.



L'evento è organizzato dall'Associazione GIOIA. Si ringrazia "Forno San Lorenzo" che offrirà un aperitivo con l'autrice.



Ingresso gratuito.



Per info 3383745216 Ufficio Stampa Associazione GIOIA













febbraio 2014

giovedì 27 febbraio 2014

Intervista al sindaco Caroli su Radio2






Oggi alla trasmissione di Radio2 "Decanter" si è parlato della scuola mediterranea di gastronomia e del suo "respiro sociale". 
E' stato intervistato il sindaco Luigi Caroli.

per ascoltare la puntata (dal minuto 9.23)






Tra l'altro, i conduttori della trasmissione Decanter, Fede & Tinto, 
interverranno all'inaugurazione di sabato a Ceglie.




P.s.: fortunatamente questa volta non sono state date notizie storiche di "bombardamenti" come in occasione di un'intervista sempre a RadioRai di un paio di anni fa ... Clicca qui



febbraio 2014

Due Consigli comunali in tre giorni




Sarà il Consiglio comunale che vedrà il ritorno di Nicola Ciracì sullo scranno di presidente dell'assemblea cittadina quello che si svolgerà lunedì 3 marzo alle 18. E' stato convocato su richiesta dell'Udc e del centrosinistra su un unico punto all'ordine del giorno cioè, un po' genericamente, "Centro internazionale per la gastronomia mediterranea".   

Due giorni dopo, il 5 marzo (sempre alle 18), nuova convocazione con all'ordine del giorno l'interpellanza di Rocco Argentiero su "Situazione occupazionale della ditta appaltatrice che gestisce il servizio di gestione della raccolta dei rifiuti solidi urbani". Secondo punto: modifiche al regolamento per l'acquisizione in economia di lavori, servizi e forniture.



febbraio 2014

A proposito di concessioni edilizie a Ceglie






Ricevo e pubblico un'interpellanza dei consiglieri comunali del centrosinistra cegliese.





febbraio 2014

Incentivi per nuove imprese




Il bando regionale si chiama "NIDI - Nuove Iniziative d'Impresa" ed è dedicato a quanti - giovani, donne, disoccupati, precari - vogliano avviare un'attività in proprio. La procedura, avviata lo scorso 13 febbraio, è a sportello, cioè fino ad esaurimento delle risorse stanziate (che ammontano a 54 milioni di euro).

Destinatari L'iniziativa si rivolge a chi intende aprire una nuova impresa o ne ha già una da meno di 6 mesi, ma inattiva. L'azienda dovrà avere meno di 10 addetti ed essere partecipata per almeno la metà da persone appartenenti ad una di queste categorie: giovani con età tra i 18 e i 35 anni; donne di età superiore a 18 anni; disoccupati che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato (negli ultimi 3 mesi; persone che stanno per perdere in posto di lavoro (lavoratori in mobilità, in cassa integrazione o dipendenti di imprese in liquidazione); lavoratori precari con partita Iva con meno di 30mila euro di fatturato e massimo 2 clienti. 

Settori previsti L'incentivo ha l'obiettivo di permettere al piccolo idraulico, al costruttore, al meccanico, al ristoratore e a tanti altri lavoratori, anche professionisti, di aprire un'attività. La nuova impresa deve infatti operare nelle attività manifatturiere; costruzioni ed edilizia; riparazione di autoveicoli e motocicli; affittacamere e bed&breakfast; ristorazione con cucina; servizi di informazione e comunicazione; attività professionali, scientifiche e tecniche; agenzie di viaggio; servizi di supporto alle imprese; istruzione; sanità e assistenza sociale non residenziale; attività artistiche sportive, di intrattenimento e divertimento; attività di servizi per la persona.


Incentivi Rilevante l'incentivazione: per investimenti fino a 50mila euro l'agevolazione è pari al 100%, metà a fondo perduto e metà come prestito rimborsabile; se l'investimento è invece compreso tra i 50mila e i 100mila euro, l'aiuto è del 90%, metà a fondo perduto e metà prestito; per avviare un'impresa con investimenti compresi tra 100mila e 150mila euro, l'agevolazione è dell'80%, sempre divisa a metà tra fondo perduto e prestito rimborsabile. È anche previsto un contributo sulle spese di gestione dei primi 6 mesi, pari a 5mila euro



Clicca qui per leggere tutto


Per il bando, la modulistica e tutto ciò che riguarda il bando clicca qui

C'è anche il sito: http://nidi.regione.puglia.it/











febbraio 2014

Annullato incontro con il regista Winspeare a Ceglie


Comunicazione "Armamaxa residenza teatrale":

"Un'imprevisto ha bloccato a Roma Edoardo Winspeare che ci ha appena comunicato che non potrà essere questo pomeriggio a Ceglie Messapica. All'incontro previsto dopo la proiezione del film alle 18 parteciperanno Gemma d'Ambrosio e Carlo Montedoro produttori per Pax Christi de L'Anima Attesa. Al termine dell'incontro sarà offerto ai presenti un aperitivo in attesa dello spettacolo delle 21. Ci scusiamo con il pubblico per l'inconveniente".





febbraio 2014

Punto ecologico, L'assessore Elia risponde a Forza Italia


La settimana scorsa avevo pubblicato un comunicato del Pdl cegliese relativo al Punto ecologico.





Oggi l'assessore Lorenzo Elia risponde agli attacchi con un comunicato. 

"Il Punto Ecologico non è operativo ma ..."








febbraio 2014

mercoledì 26 febbraio 2014

Ricordando Don Tonino







Il 27 febbraio la serata di  "Teatro a tutti i costi" - stagione teatrale, 2014 presso il Teatro comunale di Ceglie,  sarà dedicata alla figura di Don Tonino Bello iniziando con la proiezione, alle 18, del mediometraggio di Edoardo WinspeareL'anima attesa” con relativo intervento del regista per poi proseguire con lo spettacolo Teatrale “Croce e fisarmonica” di Armamaxa teatro e Diaghilev. L'ingresso è gratuito.


A seguire, alle 21:



"Croce e Fisarmonica" è un racconto teatrale dedicato a don Tonino Bello, con Enrico Messina e la fisarmonica di Mirko Lodedo, regia di Carlo Bruni.



Il costo del biglietto per lo spettacolo è di 3 EURO


Servizio babysitting gratuito su prenotazione .

Info e prenotazioni 389 2656069


Un servizio del TgR dello scorso giugno.








Qui potete invece vedere alcune interviste del pubblico
all'uscita dello spettacolo della settimana scorsa:







febbraio 2014

martedì 25 febbraio 2014

Presentato il libro del dott. Domenico Galetta






Ieri nella sala conferenze dell'Istituto Tumori a Bari è stato presentato il libro  "Cenere di Stelle. Cinema, fumo e adolescenti", un saggio scritto a quattro mani da due oncologi: i dott. Edoardo Altomare e Domenico Galetta, quest'ultimo nostro noto e apprezzato concittadino. Il libro analizza l'uso del fascino del cinema per sedurre i fumatori, con tutte le conseguenze che esso comporta sulla salute.


Ecco il servizio andato in onda ieri su TgNorba





L'articolo di Repubblica Bari




febbraio 2014

Comunicato stampa




Ricevo e pubblico questo comunicato stampa dei consiglieri comunali del centrosinistra di Ceglie Messapica:


 
IN ARRIVO I FINANZIAMENTI PER IL CENTRO RISVEGLIO

Nella giornata del 24 febbraio l'Assessore  Regionale al Welfare e alle Politiche per la Salute Dr.ssa Elena Gentile durante la conferenza stampa per la presentazione delle nuove linee guida per gli assegni di cura per gli ammalati di SLA e di SMA quindi affetti da gravissime malattie e  non autosufficienti, ha comunicato ufficialmente che entro Marzo 2014 saranno finanziati 3 progetti d'investimento per completare i lavori di adeguamento e  le dotazioni  tecnologiche richieste per i CENTRI RISVEGLIO di Ceglie M.ca , Canosa e Triggiano.

Come rappresentanti istituzionali del Centrosinistra cegliese, esprimiamo tutta la nostra soddisfazione per il lavoro svolto dai rappresentanti del Centrosinistra regionale che amministrano  la Regione Puglia.

Un particolare ringraziamento va al Assessore Elena Gentile per la sua attenzione verso la  nostra struttura territoriale, dopo aver rivisto la posizione sulla possibile allocazione di un ex OPG  oggi il Centro Risveglio inizia ad essere una realtà, esso rappresenterà per la nostra  città un  fiore all'occhiello e diventerà punto di riferimento di un  territorio più vasto qual'è  quello delle provincie di Brindisi, Lecce e Taranto.

L'impegno caparbio e quotidiano dei consiglieri comunali del PD,di  SEL e di Noi con Federico ha prodotto  importanti risultati che fanno ben sperare per il futuro del nostro presidio territoriale, avevamo visto bene  quando quasi in solitudine proponemmo l'istituzione a Ceglie di un Centro Risveglio.

Dopo diversi anni le nostre proposte iniziano a diventare realtà, sicuramente dobbiamo continuare sulla strada intrapresa, per dare a Ceglie tutti quei servizi sanitari necessari  a partire dalla RSA (Residenza Socio Assistenziale).

Giorno dopo giorno l'offerta sanitaria a disposizione della nostra comunità aumenta e si qualifica sempre di più, il finanziamento per il Centro Risveglio  consentirà la messa in sicurezza della nostra struttura e consentirà  l'avvio di una attività sanitaria di  eccellenza per tutto il territorio, in sinergia con il Centro di Riabilitazione Neurolesi e Motulesi San Raffaele.

Convinti che la comunità cegliese, a partire dalle istituzioni, debba continuare a  vigilare affinché le procedure siano rispettate, sia  nei tempi che nella sostanza, abbiamo chiesto la Convocazione di un Consiglio Comunale Monotematico per discutere “ dell' Attivazione della  struttura di riabilitazione extraospedaliera  “Centro Risveglio” .

In quella occasione faremo il punto della situazione, con l'auspicio che l'impegno di tutti possa garantire al nostro Presidio Territoriale quella qualificazione e quei servizi  di cui i nostri concittadini hanno tanto  bisogno.

Ceglie M.ca   lì  25/02/2014


                                                     I Consiglieri Comunali del Centrosinistra

Rocco Argentiero    Tommaso Argentiero    Donato  Gianfreda     Nicola Trinchera 



febbraio 2014

Su la maschera!






L’Associazione “L’8 Volante” organizza il 4 Marzo dalle ore 17,30 alle ore 20,30 il IV° FESTIVAL DELLE MASCHERE presso il Centro anziani di Ceglie M.ca. Come ogni anno l’Associazione si avvale della collaborazione del DJ e Cantante Donato Lerna che insieme all’Associazione musicale “Save Your Music” animeranno la serata per far divertire piccole e gradi maschere con musiche, balli, canti carnevaleschi e karaoke per tutte l’età. Lo slogan del Festival “Il bello delle maschere” non vuole specificare la bellezza in sé della maschera ma ciò che può nascondere, al di là di chi la indossa. La maschera alle volte può aiutare l’uomo a sfuggire alla realtà fatta di disagi sociali, fisici e ambientali che non gli permette di volare liberamente in questa società offuscata da pregiudizi e “mascherine interne”.
Il titolo dello slogan è stato voluto per dare un volto e un’anima: al di là di questi colori si celano i volti e i corpi di un bambino, di un ragazzo o di un anziano che nascondono e nutrono le loro speranze e che Noi non vogliamo far disperdere nell’ingordigia umana, che non fa vivere insieme le persone.

La realtà che vogliamo creare con questa manifestazione è proprio quella di socializzare tutti insieme con i colori della musica, del canto e dare un volto vero alla socializzazione! 







febbraio 2014

lunedì 24 febbraio 2014

Interrogazione urgente sulla Scuola di gastronomia






Ricevo e pubblico dal consigliere comunale del centrosinistra Tommaso Argentiero:


Al Sindaco
e, p.c.
Al Presidente del Consiglio Comunale
Al Segretario Generale
Al Collegio dei Revisori
Comune di Ceglie Messapica

A S. E. il Prefetto di Brindisi
Piazza S. Teresa Brindisi


Interrogazione – urgente

Oggetto : Apertura al pubblico dei locali dell’ex Convento dei Domenicani

L’inaugurazione della sede della Scuola Internazionale della Gastronomia Mediterranea, collocata presso i locali ristrutturati dell’ex Convento dei Domenicani è un obiettivo qualificante della città di Ceglie Messapica.

Negli anni precedenti un’intensa collaborazione tra operatori del settore, amministratori e tecnici del comune, determinarono l’idea e la realizzazione concreta, attraverso la partecipazione a bandi europei, di questo importante e caratterizzante progetto.

La sua amministrazione aveva il compito di portare a compimento tale progetto.

Gli atti amministrativi prodotti, anche negli ultimi giorni, sembrano andare nel senso opposto mettendo a serio rischio l’istituzione della Scuola di Gastronomia.

Il giorno 1 marzo 2014 è prevista l’inaugurazione della sede, nonostante che i lavori non sono stati consegnati da parte della ditta appaltatrice. Infatti, il giorno 21.02.2014 il Responsabile dell’Area Lavori Pubblici del Comune di Ceglie, con Determina n.80, approvava una perizia di variante, cioè altri lavori da fare, comportante la maggiore spesa di 28.235,10 euro, autorizzando, inoltre, la Direzione dei lavori a darne esecuzione.

Questo atto amministrativo oltre ad essere inefficace, poiché privo dell’attestazione della regolarità contabile attestante la copertura finanziaria, dimostra che la struttura non può essere aperta al pubblico perché non ultimata e ovviamente non provvista di tutte le documentazioni tecniche necessarie.

Come se non bastasse, sempre il giorno 21.02.2014, lo stesso Responsabile di Area, realizzava un altro atto amministrativo molto singolare: con Determina n.82 affidava l’incarico di accatastamento e per il rilascio della certificazione di Idoneità Statica del complesso monumentale dell’ex convento dei Domenicani all’ing. Vito Ammirabile dello studio R.T.P. Ammirabile di Fasano (link all'atto)

In merito alla Determina Dirigenziale n.82 del 21.02.2014 va evidenziato che:

1) oggetto della Determina è: “PO FESR 2007-2013 Asse IV Linea 4.2. Azione 4.2.1 intervento di recupero del Convento S. Domenico”. Il progetto riguardava un finanziamento precedente inserito nel programma stralcio di Area Vasta Brindisina;

2) all’interno dell’atto amministrativo non si fa alcun riferimento al fatto che l’affidamento al professionista per l’attività di accatastamento e collaudo statico è riferito alla parte dell’immobile recuperato con il progetto del programma stralcio dell’Area Vasta Brindisina o all’intero complesso monumentale;

3) la richiesta di preventivo per l’espletamento delle attività evidenziate fu fatta, dal Responsabile dell’Area Lavori Pubblici del Comune di Ceglie Messapica, ing. Michele Maurantonio, il giorno 21.02.2014, n. prot. comunale 6011, unicamente al R.T.P. Studio Ammirabile , il quale, lo stesso giorno, presenta l’offerta registrata al prot. comunale 6013 (solo un numero divide i due protocolli);

4) lo studio R.T.P. Ammirabile, con gli ingegneri Donato e Vito Ammirabile, ha contemporaneamente l’incarico di Direzione dei Lavori e Collaudo Statico della struttura;

5) la copertura finanziaria di euro 4000,00 per l’affidamento allo studio R.T.P. Ammirabile non trova copertura all’interno del finanziamento del progetto ma attinge, probabilmente in maniera molto forzata, al Capitolo delle Realizzazione delle Opere di Urbanizzazione del redigendo Bilancio 2014.

Oltre a evidenziare e confermare il solito modo sconquassato nella realizzazione degli atti amministrativi , nella Determina n. 82 del 21.02.2014 non si tiene in alcun conto che non possono essere affidati incarichi di collaudo a coloro che hanno svolto o svolgono attività di controllo, compresi i Direttori di Lavoro (l’art. 216 punto 7/c del DPR 207 del 05.10.2010 e DLgs n. 1086 / 71 all’ art. 7 comma 2)

Pertanto l’atto è nullo per l’evidente incompatibilità del professionista.


Alla luce di quanto evidenziato,

si chiede di sapere:

1) quali provvedimenti tecnici e amministrativi urgenti ritiene di assumere per garantire la corretta e concreta realizzazione della Scuola Internazionale di Gastronomia Mediterranea.

2) quali atti tecnici e amministrativi urgenti intende adottare considerato che gli atti amministrativi prodotti, e qui evidenziati, non consentono attualmente l’utilizzo della struttura, in particolare l’accesso al pubblico.

Alla presente interrogazione si chiede risposta scritta.

Ceglie Messapica 24.02.2014

Tommaso Argentiero
Consigliere Comunale “ Noi con Federico”



___________________________________________________



E Mimmo Barletta, a conclusione del suo post si pone due domande sull'inaugurazione...





____________________________________________________


E intanto Francesco Nacci scrive:

"Ecco perchè ho detto: NO GRAZIE!! (da leggere tutto anche se lungo)"









febbraio 2014

Ceglie è : "Ritirate quei volantini"


COMUNICATO di Angelo Silibello Presidente dal 1992 dell'associazione Ceglie è…, ristoratori albergatori e produttori tipici di Ceglie Messapica (Br).





Avevamo finora mantenuto il silenzio, avevamo deciso per il bene della città di non fare ulteriori polemiche sulla gestione ballerina ed inconcludente della scuola di gastronomia, progetto ideato e finanziato dalla passata amministrazione in collaborazione con noi, l'associazione dei ristoratori di Ceglie "Ceglie è..." 

Avevamo deciso di sorvolare sornioni alle giuste provocazioni di chi ci chiedeva come mai c'erano i soliti, pochi, noti e non TUTTI i ristoranti, trattorie, produttori tipici della città... 

 Purtroppo a pochi giorni dall'inaugurazione, oltre ai soliti sgarbi istituzionali che la nostra associazione ha dovuto subire dall'amministrazione caroliana (ricordo che l'associazione dei ristoratori di Ceglie fù tra l'altro esclusa dalla gestione a favore degli oritani di Cedfor, non è mai stata invitata ad alcuna inaugurazione o conferenza stampa, mai coinvolta in nessuna attività) oggi ci viene fatto leggere un depliant informativo del programma del "week end dello sconto gastronomico" per l'inaugurazione della Scuola di Gastronomia, che l'amministrazione realizzerà nei prossimi giorni, riportante tra i partecipanti mia madre, la signora Silibello del Cibus, in una fantomatica "sfida all'ultima padella": debbo purtroppo smentire che la signora Silibello sarà presente, in quanto come ben risaputo da chiunque in paese, e come specificato al telefono da me e dai miei figli ad una giornalista incaricata dall'assessore Palmisano di invitare mia madre, che ella da mesi purtroppo è immobilizzata e fortemente limitata in ogni movimento a causa di una cura salvavita che è costretta a portare avanti. 

Mi stupisce e mi rammarica che neanche di fronte alla malattia, alla sofferenza intima di una donna ottantenne, questi signori non si arrendano e provino a sfruttare i nostri nomi pur di riempire un evidente vuoto di nomi: DA PRESIDENTE DELL'ASSOCIAZIONE DEI RISTORATORI "CEGLIE è..." HO SEMPRE DATO DISPONIBILITA' A PARTECIPARE E CONTRIBUIRE ALLO SVILUPPO DELLA SCUOLA DI GASTRONOMIA (ANCOR PIU' VISTO CHE SI TRATTA DI NOSTRO PROGETTO) SIA AL SINDACO CHE AD I SUOI EMISSARI, A PATTO CHE LA COLLABORAZIONE FOSSE PER CREARE PROGETTI FORMATIVI SERI E CONCRETI CON POSSIBILITA' DI IMPIEGO PER I PARTECIPANTI NELLE VARIE ATTIVITA' DI CEGLIE E CON UNA REALE RICADUTA DI IMMAGINE POSITIVA PER CEGLIE E LE SUE ATTIVITA' ECONOMICHE. 

A questa mia e nostra disponibilità, la sola risposta che ho ricevuto in questi 2 anni di mala gestione della scuola (e dico mala gestione considerando che i tanti soldi che gli abbiamo fatto trovare per la scuola sono serviti a fare qualche triste spot con le solite facce, qualche viaggio in giro a promuovere le solite facce e 2 mini corsi di 15 giorni a detta dei partecipanti, non certo qualificanti, men che meno per l’immagine della città, altro che alta formazione!!!) è stato un invito A TITOLO PERSONALE, e non come presidente dell'associazione dei Ristoratori e Produttori tipici di Ceglie, alla conferenza stampa di Lunedi scorso ad Eataly (flop mediatico dove nessun giornalista o quasi ha partecipato... forse in questo caso si che avrebbero dovuto farla alla Bit di Milano dove quest'anno Ceglie non era per nulla presente...visto che parliamo tanto di turismo) conferenza stampa dove avrei dovuto fare lo spettatore e per la quale l'invito mi è stato fatto il sabato per il lunedì, quando la cosa era pubblicata sui siti e sui social network già da 10 giorni... 

A questo punto chiedo all'amministrazione di ritirare immediatamente i volantini che vediamo pubblicati in giro e di ristamparli SENZA la presenza ed il nome di mia Madre e della mia famiglia, cosa che non abbiamo mai autorizzato nè verbalmente nè ovviamente per iscritto. Inoltre suggerisco all'amministrazione di studiare e impegnarsi a ricordare quante e quante donne, oggi non più giovanissime magari, hanno contribuito assieme a mia madre a fare la storia della gastronomia di Ceglie Messapica sin dagli anni 60 portando sempre a Ceglie tanti forestieri... ce ne sono moltissime oltre quelle pubblicate e forse a loro andrebbe dedicato un premio un evento e non certo una "SFIDA" noi infatti siamo sempre stati a favore delle collaborazioni, non delle guerre, come abbiamo fatto da oltre 20 anni.



febbraio 2014

Il trionfo dei sapori a Ceglie Messapica




Ci confermiamo Capitale della gastronomia, terra del buon mangiare. Una conferma ribadita giorno dopo giorno, col lavoro quotidiano di tanti operatori del gusto, tutti premiati dal successo e dall'apprezzamento ben oltre le mura della nostra città. Basti dare un'occhiata ai giudizi espressi su TripAdvisor, che periodicamente riportiamo anche sul blog.


Al primo posto continuaimo a trovare ancora una volta,
 salda in vetta, l'Osteria da Giuseppe.

Foto di Osteria da Giuseppe, Ceglie Messapica





E proprio a tal proposito, mi è stata segnalata la prestigiosa rivista specializzata "Dove" che, nel numero dell'ottobre scorso, ha proposto un ampio reportage dedicato a "Polpette e tegami", quelle più gustose e particolari e ai luoghi in Italia dove è possibile mangiare le più buone. Al tal riguardo viene citato anche proprio il locale di Giuseppe Ciracì (in foto qui sotto), un posto, a pochi metri dall'ufficio postale di piazza Sant'Antonio, dove è possibile da subito respirare un'atmosfera familiare e dove arte della cucina, esperienza nel settore e gentilezza vengono espresse nel migliore dei modi. Rigorosamente a chilometro zero.











Leggiamo nell'articolo:

"Un tempo le polpette erano il piatto delle feste in Puglia, quando la carne era per pochi: maiale macinato, pane duro di qualche giorno bagnato in acqua, pecorino, uova, prezzemolo, un pizzico di aglio e di sale. Fritte e ripassate nel sugo. Esattamente la Polpetta cegliese proposta oggi a Ceglie Messapica all'Osteria da Giuseppe, fritta o al sugo. Unica trasgressione: la carne è anche di vitello, il pane sono rosette dure. Ci sono anche le polpette di pane, sempre al sugo, e quelle di melanzane e verdure (carote, zucchine, patate), fritte e servite come antipasto. Si cena sotto le volte a stella di una costruzione ottocentesca nel centro del paese, o ai tavolini all'esterno. In sala Giuseppe Ciracì e in cucina la moglie Caterina".


Complimentissimi.






febbraio 2014

domenica 23 febbraio 2014

Cegliesi al carnevale di Putignano



C'era anche un po' di Ceglie Messapica oggi pomeriggio a Putignano, in occasione della prima domenica del carnevale.

Grazie a Vincenzo Intermite per le foto.











febbraio 2014

Gli onorevoli del M5s in Piazza Plebiscito (video)



Il video dell'incontro pubblico di sabato scorso con i parlamentari del Movimento 5stelle: sen. Daniela Donno e Maurizio Buccarella e l'on. Giuseppe D'Ambrosio.





febbraio 2014

Arrestato lo stalker condannato e scomparso



Nell'ottobre scorso, era stato condannato in via definitiva a un anno e 4 mesi di carcere, con iniziale sospensione della pena, per atti di stalking nei confronti della sua ex, una donna cegliese che per mesi era stata perseguitata, con pesanti minacce. Alla fine la donna aveva trovato il coraggio di denunciare i maltrattamenti. Seguì il processo e la condanna, divenuta poi definitiva. Poi un mese fa il decreto di sospensione della pena era stato revocato e dell'uomo, 45 anni e originario di Monopoli si erano perse le tracce. E' stato infine bloccato ieri sera dalla polizia a Ostuni e, dopo le formalità di rito, condotto presso il carcere di Brindisi. I dettagli qui


Approfondimento
Cosa è lo stalking e come difendersi Clicca qui



febbraio 2014

"Siamo stati dalla parte del rispetto della legge"

Nota del consigliere comunale di centrosinistra Tommaso Argentiero sul reintegro nelle sue funzioni del Presidente del Consiglio Comunale di Ceglie Messapica Nicola Ciraci.

  


Sulla questione della sentenza del Tar sez. di Lecce che annulla i provvedimenti del Consiglio Comunale di Ceglie del 28.08.2013, approvati dalla maggioranza del sindaco Caroli,riguardanti la Mozione di sfiducia al Presidente in carica Nicola Ciraci e successivamente, dopo due votazioni, l’elezione del nuovo Presidente Giovanni Argentiero, come forze di opposizione avevamo abbondantemente sostenuto che l’esito del ricorso  era scontato. Non c’erano, a sostegno dell’atto amministrativo, elementi tecnici amministrativi tali da poter giustificare l’efficacia, anche in presenza dei voti necessari, di una Mozione di sfiducia al Presidente.

La normativa e la giurisprudenza, in più occasioni, hanno evidenziato, in maniera chiara, che il Presidente del Consiglio Comunale, una volta eletto, non può e non deve avere come garanzia di sopravvivenza amministrativa il rapporto fiduciario con una parte del Consiglio Comunale ma il suo ruolo viene garantito esclusivamente dell’espletamento delle sue funzioni e responsabilità in modo super partes, neutrale e garante del rispetto delle specifiche funzioni e delle competenze dell’organo consiliare. Quando la questione ci è stata sottoposta, non ci siamo chiesti quale dei due Presidenti ci piaceva di più o per convenienza politico elettorale quale dei due poteva giovare maggiormente alla nostra causa, ma ci siamo impegnati a sostenere e far  rispettare le leggi e regolamenti comunali.

In tutta coscienza non mi sento, in questa situazione, dopo aver sostenuto certe posizioni e evidenziato l’inconsistenza della Mozione di sfiducia, di fronte ad una sentenza del TAR i cui elementi sono tutti, ripeto tutti, riscontrabili nei nostri interventi in Consiglio Comunale, lanciare lo slogan che per noi  una soluzione o l’altra non faceva differenza, come se in quel momento dell’attività amministrativa della città noi eravamo dei corpi estranei incapaci di assumersi le proprie responsabilità.

Invece no. Noi in merito alla Mozione di sfiducia al Presidente del Consiglio, poi annullata dal TAR, siamo stati, in maniera attiva, come compete al nostro ruolo di consiglieri comunali, dalla parte del rispetto della legge, contro la demagogia, l’inconsistenza amministrativa e la superficialità di chi crede che basti un voto in più per poter fare quello che si vuole.

Nella seduta del Consiglio Comunale del 28 agosto 2013 non siamo stati convocati per decidere chi volevamo come Presidente del Consiglio Comunale, ma avevamo la responsabilità di salvaguardare leggi e regolamenti comunali e questo rientra nelle piene facoltà  e doveri dei consiglieri comunali di opposizione.
Le norme evidenziavano, in maniera fin troppo chiara, che non c’erano le condizioni per sfiduciare il Presidente in carica, pertanto, tra una  soluzione o l’altra, non ritengo  che per noi sarebbe stata  la stessa cosa.

Per quello che mi riguarda il primo impegno che chiedo al Presidente del Consiglio Comunale, Nicola Ciraci, reintegrato nelle sue funzioni in conseguenza della sentenza del TAR sezione di Lecce, è il pieno rispetto dei compiti e funzioni della Conferenza  dei Capigruppo, con particolare riferimento all’art. 9 del Regolamento “L’ordine del giorno del Consiglio Comunale, sentita la Conferenza dei Capigruppo, predisposto su proposta compiutamente istruita…. è formulato e diramato dal Presidente del Consiglio”.

L’inosservanza di quel “predisposto in maniera compiuta” è uno degli elementi che rende inutili, improduttive e litigiose alcune sedute di Consiglio Comunale.
Basterà questo impegno e, per quello che mi riguarda, tornerò a partecipare alle convocazioni della Conferenza dei Capigruppo.

                     Tommaso Argentiero
       Consigliere Comunale di Ceglie Messapica



febbraio 2014

Tares a Ceglie: una proposta dell'avv. Gasparro



Ricevo dall'amico Carlo Gasparro questo appello e lo pubblico:


"Mi permetto rilanciare una richiesta di diversi operatori commerciali presenti ed anche potenziali. Il regolamento Tares vigente ha cancellato la esenzione della tassa sulla spazzatura prevista in precedenza per le nuove attività commerciali.Di qui l'assurdo che, chi ha goduto per un anno,oggi non può più goderne e chi apre è costretto a pagare.Sembra si sia trattato solo di un errore da dimenticanza;allora chiedo ai consiglieri di adoperarsi affinché venga ripristinato tale diritto e subito emendato il regolamento. Invito tanti amici a mettere "mi piace" (sul mio profilo FB, ndb) se ritengono che questo invito sia condivisibile ed invito i consiglieri di ogni schieramento a fare presto".



febbraio 2014

sabato 22 febbraio 2014

Due arresti oggi a Ceglie




Accade alla pineta Ulmo













febbraio 2014

Bolle di sapone all'insù, a Ceglie Messapica







Domani sera rassegna teatrale per le famiglie a Ceglie "Il posto delle favole". Alle 17.30, presso il Teatro comunale, torna (dopo il replicato in via straordinaria alle 20.30 successo dell'anno scorso) lo spettacolo "Bolle di sapone all'insù" che, a grande richiesta, sarà dal momento che tutti i biglietti (per le 17.30) sono andati in poco tempo esauriti.


Intanto, cliccando sull'immagine qui sotto, potete vedere alcune interviste al pubblico (cegliese e non) all'uscita dallo spettacolo "Badù re, anzi leone" tenutosi lo scorso 9 febbraio.





febbraio 2014

Ciracì ritorna presidente, Il commento del sindaco





Ieri la notizia che il Tar ha accolto il ricorso presentato da Nicola Ciracì contro la mozione di sfiducia che lo aveva revocato da Presidente del Consiglio lo scorso 28 agosto. Oggi leggiamo la risposta del sindaco Luigi Caroli, (tra i firmatari di quella mozione) a domanda della giornalista del Nuovo Quotidiano di Puglia, Maria Gioia:

"Lei mi sta dicendo che il ricorso è stato accolto. Tanti auguri. Io non conosco i particolari. C'era un ricorso pendente e se il Tar ha ritenuto di accoglierlo, a me non cambia niente. In questo momento non mi interessa se il Presidente del Consiglio è Argentiero o Ciracì, perchè sono preso da altre cose più importanti come riconsegnare alla città la sede della Med School, l'ex conventi dei Domenicani. Chi ha votato la mozione di sfiducia lo ha fatto legittimamente, perchè riteneva che il Presidente non fosse super-partes. Circa il da farsi adesso lo valuteremo insieme".


Ci sarà il ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza?
A breve sapremo.







febbraio 2014

Legalità, solidarietà, società civile




Ricevo e pubblico il seguente comunicato stampa


Continuano le iniziative della AC Parrocchiale, nell’ambito della Settimana Sociale  di Azione Cattolica, volte alla sensibilizzazione ed al formazione degli aderenti all’associazione e più in generale dei cittadini impegnati in un percorso di fede e di crescita sociale ed umana.

Il secondo appuntamento si terrà il 28 febbraio 2014 con inizio alle ore 19,00 presso il salone parrocchiale sito in via Beato Luigi Guanella 1 a Ceglie Messapica e verterà sul tema "LE ALI DELLA GIUSTIZIA: LEGALITA’ E SOLIDARIETA’. LA SOCIETA’ CIVILE SI INTERROGA".

Il dibattito vedrà la partecipazione del Dott. Francesco Angiulli, vicequestore dirigente del Commissariato PS di Ostuni, del Capitano Diego Ruocco, comandante della Compagnia Carabinieri di San Vito dei Normanni e di Don Raffaele Bruno, presidente della Associazione Il Bruco. A moderare i lavori il giornalista Piero Argentiero.

L’iniziativa, volta in particolare a sensibilizzare i cittadini sul tema della sicurezza e  della giustizia responsabile, vedrà ancora una volta impegnato il gruppo di Azione Cattolica parrocchiale Maria Immacolata MDP, il quale ha avviato una fase nuova di impegno sociale e di presenza tra la gente, secondo lo spirito che anima la missione stessa di Azione Cattolica e soprattutto risponde agli stimoli che Papa Francesco lancia quotidianamente a tutti i cattolici: farsi sempre più testimoni attivi della Parola di Cristo!

Ceglie Messapica, 21 febbraio 2014

 IL PRESIDENTE AC PARROCCHIALE
 Corradino De Pascalis





febbraio 2014

Commenti

Commenti