F F Tribuna Libera: aprile 2013

martedì 30 aprile 2013

In trasferta, con onore, a Campobasso


Essendo stato lontano dal blog qualche giorno fa, non avevo avuto modo di pubblicare questa bella notizia.
"Recupero" ora.




Mercoledì scorso, per l’ennesima volta, la “Junior Vinci Orchestra” del II° Comprensivo di Ceglie Messapica (BR) ha dato prova di grande bravura, partecipando all’ 8°vo Concorso Nazionale di Musica d’Insieme presso l’Istituto “Montini” della città di Campobasso e portando a casa ben quattro premi.
L’orchestra, guidata dai maestri Michele Aloisio (docente di tromba), Lello Lacenere (docente di violino) e Antonio Saracino (docente di clarinetto) è stata affiancata dal coro della stessa scuola, guidato dalle docenti Vittoria Faggiano e Donatella Nacci.
Il prossimo appuntamento sarà a Conversano (BA), il 22 maggio prossimo, dove l'orchestra si esibirà insieme ad altre orchestre di altre istituzioni scolastiche in una rassegna musicale di notevole importanza.



aprile 2013

Oltre l'indifferenza, a Ceglie Messapica




COMUNICATO



“Io ci sono! Oltre l’indifferenza per il bene comune”. È con questo titolo che l’amministrazione Comunale, la comunità ecclesiale, le scuole e le associazioni aderenti  di Ceglie Messapica vogliono proporre un incontro pubblico con don Luigi CIOTTI, venerdì 10 maggio p.v. alle ore 19.30 in Piazza Plebiscito.
La scelta del titolo vuole sottolineare l’importanza della partecipazione di ognuno di noi ai processi decisionali in maniera corresponsabile, in un’ ottica, cioè, di impegno comune nella promozione della cultura della legalità, della giustizia e della solidarietà. Occorre, cioè, una risposta  concreta all’indifferenza dilagante di fronte a temi importanti quali la cura e l’attenzione  all’ambiente e al territorio,  alla cultura del diritto e dell’accoglienza, ai nuovi bisogni indotti che stanno producendo “nuove” povertà,  per ripensare insieme la grammatica di un vivere partecipato.
Esserci vuol dire, allora, alzare la testa e con coraggio, entusiasmo, speranza e consapevolezza camminare insieme sulle strade che a volte possono sembrare sbarrate dal potere della cultura mafiosa, individualista e  totalizzante.
Esserci vuol dire riprendersi la propria responsabilità di cittadino, di donne e di uomini che vivono il proprio tempo ed il proprio territorio come luogo di comunità, di condivisione, di trasparenza e di dialogo.
Esserci vuol dire anche saper proporre idee per riutilizzare i beni confiscati alle mafie, presenti sul nostro territorio, in un’ottica di sperimentazione attiva della condivisione e della convivialità.
Per questo, la presenza di don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera, associazioni, nomi e numeri contro le mafie  e del Gruppo Abele,  vuole essere pungolo e sostegno per ripartire insieme progettando il bene  della nostra città.
Vi invitiamo ad esserci… venerdì 10 maggio, ore 19.30 a Ceglie Messapica in piazza Plebiscito.

 I Promotori: l’amministrazione Comunale, la comunità ecclesiale, le scuole e le associazioni aderenti  di Ceglie Messapica.


SCHEDA; Chi è don Luigi Ciotti Clicca qui







aprile 2013

Il teatrino della politica cegliese




Come avevamo immaginato nel post di ieri, non ci saranno dimissioni del Sindaco a seguito dello scontro tra le due anime del Pdl cegliese (caroliani e ciraciani) esploso simbolicamente giovedì nelle assenze e abbandoni venerdì scorso in Consiglio comunale. Il sindaco oggi interviene sul Quotidiano e ammette che almeno una parte della maggioranza gli avrebbe chiesto di azzerare tutti gli assessori attuali. Rottamazione in vista, dunque.

Il primo cittadino quindi non esclude un'imminente (ennesimo) valzer di assessori, sfidando i "dissidenti": "Se vogliono mandarmi a casa, possono farlo e ne hanno i mezzi".


Ecco le dichiarazioni:

"Come accade ovunque in questi casi, il sindaco ha due possibilità: o si dimette o lo mandano a casa. A me hanno chiesto di azzerare la giunta, vedremo, rifletterò. In questo momento economico difficile per tutte le amministrazioni locali, l'ultima cosa a cui penso sono le dimissioni. non sono abituato ad abbandonare la nave e non lo farò. Poi se vogliono mandarmi a casa, possono farlo con la sfiducia. Questo fa parte del gioco, accade a livello nazionale, ovunque.

Mancano due anni alla fine del mandato e si tratta di affrontare lo sprint finale. ritengo di avere la massima autonomia e alla fine deciderò su come affrontare la questione. Ho un ottimo rapporto con tutti gli assessori e se dovessero esserci delle sostituzioni, non si tratta di una bocciatura ma di una promozione. Qui si tratta di fare una staffetta fino alla fine. Ripeto, deciderò io su chi puntare per ottenere quel quantum in più di cui c'è bisogno.

E rispetto ai possibili nuovi assessori che potrebbero essere scelti tra i consiglieri Pdl: 
"Quando una persona si candida, è legittimo che possa mirare a ricoprire un ruolo come quello dell'assessore. se fossi consigliere, probabilmente, vorrei anche io un posto in giunta. Con questo però non voglio dire che tutti i consiglieri di maggioranza stiano mirando a quella carica. Non mi dimetto, ... devo dire che ci sono ancora molte cose da approntare. In tre anni abbiamo fatto tantissimo e in poco tempo. spesso abbiamo sbagliato, anche a causa della velocità con cui abbiamo risolto quanto c'era da fare, ma può capitare".

In attesa della prossima puntata ...









aprile 2013

Primo Maggio in bicicletta, a Ceglie




Domani, mercoledì Primo Maggio, si terrà a Ceglie la Ciclopassegiata “Ieri & Oggi a Ceglie Messapica”, prima iniziativa pubblica della neo costituita associazione turistica Pro Loco. L’evento della Pro Loco è patrocinato dall’amministrazione comunale di Ceglie e vedrà la collaborazione del Primo e del Secondo Istituto Comprensivo, della sezione alberghiera dell’Istituto superiore “Agostinelli” e di diverse associazioni locali tra cui: Amici del Borgo Antico, associazione ciclistica ‘Gsc’ e Unitalsi.


La giornata avrà inizio alle ore 9.30 con l’incontro di tutti i partecipanti in Piazza Plebiscito, dove si effettueranno le iscrizioni e verranno distribuite, ai primi cento iscritti, alcuni gadgets e delle bottigliette d’acqua. La Ciclopasseggiata partirà ufficialmente alle ore 10.00 con il percorso “Ieri” (Piazza Plebiscito e centro storico), itinerario che prevede brevi soste nel centro storico dove, grazie all’intervento di un esperto, verranno presentati gli angoli più nascosti e di particolare interesse storico-architettonico.

Intorno alle ore 11.15 circa si ritornerà in Piazza Plebiscito. Alle ore 11.30 inizierà il percorso “Oggi” (direzione bosco ‘Insarti’ - Villa Cento Pini). Questo secondo itinerario prevede il transito lungo le vie commerciali e le zone che costeggiano alcune aree verdi di interesse naturalistico fino a giungere alla villa comunale “Cento Pini”.

La Ciclopasseggiata terminerà intorno alle ore 13.00 ma già dalle ore 12.30, nello splendido scenario della Villa Cento Pini, sarà possibile degustare diversi prodotti tipici da forno, offerti dai panificatori e dai fornai locali. L’evento Pro Loco proseguirà nel primo pomeriggio, a partire dalle ore 15.30, quando prenderà il via un interessante ‘Circuito Fitness’ a squadre a cura dell’istruttore sportivo, il maestro Pietro Leo.


In tutte le strade interessate alla manifestazione, fino alla sua conclusione ci sarà il divieto di transito con conseguente rimozione forzata. Leggi l'ordinanza






aprile 2013

KAILIA



"Kaìlia è l’antico nome di Ceglie Messapica, capitale dei Messapi, risalente a molti secoli fa e noi abbiamo scelto questo nome perché ci identifichiamo in questo territorio, e lo riteniamo il nostro punto di partenza per il famoso viaggioLeggi tutto


Questo è il loro video-promo pubblicato online alcuni giorni fa.





La band Kaìlia, nasce nel 2011 in Puglia, precisamente nel Salento, territorio in cui la musica ed il ballo rivestono un ruolo particolare nella tradizione, essendo espressione della cultura e della storia di questo popolo. Sette musicisti provenienti da varie esperienze musicali, hanno lo scopo di giocare e di unire due originarie forme di arte, ognuna delle quali prescinde dall'altra: la musica e la danza.

Il gruppo propone vari generi musicali che rimbalzano tra l'Arabia e i Balcani. Musiche da occidente a oriente del continente, che rivaluta le antiche tradizioni, quali la musica salentina e balcanica.

Inoltre i Kaìlia hanno partecipato a diversi concorsi nazionali, conseguendo vari riconoscimenti, ultimo tra i quali, il Concorso Ministeriale per Cori, Bande e Gruppi Folcloristici tenuto a Fiuggi nel Novembre 2011, classificandosi ai primi posti tra oltre 40 gruppi, con richiesta di menzione speciale da parte del Ministero dell’Arte e della Cultura.

Il 16 agosto 2012, a Castrignano dei Greci, hanno aperto la nona tappa del Festival itinerante La Notte della Taranta, Festival Internazionale di musica popolare.
Oltre a ciò, vantano alcune collaborazioni, tra cui quella con Daniele Durante, uno dei fondatori del “Canzoniere Grecanico Salentino”.

I componenti della band sono professionisti, alcuni già laureati altri laureandi presso conservatori e prestigiose accademie nazionali.
Il gruppo è composto da:
Andrea Antelmi, percussioni e voce;
Paola Barone, violino;
Davide Chiarelli, batteria e percussioni;
Giovanni Chirico, sassofoni e voce;
Remigio Furlanut, basso e contrabbasso;
Giuseppe Gallone, fisarmonica e tastiera;
Donato Quarto, chitarre e voce.






aprile 2013

lunedì 29 aprile 2013

Cronaca, Furto al supermercato "Dok" di Ceglie e auto bruciata



CEGLIE MESSAPICA (BR)   –   Per agire senza intoppi hanno prima bruciato un’auto rubata, distraendo in questo modo la pattuglia dei Carabinieri. Poi hanno espugnato il supermercato GS, rubando la cassaforte. E’ questa, secondo gli investigatori, la ricostruzione del furto avvenuto nella zona 167 di Ceglie Messapica.
CLICCA QUI  per leggere tutto

aprile 2013

S'erano tanto amati, ... anzi Amatissimi


Dopo qualche giorno di assenza, lontano dalla Messapia, torniamo a fare quattro chiacchiere. In questi pochi giorni sono infatti accadute alcune cose degne di nota nella nostra città. La principale venerdì scorso. C'era il consiglio comunale con all'ordine del giorno due punti importanti su cui l'assemblea era chiamata a deliberare: la presa d'atto di 150 Mila euro di debiti fuori bilancio e lo sblocco della situazione (di cui avevamo parlato alcune settimane fa) riguardante la realizzazione del nuovo complesso parrocchiale "Maria Immacolata". 



Come è andata a finire la cosa credo lo sappiate. Consiglio comunale impossibilitato a deliberare per mancanza del numero legale, cioè di quel numero minimo di consiglieri comunali presenti, necessari per legge e statuto, ai fini della validità della seduta. I dettagli li abbiamo letti nel comunicato dell'opposizione al completo, centrosinistra e Udc Clicca qui





E' risultata quindi evidente, ancora una volta, la spaccatura tra le due principali correnti del Pdl cegliese: tra quella che fa capo al sindaco e quella che fa capo al Presidente del Consiglio comunale. Uno scontro ormai sottotraccia ma palpabile, che poco interessa ai cittadini che credo ormai abbiano una opinione ben chiara rispetto a questi tre anni di amministrazione, tra abbandoni, rimpasti e delusioni.






Ciò che amareggia, da cittadino, è che questa situazione si sia in particolare riversata su una questione importante quale quella dei lavori per la nuova Parrocchia, da tempo attesa da tutta la comunità parrocchiale. E' veramente triste dover constatare che un progetto così importante sia stato "impallinato" o perlomeno "congelato" a causa di giochini e scaramucce da Prima Repubblica, interne a un singolo partito. 

E' veramente penoso. Ad ogni modo, anche per questo episodio, gira voce (non è la prima volta, ci hanno abituato) che l'amministrazione sia a rischio. Si parla di dimissioni del sindaco o di rimpasti (n'ata vot...?) in Giunta. Cosa accadrà? Vedremo nelle prossime ore ma siamo pronti all'ennesima ammuina. Se poi vanno a casa, non ne saremo afflitti. Ma ve l'immaginate sul serio che vogliano commissariare la città e tornare ad elezioni? Ma ormai tutto può essere.



A più tardi per aggiornamenti.




P.s. Il fotomontaggio satirico che vedete all'interno del post  è opera di un nuovo collaboratore del blog, un satiro messapico che, di volta in volta, ci racconterà a suo modo la vita politico-amministrativa nella nostra bella Ceglie.





aprile 2013

venerdì 26 aprile 2013

Giornata del Donatore, a Ceglie






Domenica 28 aprile, dalle 8:30 alle 11.30, presso l'Ospedale, la sezione AVIS di Ceglie organizza la "Giornata del Donatore", in collaborazione con l'associazione "Medici per la Prevenzione" e Admo Brindisi.


CLICCA QUI per il vademecum del donatore









aprile 2013

Non gliene importa niente





Venerdì 26 Aprile alle 21 l' ultimo appuntamento con la Stagione di Teatro serale della Residenza con LE SORELLE MARINETTI in "Non ce ne importa iente".
Non è un semplice concerto, ma una vera e propria pièce di teatro musicale, che propone allo spettatore un viaggio temporale a ritroso, verso gli anni ’30.Anni di grandi inquietudini, per l’approssimarsi all’orizzonte di nubi nere, ma anni anche di voglia d’evasione e di spensieratezza che, grazie alla scuderia di autori, cantanti e direttori d’orchestra dell’Eiar (l’Ente Italiano Audizioni Radiofoniche, da cui sarebbe nata la RAI) ha prodotto un repertorio di canzoni che ancora oggi mettono buon umore.


Sorelle Marinetti è il nome di un trio maschile di travestiti. I loro nomi d'arte sono Turbinia, Mercuria, Scintilla (al secolo, rispettivamente, Nicola Olivieri, Andrea Allione e Marco Lugli). Il gruppo - il cui nome si rifà a quello del caposcuola del futurismo, Filippo Tommaso Marinetti - ha in repertorio brani swing composti da noti autori degli anni trenta (ad esempio Giovanni D'Anzi) e divenuti nel tempo degli evergreen, come Il pinguino innamorato, Ma le gambe, Tulipan e La gelosia non è più di moda, eseguito originariamente dal Trio Lescano, e Non sei più la mia bambina, che fu lanciato a suo tempo da Delia Lodi. Lo stile canoro del gruppo è ispirato a quello del trio Lescano, che fu il primo gruppo vocale femminile in Italia a cantare con la tecnica del "canto armonizzato", già utilizzata sin dagli anni venti dalle sorelle di New Orleans Boswell Sisters. (Wikipedia)





aprile 2013

giovedì 25 aprile 2013

mercoledì 24 aprile 2013

Il punto sul Centro raccolta materiali




Torniamo a parlare del sequestro preventivo del centro raccolta materiali ordinato dalla magistratura la settimana scorsa. Nell'Albo Pretorio comunale è stata pubblicata la delibera con cui la Giunta ha affidato al Responsabile dell'Ufficio Legale del Comune l'incarico per la proposizione di istanza di revoca e/o eventuale riesame del Decreto di sequestro preventivo dell'immobile. Clicca qui

Nei commenti ai post sull'argomento qualche anonimo, poco documentato, continua a lanciare accuse all'opposizione in stile "E' tutta colpa loro".  Il capovolgimento dei fatti dunque continua.
Avevamo già ricostruito e inquadrato la vicenda in un post precedente Clicca qui

Resta a tal proposito la domanda a cui non abbiamo ancora avuto risposta. La riproponiamo:

Perchè il Consiglio comunale, a maggioranza di centrodestra, non approvò a suo tempo la variante urbanistica richiesta da Regione e Provincia e che avrebbe risolto il problema garantendo il legittimo servizio ai cittadini cegliesi?

Fateci sapere, noi siamo qui.

Nel frattempo pare si sia aperta una discussione sullo stato dell'iter per il mutamento parziale di destinazione dell'area avviato durante la precedente consiliatura. Che è successo dopo? Ecco qualche dato in più Leggi tutto











aprile 2013

Il nuovo Presidente del Consiglio incaricato



Il Presidente della Repubblica ha dato l'incarico di capo del Governo a Enrico Letta, vicesegretario del PD.

Ha accettato con riserva.








aprile 2013

Un buon risultato per Ceglie




Sono stati pubblicati i dati di uno studio della Confartigianato di Brindisi, sulla base dei dati di UnionCamere, che traccia un quadro non certo positivo per il nostro territorio: rispetto al 2009 è stato registrato un calo del 5% delle imprese artigiane. Negli ultimi tre mesi hanno cessato l'attività 2500 botteghe. Le imprese chiuse nel brindisino tra il 2009 e il 2013 sono state 117.

In controtendenza invece le imprese legate al turismo,
servizi di alloggio e ristorazione e agenzie di viaggio. 




Con dati positivi in particolare per la Valle d'Itria, e quindi anche Ceglie Messapica.


Sul Quotidiano questa mattina c'è un'intervista a Francesco Nacci, imprenditore cegliese della ristorazione e membro del comitato tecnico di PugliaPromozione.


In terra di Brindisi c'è un polo di eccellenza, nella zona di Ostuni, Fasano, Cisternino e Ceglie. In generale, le nuove attività sono spesso microimprese come agriturismi e bed&breakfast, che hanno particolarmente attecchito sul nostro territorio. Nel turismo è la massa critica che fa attrazione, quindi una maggiore presenza di posti letto non può che essere un buon veicolo di pubblicità. Gli alberghi sono quelli a cui si chiedono maggiori costi ed impegni per la garanzia di un personale adeguato. Sotto questo aspetto, sono probabilmente quelli che riescono a dare un maggior impatto occupazionale. Ben vengano, comunque, tutte le strutture a norma che possono nascere nel campo del turismo”.



aprile 2013

Presso la Pinacoteca comunale





Sabato prossimo, 27 Aprile, alle 18, presso la Pinacoteca comunale "E. Notte" a Ceglie Messapica, l’Associazione Culturale Emilio Notte e il Comune di Ceglie Messapica effettueranno la premiazione dei giovani artisti partecipanti al 2° Concorso "E. Notte".
Contestualmente ci sarà la consegna del catalogo delle opere della mostra relativa al concorso.
Saranno presenti i rappresentati delle Amministrazioni comunali che patrocinano il premio: Ceglie Messapica, Cisternino, Grottaglie e Ostuni e dei critici prof.ssa Carmela Amati, prof. Massimo Guastella, e prof. Mario Meo. Saranno inoltre presenti la prof.ssa Giulia Anglani, Presidente Parco Regionale “Dune Costiere”, e la prof.ssa Enza Rodio presidente Regionale “Italia Nostra”. 



aprile 2013

martedì 23 aprile 2013

Sequestro di prodotti alimentari scaduti




L'operazione di controllo è stata effettuata dal corpo forestale di Ostuni che ha controllato diversi Comuni del territorio


Quintali di prodotti alimentari scaduti sono stati rinvenuti e sequestrati dagli agenti del corpo forestale di Ostuni in alcune rivendite e ingrossi di Fasano, Ceglie Messapica e Carovigno. L’operazione rientrava nell’ambito dei controlli dei marchi italiani e ha interessato esercizi commerciali di Ostuni, Fasano, Carovigno, Cisternino e Ceglie Messapica. L’ispezione è iniziata all’inizio del mese in corso ed è durata qualche settimana.
Il quantitativo di prodotti alimentari scaduti più consistenti è stato trovato proprio ad un grossista di Fasano: negli scaffali sono stati trovati circa 600 chili tra barattoli di carciofi, di fagioli,  bottiglie contenenti composti a base frutta, salsa di cocktail, svariate confezioni di bottiglie di succo di limone e altro. Il titolare è stato naturalmente multato. Altri due sequestri sono stati eseguiti a Ceglie Messapica e Carovigno dove i prodotti scaduti erano esposti in rivendite al  dettaglio. In questo caso si tratta di latte, yogurt, merendine, olive, pasta fresca, pancetta e altro.
L’attività di controllo nel settore agro-alimentare a tutela della salute pubblica da parte degli uomini del Corpo Forestale dello Stato proseguirà anche nei prossimi giorni.

Ne parla anche BrindisiReport Clicca qui


aprile 2013

Frase shock di Rocco Casalino




Leggiamo una dichiarazione del nostro concittadino Rocco Casalino, ingegnere, ex concorrente del Grande Fratello, giornalista e attuale addetto stampa del Movimento 5Stelle alla Camera, riguardo al discorso di Giorgio Napolitano al Parlamento:
CLICCA QUI PER LEGGERLA


Di fronte a espressioni del genere, il silenzio è d'oro.


Spero vivamente che la frase venga smentita.





aprile 2013

Questi sono i servizi sociali?



Una storia straziante che sta facendo il giro del web e non solo.







BATTIPAGLIA (SALERNO)  - Durano una manciata di minuti, con il drammatico pianto di due bambini in sottofondo a rendere ancora più triste la storia, i momenti del prelievo forzato da parte della polizia di due fratellini di 7 ed 8 anni destinati dal Tribunale dei minori ad una casa famiglia. Un video choc effettuato dalla madre, un'insegnante di 46 anni di Battipaglia (Salerno), proprio nei pressi della sua abitazione, dove i bimbi stavano tornando e dove ad attenderli vi erano alcuni agenti, un'assistente sociale ed una psicologa del Comune. Lei, la madre, è accusata dalla sezione minorile della Corte d'Appello di Salerno, di PAS, acronimo che sta per 'Parental Alienation Syndrome', un disturbo attraverso il quale la donna, agendo sulla psicologia dei bambini, tenterebbe di metterli contro il padre, dal quale è separata. Di qui, la decisione del tribunale minorile di sottrarre i fratellini alla potestà della madre per affidarli temporaneamente ad una casa famiglia, in attesa di una vera e propria adozione. La vicenda è diventata pubblica con il video del Corriere del Mezzogiorno. (ANSA)



La PAS  (sindrome da alienazione parentale) non è riconosciuta come un disturbo psicopatologico dalla grande maggioranza della comunità scientifica e legale internazionale.


SENZA PAROLE.






aprile 2013

Tentato furto al Bancomat in via Don Guanella, indagini in corso




Domenica mattina ci siamo svegliati con la notizia dell'assalto (con esplosioni) al bancomat dell'ufficio postale in via Don Guanella. Assalti simili erano avvenuti nelle stesse ore anche a Cisternino, Pezze di Greco e Torrecanne. Secondo le prime ipotesi investigative, i banditi avrebbero usato del GPL per innescare le deflagrazioni. Clicca qui per leggere tutto



aprile 2013

lunedì 22 aprile 2013

Festival dei giochi tradizionali 2013, a Ceglie Messapica




(foto: BrindisiReport)


Si svolgerà i prossimi 24, 25 e 26 maggio prossimi per le vie e le piazze del centro storico la 9° edizione  del "Festival dei giochi e delle tradizioni di Ceglie Messapica". L'evento è realizzato a cura dell’Associazione Casarmonica, con il patrocinio della Provincia e dell’Associazione Giochi Antichi.

Quest'anno ci saranno anche ulteriori contributi di una serie di associzioni: il Coro dei Minatori di Santa Fiora (Grosseto), la Comunità Senegalese presente nel territorio salentino, Armamaxa Residenza Teatrale, la Pro Loco di Ceglie Messapica, Passo di Terra, Gruppo Agesci, Gruppo CNGEI, Parrocchia "Santa Maria Assunta", Centro di Igiene Mentale di Martina Franca, l’Istituto Cataldo Agostinelli.

Il costo totale della manifestazione è preventivato in 25mila euro, il Comune contribuirà con la somma massima di 3.500.



Ecco due video con alcuni momenti delle scorse edizioni.












aprile 2013

Formaggio a Ceglie Messapica









aprile 2013

Commissione comunale Pari opportunità, ecco i nomi





E' stata pubblicata nell'Albo pretorio del Comune ha nominato la Commissione comunale tra uomo e donna, "al  fine di rimuovere gli ostacoli che di fatto costituiscono discriminazione diretta o indiretta nel rapporto di uguaglianza sostanziale tra uomini e donne nell’ambito del lavoro ed in ogni ambito della vita sociale".

Le componenti sono: Agata Evelina Carriero, Eleonora Rottola, Maria Giovanna Argentiero, Teodora Elia, Cristina Elia, Romina Albano, Gabriella Anna Rodio, Rosina Barletta.

Clicca qui per il regolamento relativo alle funzioni della commissione.





aprile 2013

50 anni di sacerdozio



Nei prossimi giorni, da giovedì 25 aprile fino a domenica, monsignor Giovanni Turrisi, fondatore e parroco della chiesa San Lorenzo da Brindisi (nata nel 1985) festeggerà i cinquant'anni di sacerdozio. 




Sono previste le celebrazioni di Sante Messe e una serie di incontri. L'elenco lo trovate nella locandina qui sotto.  






In particolare, Domenica alle 10.30 ci sarà la concelebrazione eucaristica presieduta dal vescovo Monsignor Vincenzo Pisanello. In realtà l'ordinazione sacerdotale fu celebrata nella Chiesa di San Rocco il 29 giugno 1963 ma, per opportunità pastorale, è stata scelta la data del 28 aprile per il festeggiamento.

Il Quotidiano lo ha intervistato, chiedendogli cosa provi in questo momento: “Sono contento di essere giunto a questo traguardo, che non a tutti è dato tagliare. Ringrazio Dio per la vita e per i doni che non mi ha mai fatto mancare in questi cinquant'anni. Ringrazio tutti , da chi mi ha sostenuto moralmente a chi ha collaborato con contributi economici, tutti coloro che non mi hanno mai abbandonato. Poco a poco, tutti insieme siamo riusciti a costruire ciò che c'è oggi”.






aprile 2013

domenica 21 aprile 2013

Ceglie, la nuova parrocchia torna in Consiglio comunale





Nel novembre scorso il Consiglio comunale aveva dato all’unanimità, maggioranza e opposizione, il via libera al progetto per la realizzazione del complesso parrocchiale “Maria  Immacolata Madre della Divina Provvidenza”. A fine marzo, però, il consigliere comunale Tommaso Argentiero aveva rilevato un presunto errore da parte degli Uffici comunali che avevano elaborato il "Certificato di Destinazione Urbanistica" (allegato al progetto) e che renderebbe impossibile l'esecuzione del progetto stesso.

Proprio per evitare questo pericolo, Argentiero presentò un ordine del giorno (clicca qui) da votare in Consiglio comunale con cui lo stesso Consiglio annullerebbe (in autotutela) la delibera illegittima in questione e impegnerebbe il Sindaco ad attivarsi a livello amministrativo affinchè l'iter del procedimento possa andare avanti e realizzarsi quanto prima. Con il solo obiettivo di salvare il progetto. 

Per venerdì prossimo, 26 aprile, è convocato pertanto questo apposito Consiglio comunale che sarà chiamato a deliberare al riguardo. L'auspicio è che l'intera assemblea voti l'ordine del giorno proposto.
Siamo fiduciosi che la vicenda si sblocchi e quanto prima la nuova Chiesa e Parrocchia vedano la luce. 





aprile 2013

Medici in piazza, a disposizione dei cegliesi


Una lodevolissima e utile iniziativa. Questa mattina, nell'ambito dell "Lions DayGiornata della prevenzione", l'associazione cegliese Medici per la prevenzione si è messa a disposizione della cittadinanza cegliese presso alcuni stand allestiti appositamente in piazza Plebiscito.










I cittadini intervenuti si sono potuti sottoporre gratuitamente a visite mediche con una nutrizionista, uno psicologo e un oncologo. Inoltre è stato possibile effettuare, sempre gratuitamente, l'esame ecografico per tiroide e TSA.  

Grande professionalità, umanità e competenza.





PER CONOSCERE IN DETTAGLIO I MEDICI DELL'ASSOCIAZIONE


La finalità dell'associazione è quella di rispondere alle diverse esigenze dei cittadini e contrastare le lunghe liste d’attesa del servizio pubblico. Le diverse prestazioni sono effettuate, ad un costo simbolico, nei giorni di giovedì e venerdì dalle ore 16 alle ore 19 in via Sac. Giovanni Mastro, 13. Per informazioni: 333.1285998 oppure 328.0168716.


Un grazie di cuore.








aprile 2013

Ceglie, esplosioni notturne al bancomat della posta




Nelle ultime settimane tra furti e tentativi di furto stiamo battendo i record. Venerdì il furto alla gioielleria, martedì furto notturno in un locale del centro storico, mercoledì un tentativo di furto (sventato per fortuna dal Carabinieri) alla sede dell'Istituto Professionale.

E stanotte, tanto per non farci mancare nulla, alla sede succursale della Posta qualcuno, dopo aver forzato la porta d'ingresso, ha posizionato del materiale esplosivo proprio nei pressi dell'entrata per scardinare la cassaforte del bancomat.  Il rumore dei due esplosioni ha svegliato il quartiere ma i criminali non sono riusciti a  entrare in possesso del denaro collocato all'interno della scatola blindata, fuggendo via.

E poi non dite che non siamo diventati proprio una cittadina tranquilla, disfattisti!




LE ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO DA CEGLIE


Rifiuti, continua il botta e risposta tra destra e sinistra




Visita medica domenicale, a Ceglie







aprile 2013

Visita medica domenicale, a Ceglie









aprile 2013

sabato 20 aprile 2013

Rifiuti, continua il botta e risposta tra destra e sinistra


Torniamo a parlare del centro raccolta materiali a cui l'altro giorno sono stati apposti i sigilli. In un post precedente, dopo aver ricostruito l'iter politico-amministrativo della vicenda, ci eravamo posti, come blog, una domanda: perchè il Consiglio comunale, a maggioranza di centrodestra, non aveva a suo tempo approvato la variante urbanistica chiesta da Regione e Provincia e che avrebbe risolto il problema, Clicca qui

Risposte non ne abbiamo avute.






Nel frattempo, sul Quotidiano di oggi è intervenuto il primo cittadino:


"Tutto ciò è la conseguenza dell'esposto presentato dai consiglieri di centrosinistra. Ho fiducia nella magistratura e attenderò l'esito della vicenda. Il nostro intendimento era quello di trovare una soluzione alla situazione ereditata dall'amministrazione precedente. Ceglie era una discarica a cielo aperto. Per questo motivo, come da contratto stipulato con la Cogeir dalla precedente amministrazione e come è stato sollecitato dall'Ato, noi abbiamo individuato l'area per il centro. L'unica area disponibile era l'attuale e anche la giunta precedente l'aveva individuata con atto deliberativo. Noi abbiamo realizzato un centro con tutti i crismi per dare un servizio alla collettività. Loro invece utilizzavano l'area attigua all'attuale centro raccolta per fare trasbordi e abbandonare rifiuti con il pergolato che gocciolava. Quello andava bene, il nostro centro no. Credo che l'intento dei consiglieri sia creare confusione e riportare la città allo stato in cui l'abbiamo trovata nel 2010".



Su quest'ultimo argomento risponde il consigliere Rocco Argentiero, che nella passata consiliatura era Assessore all'Ambiente:

"Capisco che gli eventi di questi giorni stiano costringendo il Sindaco ad intervenire per tentare di tappare qualche falla, ma il continuare da parte sua ad affermare che l'area oggetto della querelle  era la stessa individuata dalla passata amministrazione denota il fatto che il primo cittadino non conosce le carte o non le ha lette, almeno sino ad ora.

La Giunta  di centrosinistra nel tempo produsse i seguenti atti : Con delibera 224 del 26/10/2009  la Giunta individuava l'area ex depuratore sita in contrada Mesola, nel vigente Pd.F quale “impianto terminale fognatura” per la realizzazione del Centro Raccolta Materiali al fine di partecipare ad un finanziamento regionale.

Con delibera 250 del 12/11/2009 la Giunta individuava una ulteriore area su Via del Lavoro  “facendo salve tutte le procedure necessarie per conferire all'area in questione la destinazione urbanistica necessaria”. Trattasi proprio della variante urbanistica che il consiglio comunale avrebbe dovuto approvare e sottoporre alla Regione,  per evitare l'abuso edilizio.

Con delibera 273 del 1/12/2009 la Giunta revocava la delibera 250, considerato che in data 27/11/2009 il consorzio ATO BR2  aveva approvato e successivamente trasmesso alla Regione, al fine di partecipare al finanziamento previsto, un progetto per la Realizzazione del Centro Comunale di Raccolta Rifiuti ritenendo idonea l'area ex depuratore sita in c.da Mesola.

Di quel progetto e di quel finanziamento, che avrebbe dato alla città la possibilità di risanare e bonificare un area abbandonata nessuno sa più niente . Questi sono i fatti il resto sono  solo chiacchiere e propaganda, di cui la città non ha certamente bisogno".







E inoltre c'è un comunicato dei consiglieri comunali del centrosinistra, sempre sull'argomento


"Il sequestro,da parte della magistratura, del Centro Raccolta Materiali è solo un punto di arrivo, di interrogativi e quesiti che i consiglieri comunali del centrosinistra hanno posto all'attenzione del Comune di Ceglie Messapica, della Regione Puglia e del Provincia di Brindisi..." Clicca qui per leggere tutto



A tutti voi buona domenica.





aprile 2013

Commenti

Commenti