F F Tribuna Libera: marzo 2013

domenica 31 marzo 2013

CEGLIE, Arrestato per il furto di un'autoradio



Ma esistono ancora i ladri di autoradio?



E' accaduto nelle scorse ore a Ceglie.

Ci racconta tutto BrindisiReport




marzo 2013

Cronaca da Ceglie, Furto alla Chiesa Madre






E' accaduto le notte di venerdì scorso - Venerdì Santo - all'interno della Chiesa Madre, a Ceglie, poco dopo la conclusione della processione dei Misteri. Bottino: appena 30 euro. La scoperta amara è stata fatta ieri mattina dal Parroco, il quale ha provveduto a formalizzare la denuncia. E' il secondo colpo in due settimane: il 10 marzo scorso dall'ufficio parrocchiale furono rubati 2.800 euro destinati alla Caritas parrocchiale.

I dettagli del furto dell'altra sera ce li racconta Maria Gioia sul Quotidiano.

"I malviventi sarebbero entrati in chiesa durante l'apertura quotidiana al pubblico, approfittando della celebrazione delle messe oppure del viavai dei fedeli in giro per le chiese cittadine in occasione delle feste pasquali. Una volta guadagnato l'accesso si sarebbero nascosti per poi uscire subito dopo la chiusura della chiesa. A quel punto, convinti di poter trovare un lauto bottino, i malviventi avrebbero raggiunto l'ufficio della parrocchia. Questa volta però nel cassetto della scrivania hanno trovato solo pochi euro. A quel punto avrebbero deciso di sottrarre comunque la somma rinvenuta per poi uscire dalla porta posteriore della chiesa, situata in via Forno Greco".


Un gesto davvero ignobile.







marzo 2013

A tutti voi ...







marzo 2013

sabato 30 marzo 2013

E' morto un poeta


Se n'è andato un altro grande della musica: Franco Califano.




ROMA -  All'età di 74 anni, Franco Califano è morto nella sua casa ad Acilia. Malato da tempo, era nato nel 1938. Solo pochi giorni fa, il 18 marzo, si era esibito al Teatro Sistina di Roma. Originario di Pagani, in provincia di Salerno, Califano era nato su un aereo in volo su Tripoli, allora colonia italiana. Ed era anche un insospettabile tifoso dell'Inter. Eppure Franco Califano resterà per sempre tra le espressioni più genuine di Roma e delle sue tante anime. Leggi tutto










marzo 2013

Processione dei Misteri a Ceglie Messapica, foto



Tre suggestivi scatti inviatimi dall'amico Vincenzo Intermite, che ringrazio.

















marzo 2013

Torre del castello, l'appello dei cegliesi inizia da Facebook


Ieri c'è stata la proposta dei consiglieri del centrosinistra sul castello.

CLICCA QUI per leggerne il testo completo




(video realizzato dal blog AhiCeglie)


Nelle ultime ore è nato un gruppo Facebook per sollecitare il Comune affinchè

IL COMUNE ACQUISISCA LA TORRE DEL CASTELLO 


Immagine di copertina


"Il Comune di Ceglie Messapica ad oggi risulta creditore nei confronti dei comproprietari della Torre del Castello della somma di circa 700.000 Euro, il valore a base d'asta dei beni posti in vendita è inferiore al credito vantato; infatti, da una perizia di stima iniziale che superava 1.200.000 Euro, alla prossima asta, fissata dal Giudice fallimentare per il 12 giugno 2013, il valore del bene è stato ridotto a Euro 448.561,88. Per questo,i riteniamo che ci siano tutte le condizioni favorevoli affinché l’Ente possa chiedere al giudice l'assegnazione dei beni ( Torre e locali adiacenti) anche in virtù del diritto di prelazione.
Pertanto chiediamo, che da subito, il Sindaco attivi tutte le procedure affinché il nostro Comune finalmente possa venire in possesso della Torre del Castello, recuperando parte del credito vantato mediante l'acquisizione di quanto pignorato ed attivando altra procedura esecutiva nei confronti dei comproprietari per il recupero del residuo credito insoddisfatto".


Per l'indirizzo del gruppo e per aderire
clicca qui








marzo 2013

Ceglie, le lettere anonime finiscono in Procura





Sul Quotidiano di questa mattina leggiamo tra le altre cose delle due lettere anonime pervenute diversi giorni fa al Comune riguardanti il presunto operato di alcuni dipendenti comunali. Leggiamo la dichiarazione del sindaco: "Abbiamo consegnato le due lettere anonime alla Procura della Repubblica. le due missive riguardano rispettivamente i settori urbanistica e polizia municipale. ho dato mandato ai responsabili delle aree interessate di consegnare tutto nelle mani della procura. Sarà chi di competenza a verificare quanto scritto".

Mi chiedo perchè, chi è convinto di avere certezza di presunti atti o comportamenti illegittimi, non ci metta la faccia e debba ricorrere a lettere anonime che comunque chiamano in causa uffici precisi o persone con nome e cognome, con affermazioni tutte da dimostrare, ma intanto li chiamano in causa. Perchè non farlo alla luce del sole se si ritiene che un illecito sia stato compiuto da qualcuno? Speravo che la nostra città avesse superato questi "sistemi" di denuncia. E lo dico da gestore di un blog che non ha mai risparmiato critiche anche dure, firmando quello che scrive alla luce del sole, alle scelte politiche e alla gestione amministrativa di questa Amministrazione.

Ad ogni modo, da cittadini, facciamo pieno affidamento nell'operato delle Autorità inquirenti.




marzo 2013

venerdì 29 marzo 2013

"La torre del castello torni ai cittadini cegliesi"






Questo che potete leggere di seguito è il documento che è stato consegnato dai consiglieri comunali del centrosinistra alla stampa questa mattina.



In data 22 giugno 1985, con Ordinanza N° 9933, il Sindaco pro tempore del Comune di Ceglie M.ca intimava a Verusio Carlo, Pierfrancesco e Stefania, nella loro qualità di comproprietari di parte del Castello Ducale, di eliminare il pericolo incombente sulle vie circostanti, rappresentato dall’accentuata compromessa staticità della Torre Quadrata.

In presenza di un’inottemperanza dei comproprietari, l'Amministrazione Comunale effettuava detti lavori di consolidamento, sostenendo la spesa complessiva di Lire 589.359,29 in sostituzione dei comproprietari inadempienti.

Con ricorso del 27 febbraio 1991 l’Amministrazione Comunale chiedeva al Presidente del Tribunale di Brindisi di emettere decreto ingiuntivo nei confronti dei comproprietari in solido per il pagamento di detta somma, oltre agli interessi.

Con sentenza n.125/2006 la Corte d'Appello di Lecce condannava in solido i germani Verusio al pagamento, al Comune di Ceglie Messapica, la somma di circa Euro 635.903,11.

In data 18/10/2006 l’Avvocato Francesco Zacà del Foro di Lecce appositamente nominato dalla Giunta Federico notificava atto di precetto e successivo atto di pignoramento con conseguente istanza di vendita forzata.

La Corte di Cassazione, prima sezione civile, in data 29 febbraio 2008 rigettava definitivamente il ricorso proposto da Verusio Carlo e Pierfrancesco in accoglimento delle tesi difensive, svolte nell'interesse del Comune di Ceglie Messapica da parte dell’Avvocato Francesco Muscatello del Foro di Bari, anch'esso nominato nel 2006 dalla Giunta Federico.

In data 7 agosto 2008 perveniva al Comune di Ceglie M.ca una nota del Ministero per i Beni Culturali con la quale si portava a conoscenza dell’ente che una quota indivisa del Castello Ducale (Torre e altri locali) era stata trasferita ad una società denominata Kailia srl con sede in Napoli e costituita il 10/07/2008 per l'importo di Euro 430.000,00.

In data 11 agosto 2008 il Comune diffidava il Sig. Verusio Pier Francesco e la Kailia srl ad astenersi da qualsiasi ulteriore atto di disposizione del bene oggetto di pignoramento, con espressa riserva, in ogni caso, di ogni più opportuna azione a tutela del bene oggetto a tutela dei diritti vantati dal Comune di Ceglie Messapica.

In data 13 agosto 2008 il Ministero per i Beni Culturali dava ragione all’Amministrazione Comunale e comunicava che la precedente nota del 7 Agosto era da considerarsi decaduta.
In poche parole grazie alla determinazione della Giunta di Centrosinistra e alle capacità professionali dell' Avvocato Comunale Grazia Vitale, in una giornata di Agosto, si riuscì a sventare una vendita strana e avventata, che avrebbe potuto scippare per sempre al Comune di Ceglie e quindi ai cegliesi la proprietà della Torre del Castello.

A partire dal 2008 la Torre del Castello è stata oggetto di una serie infinite di vendite all’Asta presso il Tribunale di Brindisi che puntualmente sono andate deserte.
Infatti, da una perizia di stima iniziale che superava 1.200.000 Euro, alla prossima asta, fissata dal Giudice fallimentare per il 12 giugno 2013, il valore del bene è stato ridotto a Euro 448.561,88

Nel 2009 l’Amministrazione Comunale di Ceglie Messapica ritenne opportuno predisporre una valutazione sulle condizioni statiche di sicurezza del Castello Ducale ragion per cui con Determina n. 423 del 30.06.2009 fu dato incarico allo Studio Vitone & Associati di espletare un’indagine preliminare di verifica delle condizioni statiche del torrione e del mastio del Castello Ducale.
I tecnici incaricati constatavano la presenza di significativi segni di dissesto delle strutture murarie: particolarmente evidenti in corrispondenza dei fronti della monumentale torre merlata e nella parte centrale di uno dei lati della torre (via P. Elia) notavano una marcata lesione ad andamento verticale.

Gli stessi tecnici evidenziavano la necessità di sottoporre il torrione del Castello ad un monitoraggio strumentale al fine di controllare l’evoluzione nel tempo dell’attuale quadro fessurativo e segnalare eventuali situazioni di pericolo. La proposta dell’effettuazione del monitoraggio rispondeva ad una prioritaria necessità, che nelle more dell’approfondimento delle problematiche statiche, che richiedevano tempi non certamente brevi, costituiva l’unica ragionevole misura cautelare da porre in atto per garantire il costante controllo della situazione ed evitare rischi per la pubblica incolumità.

L’Amministrazione Caroli non ha ritenuto dare continuità amministrativa alla verifica sulle condizioni statiche di sicurezza del Castello Ducale, determinata dai precedenti atti tecnici ed amministrativi, ma con Determina 696 del 30/12/2011 affidava all’arch. Luisa Parisi solo un incarico per il rilievo geometrico dell’intera struttura (Torre del Castello Ducale compresi edifici e strutture adiacenti).

A distanza di oltre 1 anno nessuna iniziativa è stata intrapresa a salvaguardia della struttura e a garanzia dell'incolumità pubblica con l'aggravante che siamo venuti a conoscenza che ultimamente si sono verificati all’interno della torre del Castello alcuni crolli che destano serie preoccupazioni inerenti alla sicurezza statica dello storico edificio della nostra città.

Si rende necessario a nostro avviso, determinare una seria ed efficace azione amministrativa finalizzata alla salvaguardia del Castello Ducale ed evitare rischi per la pubblica incolumità.
A nostro avviso, interpretando la volontà sempre più diffusa dei cittadini cegliesi, riteniamo che non sia più rinviabile l'acquisizione da parte del Comune di Ceglie Messapica di tutti i beni pignorati e sottoposti ad asta pubblica (Torre e locali adiacenti).

Il Comune di Ceglie M.ca ad oggi risulta creditore nei confronti dei comproprietari germani Verusio della somma di circa 700.000 Euro, il valore a base d'asta dei beni posti in vendita è inferiore al credito vantato, ragion per cui riteniamo che ci siano tutte le condizioni favorevoli affinché l’Ente possa chiedere al giudice l'assegnazione dei beni (Torre e locali adiacenti) anche in virtù del diritto di prelazione.

Pertanto chiediamo che da subito il Sindaco attivi tutte le procedure affinché il nostro Comune finalmente possa venire in possesso della Torre del Castello, recuperando parte del credito vantato mediante l'acquisizione di quanto pignorato ed attivando altra procedura esecutiva nei confronti dei Germani Verusio per il recupero del residuo credito insoddisfatto.


Ceglie M.ca lì 29/03/2013


I consiglieri comunali del centrosinistra.

Rocco Argentiero 
 Tommaso Argentiero 
 Donato Gianfreda 
 Nicola Trinchera




AhiCeglie ha documentato il tutto con un video





marzo 2013

Contro l'amianto a Ceglie



Dagli uffici di via De Nicola mi arriva comunicazione e-mail con cui si informa la cittadinanza che la Regione Puglia - come sapete l'Amministrazione Regionale pugliese è quella tanto vituperata dagli esponenti pidiellini cegliesi nei comizi e in ogni occasione possibile -  ha concesso alcuni  finanziamenti relativi allo smaltimento dell'amianto. Clicca qui

Questa volta hanno presentato evidentemente un buon progetto, non come quella volta che, sempre in riferimento alla raccolta differenziata, presentarono il progetto sulla raccolta differenziata "innovativa in cui si lasciava intendere che a Ceglie fosse arrivato ... il mare. Clicca qui

E' una buona notizia per Ceglie.








marzo 2013

Trasmissione di Rai 3 sulla nostra cucina (video)


Un servizio della trasmissione di Rai3 "Buongiorno Regione Puglia" sulla nostra Ceglie e la sua cucina.

Titolo: "La Puglia nel piatto".



Interviste ad Antonella Ricci e Antimo Savese e al sindaco Caroli.



Clicca qui per vedere il video

dal minuto 14.10


Grazie all'amico Giovanni Putignano per la segnalazione.




Certo che fa effetto, dopo tutti gli attacchi alla Scuola mediterranea di gastronomia da parte del Pdl, vedere
l'entusiasmo odierno...

Ricordate? Se la risposta è no, Clicca qui


Meglio tardi che mai.








marzo 2013

Centrosinistra





Oggi, venerdi 29 Marzo alle ore 11.00, presso il Comune, i consiglieri comunali del centrosinistra terranno una conferenza stampa. nella quale saranno presentate proposte e idee per l'uso e l'utilizzo del Castello.









marzo 2013

giovedì 28 marzo 2013

Nell'ultimo giorno utile






Convocato in via urgente per domani mattina alle 12 il Consiglio comunale. 



Questa è la delibera regionale a cui fa riferimento l'ordine del giorno






marzo 2013

Antonella Ricci e Vinod Sookar a "Verissimo" su Canale5





Sabato 30 marzo, a partire dalle ore 15.30, su Canale 5 i riflettori sarano puntati sul nostro territorio e la sua cucina. Antonella Ricci e Vinod Sookar saranno infatti ospiti della trasmssione “Verissimo” condotta da Silvia Toffanin.

Verrà presentata una ricetta creata per l'occasione: una pasta verde alla clorofilla di borragine. 




marzo 2013

Da un ospedale all'altro



"Francavilla, medici litigano 
e il paziente rischia la vita"

Questa storia assurda, accaduta a un cegliese, ce la racconta Adele Galetta sulla Gazzetta del Mezzogiorno





Il commento di una familiare dell'uomo

Capisco la difficoltà di gestire un pronto soccorso strapieno di malati che attendono di essere visitati ma in questo caso qualcuno rischia la vita. Purtroppo veniamo trattati da numeri, fortunatamente, però, c'è la sanità che funziona bene, per questo voglio ringraziare tutto il personale del reparto di cardiochirurgia dell'Ospedale "Villa Maria - Città di Lecce" per la dedizione, pazienza e professionalità con le quali hanno assistito e curato mio marito, così come tutto il personale in forza a Ceglie che, nonostante i tagli e varie criticità, riescono a gestire anche queste situazioni con grande senso di responsabilità”.





Intanto è di oggi una buona notizia:

 “Finalmente, dopo che abbiamo portato modernità, strutture e macchinari nelle nostre Asl e nei nostri ospedali, ora possiamo portare medici e infermieri”. Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola annunciando questa mattina in conferenza stampa insieme all’Assessore alle Politiche per la Salute Elena Gentile, lo sblocco del turn over in sanità, prevedendo entro il prossimo giugno l’assunzione di 1600 unità tra medici e infermieri. “Per lunghi mesi – ha spiegato Vendola – abbiamo lavorato con il freno a mano: il Governo Berlusconi, Tremonti e Fitto ci hanno costretto a lavorare in condizioni difficili, siamo stati oggetto di una vera e propria opera di sadismo; perché se migliaia di medici e infermieri vanno in pensione e non li puoi sostituire, anche se hai portato grandi macchinari e anche se hai cambiato la tecnologia e l’offerta sanitaria, rischi di far collassare l’intero sistema”. Leggi tutto



marzo 2013

mercoledì 27 marzo 2013

Spettacolo di Pio & Amedeo a Ceglie, I VIDEO



Teatro pienissimo ieri sera per lo spettacolo con Pio & Amedeo

Una serata leggera e divertentissima.
Grazie a Tommaso Perna e al Rotaract di Ceglie.






Guarda il secondo video
Clicca qui


Indimenticabile il commento di un politico che, entrando in sala, ha esclamato:
"M'et purtat staser a vet' sta cos'................".

Credo che però alla fine si sia divertito anche lui.






marzo 2013

Mercoledì sera, a Ceglie Messapica



Come già anticipato qualche giorno fa, questa sera (mercoledì) alle 20 presso il teatro comunale, si terrà la rappresentazione della Passione Vivente, organizzata dai ragazzi dell'AIAS, in collaborazione con il CSM e diversi volontari. Un occasione anche per far conoscere a tutta la nostra comunità l'associazione Aias e le attività meritorie che vengono portate avanti.





Questi gli interpreti:

Donato Gioia interpreterà Gesù, Laura Caliandro sarà la Madonna Addolorata, Nica Santoro, Rosanna Pugliese ed Enza Gioia rappresenteranno le Tre Marie. Gli Apostoli saranno interpretati da: Giuseppe Amico, Isa Bellanova, Angelo Casale, Bernardino Dellisanti, Tommaso Gioia, Vito Montanaro, Franco Gianfreda, Francesca Putignano, Michela Pascariello, Vincenzo Suma e Stefano Bellanova (che interpreterà Giuda). Marco Urso interpreterà Ponzio Pilato, mentre Valentina Gioia sarà Procula, moglie di Pilato. 

Vincenzo Suma farà anche la parte di Malco, Nicola Menga sarà Mambre, Giambattista Putignano il sacerdote Caifa e Vito Montanaro il Centurione. L'intera rappresentazione sacra è curata dall'organizzatrice Enza Gioia, da Ferdinando Filomeno che si occupa delle musiche e da Silvio Gioia che guida la regia”.




marzo 2013

martedì 26 marzo 2013

Una doverosa rettifica



Torniamo a parlare della premiazione del nostro concittadino Mimmo Argentiero che, con i suoi canarini, lo scorso gennaio ha conquistato un oro ed un bronzo il 61°Campionato Mondiale di Ornitologia ad Hasselt, in Belgio. Leggi la notizia



Qualche giorno fa dalla stampa avevamo letto la notizia secondo cui l'esemplare “bruno pastello rosso mosaico” sarebbe stato declassato e privato del premio da parte della giuria del premio internazionale che lo avrebbe assegnato al candidato classificatosi al secondo posto. 

Con molto piacere riporto la rettifica ufficiale di questa notizia. Mi ha scritto lo stesso Mimmo Argentiero che la notizia era stata attinta erroneamente da un altro quotidiano veneto che per un equivoco aveva attribuito il titolo mondiale in maniera errata. Riporto sul blog anche la lettera di Salvatore Cimi, presidente FOI-Onlus al giornalista redattore dell'articolo in questione.


Gent. Giornalista
.............................

ho ricevuto stralcio del Nuovo Quotidiano di Brindisi, nel quale vengo menzionato quale corresponsabile  di aver premiato in sostituzione, col titolo di Campione Mondiale 2013, un allevatore FOI Onlus declassandone un'altro del diritto acquisito in gara. 
Allo stato dei fatti il contenzioso nato tra due allevatori non potrebbe esistere per ovvie ragioni che mi permetto di precisarLe:
1) i lavori di giuria sono vincolanti al fine dell'assegnazione dei titoli; nessuno al termine dei lavori può sostituire o modificare l'operato, neppure il presidente FOI-COM.
2) La FOI-Onlus al termine del Campionato Mondiale ha orgogliosamente ringraziato gli allevatori che si sono distinti al 1°-2°-3°- posto nelle classifiche ufficiali inviando a tutti un diploma circostanziato.

Pur tuttavia un errore é stato commesso dall'operatore della FOI nella compilazione- copia-incolla- di un "diploma" inviato per errore al sig. Bisognin Domenico trasmettendogli un attestato di "Primo classificato"  anziché di "Secondo classificato" come stabilito dal giudice di gara e riportato nel catalogo ufficiale  della manifestazione e nella scheda di giudizio rilasciata a tuti gli espositori.

Le sarei grato se volesse ripubblicare questa precisazione dando a Cesare quello che é di Cesare....
Al Sig Argentiero Domenico rinnovo i miei complimenti e le scuse della FOI Onlus per il disguido cartaceo che ha provocato.


Salvatore Cirmi
presidente FOI-Onlus 



Anche da parte del blog, ancora complimenti a Mimmo.






marzo 2013

Trofeo tennis, a Ceglie Messapica


News dal Circolo Tennis di Ceglie.






L' A.S.D. Circolo Tennis Ceglie Messapica organizza sui propri campi in mateco, siti in Villa Cento Pini a Ceglie, dall'1 all'7 Aprile 2013, la tappa di qualificazione del Circuito “TROFEO TENNIS by KINDER + SPORT”, approvata dal Comitato Regionale Pugliese. Le gare riguardano ragazzi/e nati/e dal 1997 al 2003.


Per il regolamento e le iscrizioni clicca qui





marzo 2013

Rocco, guardiano della casa del M5s


Vito Crimi: il grillino che si addormenta in aula al Senato



"Ditemi che succede", chiede Beppe Grillo a Vito Crimi e Roberta Lombardi. "Voglio sapere se davvero nel gruppo ci sono persone che pensano di fare un accordo con il Pd"... E mentre in Rete parte la caccia agli infiltrati, in Parlamento, tra chi ha espresso il suo dissenso, serpeggia la paura. "Dimmi chi è il senatore che ti ha parlato", chiede Rocco Casalino - ex concorrente del Grande Fratello, ora uomo di comunicazione dei grillini lombardi - a un cronista. Leggi tutto






Quando Peppe difendeva la libertà dei parlamentari di votare secondo coscienza,
anche contro la disciplina di partito:

"Ogni membro del Parlamento rappresenta la Nazione ed esercita le sue funzioni senza vincolo di mandato" è molto chiaro. Chi è eletto risponde ai cittadini, non al suo partito. Questa la chiamate democrazia? E' solo una sua caricatura. I nostri dipendenti (...come recita la Costituzione questa gente dovrebbe rispondere a noi) hanno occupato lo Stato, sono membri di comitati di affari e di mutua assistenza che hanno chiamato partiti e ai quali obbediscono. Questi partiti, con questa forma, senza eccezione, come il partito fascista, vanno aboliti. Chi ne entra a far parte, anche in buona fede, anche senza volerlo, non fa più parte della democrazia. (10 agosto 2010)




"Uno vale uno", "
"Decideremo tutto con la rete",
"Votazioni in aula decise a maggioranza dei parlamentari del M5S“... 


Ricordate?

Altri tempi, c'era la campagna elettorale.










marzo 2013

lunedì 25 marzo 2013

Tutto pronto per l'evento tanto atteso: Pio e Amedeo


Direttamente dalla trasmissione "Le Iene".

Teatro comunale 
 martedì 26 marzo, ore 21

PIO & AMEDEO Show





Clicca qui per i dettagli

Tommaso Perna, organizzatore della serata, ci fa sapere: "lo spettacolo sarà aperto da due giovani cantanti dal talento indiscutibile, RIGOROSAMENTE CEGLIESI, Gianfranco Sgura e Marika Oliva".

La loro bravura avevamo già avuto modo di scoprirla anche su Tribuna
Vi ripropongo due loro brani.



     



Clicca qui e qui per vedere i loro video


Inoltre, sempre in apertura dello spettacolo, ci sarà anche un grande show-man. . . . . . di soli 11 anni.



Uno spettacolo assolutamente da non perdere.


Sono rimasti pochissimi biglietti, chi fosse interessato
può contattare Tommaso Perna al n. 393 45 33 485.




marzo 2013

Premio del Presidente Napolitano ad una cegliese


Una notizia che rende orgogliosi tutti noi cegliesi.





Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha insignito con una medaglia il progetto didattico di una nostra concittadina, la dott.ssa Margherita Gianfreda.

Cegliese d'origine ma trasferita a Perugia dove ha conseguito la laurea in Giurisprudenza e dove tuttora vive e lavora, Margherita Gianfreda, facendo sua la pedagogia e l'esempio di Danilo Dolci, - sociologo, educatore ed attivista della non-violenza italiano, scomparso nel dicembre 1997 - ha ideato e coordinato il progetto "Memoria e Utopia", rendendo attivi gli studenti e gli adulti al valore e ai temi della democrazia partecipativa. 

Il progetto, già' svolto in Umbria e Toscana e ora in corso a Rimini, considera l'esperienza della cittadinanza attiva di Dolci e le sue numerose ed infaticabili azioni sociali in favore del pensare legale, delle rivendicazioni per il lavoro e della comunicazione partecipativa. Dice la dottoressa Gianfreda:" Il mio lavoro nelle scuole con i ragazzi ha la finalità' di condividere e far riconoscere loro che le singole responsabilità' individuali possono e debbono integrar si in una comune responsabilità' collettiva. Solo così' e' possibile produrre il cambiamento".


Sulla Gazzetta del Mezzogiorno trovate sull'argomento un bell'articolo di Adele Galetta.










marzo 2013

Un nuovo sito web cegliese




Partirà dai primi di aprile un nuovo sito. Si chiamerà www.cegliestoria.it e sarà curato da Michele Ciracì, già direttore di Ceglie Plurale. Gli argomenti trattati saranno argomenti a carattere locale, la storia della città e del territorio: personaggi, avvenimenti, storie, tradizioni. Ogni utente potrà contribuire alla scrittura del sito con foto, documenti e materiali vari.



marzo 2013

domenica 24 marzo 2013

Novità e indiscrezioni dal Comune di Ceglie




La rubrica settimanale sul blog del consigliere comunale di opposizione Rocco Argentiero.

Andiamo a leggere cosa si dice dalle parti di via De Nicola.





marzo 2013

Palme




Buona Domenica delle Palme a tutti voi.



marzo 2013

sabato 23 marzo 2013

Medioevo




Vi segnalo un nuovo blog, creato da poco da e che ha come tema il medioevo brindisino e provinciale (quindi anche in riferimento alla nostra Ceglie) in ogni suo aspetto (archeologia, storia, arte, ecc...). Il titolo è Brindisi Medievale e il gestore è  Pierluigi Papa; il blog è in linea da poco ma offre già tante notizie, immagini e documentazione. Siamo certi che nel tempo diventerà ancora più ricco di informazioni e di spunti interessanti.





marzo 2013

Francesca, una giovanissima promessa sportiva cegliese




Su richiesta della famiglia, pubblico con molto piacere un articolo della Gazzetta del Mezzogiorno di questa mattina che parla di una nostra giovanissima concittadina, Francesca Pia Locorotondo, che già si presenta come una promessa del nuoto.
Tanti in bocca al lupo alla piccola Francesca per sempre maggiori successi.


CLICCA QUI PER LEGGERE L'ARTICOLO











marzo 2013

Una giornata a Roma


Oggi pomeriggio nella Capitale si svolgeranno due, entrambe strombazzate, manifestazioni politiche.



La prima in piazza Sant'Apostoli, a due passi da piazza Venezia, organizzata dalla rivista MicroMega per chiedere l'attuazione della Costituzione e l'applicazione della legge 361 del 1957 secondo cui Silvio Berlusconi è ineleggibile in Parlamento perché beneficiario di una concessione statale. Manifestazioni analoghe ci saranno anche a Milano, Genova e Palermo. Clicca qui




La seconda, di segno opposto, in piazza del Popolo dove confluirà la protesta del Pdl dal titolo "Tutti con Silvio contro l'oppressione fiscale, burocratica e giudiziaria" (come se delle tasse e della burocrazia degli ultimi 20 anni loro - al governo fino a pochi mesi fa -  non ne sapessero nulla).


Anche da Ceglie è partito stamattina alle 4.30 un pullman di simpatizzanti berlusconiani. 






Il viaggio è gratis, offre il partito. Portateci un souvenir romano.

Per la foto puoi cliccare qui








marzo 2013

venerdì 22 marzo 2013

CEGLIE, La nuova Parrocchia a rischio. Salviamola!






Torniamo a parlare della realizzazione del complesso parrocchiale "Maria Immacolata  Madre della Divina Provvidenza”. Ricorderete che il Consiglio comunale, con delibera del 20 novembre scorso (clicca qui), aveva approvato all'unanimità il progetto per la realizzazione  del complesso parrocchiale “Maria Immacolata  Madre della Divina Provvidenza. Una scelta attesa da tempo e che aveva reso felici in primis noi parrocchiani che a "Don Guanella" (come in tanti non hanno smesso di chiamarla) sono da sempre legati.

Oggi il consigliere d'opposizione Tommaso Argentiero rileva un presunto errore da parte degli Uffici comunali che avevano elaborato il "Certificato di Destinazione Urbanistica" (allegato al progetto) e che renderebbe impossibile l'esecuzione del progetto stesso. Proprio per evitare questo pericolo, Argentiero ha presentato un ordine del giorno da votare in Consiglio comunale con cui lo stesso Consiglio annullerebbe (in autotutela) la delibera illegittima in questione e impegnerebbe il Sindaco ad attivarsi a livello amministrativo affinchè l'iter del procedimento possa andare avanti e realizzarsi quanto prima.

In merito alla richiesta, Argentiero ci tiene a precisare:

"La proposta si è resa necessaria vista l’impossibilità da parte dell’ente comunale di rilasciare autorizzazione in seguito alla procedura  seguita e agli errori commessiNon serve a nulla dire ora che queste erano le mie perplessità Nella proposta evito qualsiasi valutazione politica, poiché  l’unico indento è quello di determinare un corretto iter amministrativo per poter realizzare l’opera".


Di seguito potete leggere il testo dell'ordine del giorno.


     - Al Presidente del Consiglio Comunale

       - Al Sindaco
       - Al Segretario Comunale                
                         Comune di Ceglie Messapica




Oggetto: Annullamento in autotutela della Delibera C.C. N.58 del 20.11.2013 e  predisposizione di nuovi atti amministrativi per la realizzazione del complesso parrocchiale “Maria  Immacolata  Madre della Divina Provvidenza”.

Premesso che:

-   il legale rappresentante della Parrocchia Maria Immacolata, Sac. Giacomo Lombardi, in data 31.05.2012, presentava al Comune di Ceglie Messapica il progetto per la realizzazione  del complesso parrocchiale “Maria Immacolata  Madre della Divina Provvidenza”;

-   in data 20.11.2012 il Consiglio Comunale con Delibera n. 58 approvava il progetto per la realizzazione del complesso parrocchiale “Maria Immacolata Madre della Divina Provvidenza”, in variante al vigente Piano di Fabbricazione.


Considerato che:

-   il Consiglio Comunale di Ceglie Messapica con Delibera n.20 del 26.03.2003 approvava “la perimetrazioni dei territori costruiti” ai sensi del punto 5 dell’art. 1.03 delle Norme Tecniche di Attuazione del Piano Urbanistico Territoriale Tematico “Paesaggio”, con cui individuava come “Territori Costruiti” esclusivamente le zone territoriali omogenee tipo A, B, C e le zone turistiche, direzionali, artigianali, industriali, miste, incluse nel vigente Piano di Fabbricazione, lasciando tutto il restante territorio sottoposto alla tutela del PUTT;

-  l’area interessata dal progetto ricade, secondo il PDF del Comune di Ceglie Messapica e il D.M .n. 1444/68 , in zona omogenea E di rispetto all’abitato;

-  con il  Certificato di Destinazione Urbanistica, allegato alla Delibera di C.C.. n. 20, il dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune di Ceglie certificava, in maniera errata, che l’area su cui doveva essere realizzata  l’opera, nonché quella circostante, non risultava essere sottoposta a vincolo e  ricadeva nei “Territori Costruiti”;

-  Il Consiglio Comunale in data 20.11.2012, pertanto,  votava in maniere favorevole la Delibera n.20, su presupposti       urbanistici  e amministrativi non corrispondenti alla realtà;

- gli atti amministrativi fin ora prodotti dal Comune di Ceglie Messapica hanno determinato una situazione di stallo amministrativo e di impossibilità a concedere l’approvazione del progetto di realizzazione del complesso parrocchiale “Maria Immacolata Madre della Divina Provvidenza”.


Tutto ciò premesso e considerato,

IL CONSIGLIO COMUNALE

annulla in autotutela la Delibera del Consiglio Comunale n. 58 del 20.11.2012.


Inoltre, poiché è volontà unanime di questo Consiglio Comunale  e dei cittadini cegliesi di  realizzare il complesso parrocchiale “Maria Immacolata Madre della Divina Provvidenza”,
  
                               il Consiglio Comunale di Ceglie Messapica impegna il Sindaco :

-   a chiedere, nelle forme amministrative e tecniche determinati dalle  specifiche leggi, alla Regione Puglia il preliminare rilascio della attestazione di compatibilità paesaggistica per l’approvazione, in deroga al PDF del Comune di Ceglie Messapica, del progetto di realizzazione del complesso parrocchiale “Maria Immacolata Madre della Divina Provvidenza”.

- a portare in Consiglio Comunale la  nuova Delibera di approvazione del progetto di realizzazione del complesso parrocchiale “Maria Immacolata Madre della Divina Provvidenza”, in variante al PDF,  con l’allegato preliminare rilascio della attestazione di compatibilità ambientale da parte della Regione Puglia.


Si chiede che il presente ORDINE DEL GIORNO sia posto in discussione nella seduta  del prossimo Consiglio Comunale


Ceglie Messapica 22.03.2013                    
 Tommaso Argentiero
                                                      Consigliere Comunale “Noi con Federico”





Naturalmente l'auspicio di tutti noi è che venga posto rimedio 
quanto prima e  la nuova Parrocchia veda la luce.



marzo 2013

Commenti

Commenti